19.1.22

CRISI DI INCIVILTA'!

 



di Gianni Lannes

Dopo due anni di politiche telecomandate e fallimentari, l'unica cosa che hanno quasi eradicato è il diritto individuale a proteggere il proprio organismo dall'intrusione di sieri sperimentali di dubbia efficacia e sicura pericolosità.

DRAGHI PRIVATIZZA L'ACQUA!

 


 

di Gianni Lannes

Nel silenzio generale il governo Draghi – sotto l'egida delle multinazionali criminali – colpisce ancora. Infatti nel “Piano nazionale di ripresa e resilienza” (sic!) è stato inserito un emendamento dell'ultimo minuto, che unitamente al decreto “concorrenza” apre alla privatizzazione delle reti idriche e dei servizi idrici integrati. Dal primo luglio 2022, se non verranno firmati i requisiti di salvaguardia, è previsto che tutti i Comuni dovranno lasciare la gestione dell'acqua pubblica nelle grinfie delle multiutility affaristiche. Oltre ad essere una palese violazione dei diritti umani di caratura universale, questo è anche un sonoro ceffone ai cittadini tricolore trasformati in sudditi da mister Britannia, col pretesto di una pandemia mascherata, ossia inventata dal sistema di dominio globale, finalizzata alla sottomissione e all'annichilimento dell'umanità.

Eppure nel referendum dell'anno 2011, gli italiani avevano espresso in modo chiaro e netto la volontà di mantenere l'acqua pubblica. E in quanto bene comune questa risorsa strategica doveva essere salvaguardata e difesa concretamente, in primis dalle istituzioni. Invece Draghi elargirà tutto alle solite multinazionali.

Oggi nel Belpaese l'acqua è inquinata, degradata e contaminata. Il suo valore naturale è diventato motivo di guerra, conquista e speculazione. L'acqua, però, è un dono di madre natura e non puo' essere considerato alla stregua della merce in vendita.

Purtroppo, grazie alla solita distrazione di massa covidiota, col favore degli onorevoli grulloni, l'acqua non sarà l'unico bene comune ad essere nel breve periodo privatizzato in Italia. Nel piano sgovernativo di “ripresa” tutto è incentrato sulla cessione di asset strategici, svendendo gradualmente ogni diritto e bene collettivo degli italiani.

Riferimenti:

https://www.governo.it/sites/governo.it/files/PNRR.pdf

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=draghi

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=mattarella

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=covid

"VACCINI" MICIDIALI!

 


di Gianni Lannes

Ne uccide piu' la cosiddetta “cura” che la malattia (il nuovo coronavirus mai isolato): oltre 33 mila persone decedute a causa del siero sperimentale anticovid-19 spacciato per vaccino toccasana, nella sola Unione europea e quasi 4 milioni di reazioni avverse (alla data del 15 gennaio 2022), in base a dati ufficiali di EudraVigilance (addirittura su segnalazione passiva). Perché l'esperimento covid-19 non viene arrestato, nonostante la deliberata ecatombe?

SPERIMENTAZIONE CRIMINALE!

  



Avvisi di responsabilità per danni da vaccino e morte inviati all'EMA e a tutti i membri del Parlamento europeo - 13 settembre 2021

https://doctors4covidethics.org/as/

NOTIZIE VIRALI!

 


1. Covid, allarme anestesisti: “Tanti positivi vaccinati con tre dosi da operare, Adnkronos, 17 gennaio 2022

https://www.adnkronos.com/covid-italia-allarme-anestesisti-tanti-positivi-da-operare_2LcLYYTydfAYL3ijYUglrO

18.1.22

GRAFENE NEI VACCINI!

 


di Gianni Lannes

Ecco l'indelebile marchio magnetico. Grafene ovunque, ormai ubiquitario come il cancerogeno amianto. Prove? Sono 389 i brevetti relativi alla presenza di grafene nei cosiddetti vaccini, incluso il nuovo coronavirus; utile anche per la banda larga. Fiocchi di grafene controllano l'attività del cervello: la notizia dell'Ansa risale al 13 maggio 2019. A proposito: come mai il governicchio Draghi non risponde all'interrogazione a risposta scritta numero 4/10230 del 14 settembre 2021, relativa alla presenza di grafene nei sieri sperimentali anticovid-19, definiti impropriamente vaccini? Impossibile negare la schiacciante evidenza. Basta consultare la letteratura in materia per smentire i covidioti di ogni ordine, livello e grado. E che dire della Commissione europea già in criminali affari da un decennio - con denaro pubblico - nel settore?

SCHIAVITU' DELL'UMANITA'!

 



di Gianni Lannes

Perché ci vogliono così ossessivamente "vaccinare" tutti, ossia marchiare indelebilmente con sieri sperimentali di dubbia efficacia curativa (che hanno provocato migliaia di morti e milioni di vittime), per una cosiddetta malattia (Covid-19) dalla quale, per stessa ammissione dell’OMS in uno studio pubblicato già il 14 ottobre 2020, si guarisce nel 99,73% dei casi? E per quale ragione - chi comanda per conto terzi - non ammette e criminalizza il dissenso critico, ma approva soltanto il dogma assoluto della falsa narrazione pandemica incentrata sul santo "vaccino" e sulla demonizzazione di un virus, il Sars CoV-2 mai isolato, identificato e realmente sequenziato?

Sul campo si stanno fronteggiando due sfere di potere, ovvero due predatori: la preda è il genere umano, o meglio il controllo su di esso e sulle modalità con cui ottenerlo. L'obiettivo è la schiavitu' dell'umanità, mediante l'iniezione massiccia di sostanze artificiali ed al contempo di paura nel corpo sociale. Forse il sistema di dominio globale pretende di trasformarci tutti in automi obbedienti?

12.1.22

SIERI ANTICOVID SPACCIATI PER VACCINI!

 


1. Oms: “Inutile continuare a effettuare richiami con i vaccini attuali”, Agenpress, 11 gennaio 2022


Gli esperti dell’Oms affermano che con l’emergere di nuove varianti “non è utile continuare a effettuare richiami con i vaccini attuali”.

Sono necessari – aggiungono –  e andrebbero sviluppati vaccini contro il Covid-19 che abbiano un alto impatto sulla prevenzione dell’ infezione e della trasmissione, oltre che sulla prevenzione di malattie severe o morte“.

- Advertisement -

“Fino a quando non saranno disponibili nuovi vaccini, potrebbe essere necessario aggiornare la composizione di quelli già esistenti”.

“Una strategia di vaccinazione basata su richiami ripetuti” dei vaccini attuali “ha poche possibilità di essere appropriata o sostenibile”, spiega l’Oms. “In attesa che questi” nuovi “vaccini siano disponibili, e alla luce dell’evoluzione del virus SARS-CoV-2, occorrerà forse aggiornare la composizione degli attuali vaccini anti-Covid, al fine di garantire che continuino a fornire il livello di protezione raccomandato dall’Oms contro l’infezione e la malattia” causata dalle varianti, aggiungono gli esperti.

2. L'Ema avverte: "Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi", AGI, 11 gennaio 2022

Il capo della strategia vaccinale dell'Ema, Marco Cavaleri: "Non abbiamo ancora dati sulla quarta dose per poterci esprimere, ma ci preoccupa una strategia che prevede di andare avanti con le vaccinazioni a distanza di poco tempo".

Riferimenti:

https://www.agenpress.it/oms-inutile-continuare-a-effettuare-richiami-con-i-vaccini-attuali/

https://www.agi.it/cronaca/news/2022-01-11/ema-avverte-non-possiamo-continuare-con-booster-ogni-3-4-mesi-15197743/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=vaccini


11.1.22

EMERGENZA INQUINAMENTO!

 

Italia (gennaio 2022) - foto Gilan


di Gianni Lannes

Aria inquinata e morte assicurata nel Belpaese. Piu' che emergenza, siamo alla catastrofe. Migliaia di persone muoiono prematuramente, inclusi i bambini, ogni anno nello Stivale (isole incluse), per via dell'aria inquinata, soprattutto dalle industrie e dalle attività militari. L'Italia - secondo i rapporti ufficiali dell'Ue - detiene da alcuni anni, il primato europeo di morti premature a causa dell' inquinamento dell'aria ("Air Quality in Europe"). Altro che nuovo coronavirus o covid-19.

EMERGENZA SANITARIA: INESISTENTE!

foto Gilan

di Gianni Lannes

In Italia non vi è alcuna emergenza sanitaria, bensì antidemocratica basata sulle iniezioni di paura nel corpo sociale e l'inoculazione forsennata di prodotti sperimentali negli individui. Oggi e' ufficialmente al 17 per cento la percentuale dei posti in terapia intensiva, occupata da pazienti cosiddetti “covid”. Il tasso è in calo in Abruzzo, Liguria, Bolzano, Piemonte, Umbria, e Veneto; comunque stabile in Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Toscana e Val d'Aosta; addirittura al 3 per cento in Basilicata e al 5 per cento in Molise.

Lo attesta Agenas, ovvero l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ovvero un pezzo dello Stato italiano: un ente pubblico non economico di rilievo nazionale, istituito con decreto legislativo del 30 giugno 1993, numero 266.

8.1.22

TECNOCRAZIA COVIDIOTA!

 


di Gianni Lannes

In Italia, dopo due anni di menzogne istituzionali di ogni ordine e grado, nonché politiche repressive fallimentari, il 7 gennaio 2022, i vertici eterodiretti del Quirinale (Mattarella) e di Palazzo Chigi (Draghi, Speranza, Cartabia), impongono il decreto legge numero 1, che cancella definitivamente la libertà nel Belpaese, imponendo il ricatto vaccinatorio con sieri sperimentali anticovid-19 anche ai cinquantenni in ottima salute.

A tutt'oggi, nessuno al mondo ha ancora isolato (in base ai Postulati di Koch) il cosiddetto Sars CoV-2 (nuovo coronavirus), eppure simulando un'emergenza sanitaria inesistente, all'influenza hanno cambiato i connotati in Covid-19.

Ad un'attenta disamina l'ennesima norma fuorilegge, varata dal governicchio di mister Britannia, non solo presenta un marcato profilo di illiceità costituzionale, ma va a ledere i diritti universali relativi all'integrità biofisica degli esseri umani. Va in onda nel Belpaese, ormai privo di sovranità e indipendenza, la persecuzione dei “non vaccinati” piccoli e grandi previa discriminazione e allontanamento dal consesso sociale (malato), ossia dei non marchiati e dei non allineati alla dittatura covidiota. Nell'anno 2021 la tecnocrazia ha scalzato la democrazia, annullando con pervasività micidiale la libertà, grazie anche al consenso dei cittadini trasformati in sudditi ignoranti e cavie plaudenti. Che fare? Resistere al peggio e ribellarsi all'oppressione multinazionale. Il primo passo è l'obiezione fiscale.

Riferimenti:

https://www.gazzettaufficiale.it/gazzetta/serie_generale/caricaDettaglio?dataPubblicazioneGazzetta=2022-01-07&numeroGazzetta=4&elenco30giorni=true

https://www.gazzettaufficiale.it/30giorni/serie_generale

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=draghi

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=mattarella

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=tecnocrazia

 


7.1.22

A SCUOLA NIENTE GREEN PASS!

 


Sul sito del ministero targato Bianchi è disponibile il “PROTOCOLLO D’INTESA PER GARANTIRE L’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DI SICUREZZA PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DI COVID 19 (ANNO SCOLASTICO 2021/2022)” nel quale si legge:

“il Ministro dell’Istruzione e le Organizzazioni sindacali, nei limiti di propria competenza e nel rispetto della normativa vigente, in considerazione dell’attuale stato di rischio per SARS- CoV- 2, convengono:

  1. sulla necessità che ciascuna istituzione scolastica proceda, con il coinvolgimento del relativo responsabile del servizio prevenzione e protezione e del medico competente e nel rispetto delle competenze del RLS, ad integrare il documento di valutazione rischi di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81”.

Nel Protocollo si specifica che “il COVID-19 rappresenta un rischio biologico generico, per il quale occorre adottare misure uguali per tutta la popolazione” e vengono indicate tutte le “MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NELLE SCUOLE DEL SISTEMA NAZIONALE DI ISTRUZIONE”.

Fra queste, non risulta l’obbligo di possesso ed esibizione del cosiddetto GREEN PASS, istituito con decreto-legge 111 del 6 agosto 2021, sebbene

  • il decreto-legge si componga di articoli che affrontano misure urgenti per garantire la riapertura della scuola;

  • all’art. 6 del decreto si evidenzi la finalità di “tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell'erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione”;

  • nel “Parere tecnico” del Ministero3 la “certificazione verde COVID-19” venga presentata quale “ulteriore misura determinante per la sicurezza”.


  • Considerato che oggi è acclarato che i vaccinati possano trasmettere il virus, COME È POSSIBILE CONCILIARE UN’ACCURATA VALUTAZIONE DEL RISCHIO - necessaria ai fini dell’integrazione del DVR come indicato nel Protocollo d’intesa - AVALLANDO L’OBBLIGO DI GREEN PASS COME MISURA NELL’AMBITO DELLE PROCEDURE DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E ALLA LUCE DELLE ATTUALI EVIDENZE EPIDEMIOLOGICHE? Piuttosto, i dirigenti scolastici hanno aggiornato i piani di sicurezza scolastica?

DRAGHI: UN FUORILEGGE A CAPO DELL'ITALIA!

 


 

di Gianni Lannes

Abolizione definitiva della liberta' e marchiatura forzata nel Belpaese: pena la multa coercitiva e l'esclusione sociale, col pretesto di un'emergenza sanitaria inesistente, come attesta ufficialmente l'Agenas. Il governicchio Draghi introduce mediante uno sgangherato decreto invece che una legge, l'insensato obbligo vaccinale per chi ha piu' di 50 anni: una palese violazione della Costituzione repubblicana italiana e dei principi universali dell'umanità; una disposizione vigente in un pugno di staterelli piu' o meno dittatoriali al mondo. Già solo l'annuncio, non ancora formalizzato in Gazzetta Ufficiale provoca il panico: l'esatto contrario di un clima pacifico in uno Stato di diritto. Inoltre il siero anticovid-19 non ha notoriamente concluso la fase sperimentale, quindi non puo' essere oggetto di obbligo.

Se il decreto legge (ai sensi dell'articolo 77 della Costituzione) è ammesso solo “in casi straordinari di necessità e urgenza”, che senso ha una norma liberticida priva di valenza epidemiologica, annunciata il 5 gennaio 2022 per scattare il 15 febbraio prossimo?

Il 22 luglio scorso lo stesso mister Britannia vanto' il green pass “come garanzia di essere tra persone non contagiate”: menzogne propagandistiche visto che i plurivaccinati con sieri sperimentali anticovid-19 si ammalano (come nel caso del virologo Galli) dopo addirittura tre dosi e spesso contagiano gli altri? Se dopo un anno, dopo aver somministrato con fraudolenza ben 112 milioni di dosi, l'Italia e' ancora in balia del nuovo coronavirus nonostante i molteplici richiami, si ha la conferma fallimentare che la malattia è mentale e non virale.

Com'è possibile che un tecnocrate come Draghi al soldo delle multinazionali criminali, uno che ha contribuito a svendere l'Italia e a danneggiare gli italiani a partire dal 1992, sieda sulla poltrona di Palazzo Chigi senza neanche un passaggio elettorale e ora si assicuri la scalata al Quirinale? Covidiotismo mascherato di Stato telecomandato? Se c'è un rischio deve esserci una scelta. Il diritto alla salute si realizza con la piena consapevolezza, ma non con l'imposizione e il ricatto.

SORVEGLIANZA GENERALE!



di Gianni Lannes

Ecco l'occhio e l'orecchio del grande fratello a spese del contribuente. «Accettazione dei vaccini nella popolazione»: e' scritto testualmente nella piattaforma dell'Unione europea, varata nel 2019 per il controllo e la sorveglianza dell'ignara gente. Si tratta del progetto denominato European Joint Action on Vaccination (EU-JAV), finanziato dall’European Union’s Health Programme; esso ha come obiettivo il tracciamento di tutte le conversazioni in rete, relative all’argomento vaccinazione. Singolare coincidenza: poco prima dell'esordio targato nuovo coronavirus o covid-19, gli euroburocrati si prendono la briga di predisporre un sistema di spionaggio sociale.

A coordinare l’operazione totalitaria ci sono l’Istituto Superiore di Sanità italiano e l’Istituto finlandese per la Salute e il Welfare. In sostanza l’ISS (sul libro paga di Pig Pharma), in collaborazione con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, ha lanciato una piattaforma online che raccoglie e visualizza in tempo reale dati sui vaccini provenienti da diverse fonti. Dai social media geolocalizzati Twitter e Reddit; dall’enciclopedia Wikipedia, sempre ai primi posti nei risultati dei motori di ricerca e da Google Trends, uno strumento che riporta il volume delle ricerche degli utenti e che quindi conosce gli interessi di chi si esprime in materia. Attualmente, la commissione europea (il governo Ue, eterodiretto da logge e multinazionali)) è in possesso del più grande archivio digitale di controllo massivo sulle opinioni vaccinali di ogni individuo. L’EU-JAV sa e vede tutto, conosce il tuo pensiero, le tue opinioni, i tuoi amici, i tuoi familiari, sa con chi scrivi e da dove scrivi. Conosce i tuoi interessi e i tuoi desideri e può disporre delle informazioni in maniera incondizionata. La cosiddetta privacy è ampliamente violata con l’unico obiettivo di eliminare il rifiuto della vaccinazione, o meglio, dei sieri sperimentali anticovid-19 e favorire la propaganda dei produttori di sieri magici.

EMERGENZA FASULLA: MENZOGNE DI STATO TELECOMANDATO!

 



di Gianni Lannes

Fatti, non mere opinioni criminali da associazione a delinquere su scala mondiale. Ecco la truffa del XXI secolo, smentita dagli stessi riscontri ufficiali. In Italia non esiste alcuna emergenza sanitaria, medica o epidemiologica, bensì antidemocratica; inoltre le terapie intensive alla data del 6 gennaio 2022 sono praticamente vuote. Chi lo attesta ufficialmente? L'Agenas, ovvero l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali: un ente pubblico non economico di rilievo nazionale, istituito con decreto legislativo del 30 giugno 1993, numero 266. 

5.1.22

OVERDOSE “VACCINALE”!

 


di Gianni Lannes

Emergenza infinita: quarta, quinta e sesta dose di sieri sperimentali nell'anno 2022 - che iniettano un'immunizzazione scientificamente inesistente, tant'è che richiedono reiterati richiami - per imporre a tutti l'identità digitale col pretesto dell'influenza e del raffreddore spacciati per un virus letale. Pandemia? No: plandemia di ignoranza virale e stupidità contagiosa che hanno determinato l'arresto della libertà. Ad oggi (5 gennaio 2022) nessuno al mondo ha ancora isolato effettivamente  - secondo i noti Postulati di Koch - il cosiddetto Sars CoV-2. Insomma, da esseri umani a codici a barre, ovvero da cittadini a cavie nell'era del totalitarismo eugenetico.

ITALIA AVVELENATA!

 

Italia (S. Giovanni Rotondo: 4 gennaio 2022) - foto SR

di Gianni Lannes

Perché le scie degli aerei diventano nuvole? Nell'Italia priva di sovranità, indipendenza e libertà, grazie all'indifferenza e alla cecità generale, con l'avallo dei politicanti covidioti di ogni ordine e grado seguitano a piovere veleni dal cielo irrorato costantemente fino ad oscurare la luce del sole, anche nell'anno 2022 appena iniziato, come in gran parte dell'Europa. Altro che nuovo coronavirus o covid-19: l'inquinamento ambientale non è soltanto una mera conseguenza del modo di produzione industriale, ma un obiettivo eugenetico di indebolimento e sottomissione degli esseri umani, una strategia deliberata per l'annichilimento dell'umanità. Ora la commissione europea, ovvero il cosiddetto eterodiretto governo dell'Ue, annovera addirittura il nucleare tra le fonti rinnovabili.

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2020/04/coronavirus-inquinamento-infezioni.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=aria

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=enmod

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=covid



25.12.21

NATALE E' OGNI GIORNO DI RINASCITA VITALE!

 

foto Gilan


Natale non è solo per convenzione il 25 dicembre di ogni anno, ma quando si ama ogni giorno e sotto il sole, la luna e le stelle rinasce la vita. Auguri...

Gilan

23.12.21

SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE!

 


di Gianni Lannes

Il vero obiettivo è l'identità digitale, ovvero il controllo totale degli esseri umani: il nuovo coronavirus è uno specchietto contagioso per le allodole. Bentornati nel Belpaese dove l'emergenza perenne sta diventando la nuova normalità, dove i diritti universali e costituzionali diventano favori elargiti dall'alto, previa iniezione sperimentale di sieri anticovid-19 spacciati per vaccini salvavita, dove i covidioti attualmente triplodosati non si rendono conto di essere diventati cavie overdosate di Pig Pharma, dove i politicanti analfabeti hanno venduto l'Italia al peggio.



“Col super green pass avremo un Natale totalmente aperto. Nessuna restrizione per i vaccinati per le attività sociali, culturali e del tempo libero e consumi da boom economico”: parola del ministro Renato Brunetta (04.12.2021).



Green pass, mascherine e tamponi, attese le nuove decisioni. Oggi, giovedi 23 dicembre 2021 si terrà alle 9.45, a quanto si apprende da fonti di governo, la cabina di regia sulle nuove misure di contrasto al cosiddetto Covid-19. La presti diri, giri, biri, diri... zazzione: insomma la classica manipolazione, eh?

22.12.21

COVIDIOTI IN CAMICE BIANCO!

 


Somari raglianti? Senza offesa per i simpatici quadrupedi. Ecco i medici tricolore, spesso sul libro di Pig Pharma. A livello internazionale non contano niente in senso scientifico, ma almeno in Italia, grazie ai mass media telecomandati dall'estero, alla stregua dei politicanti parassiti - godono del palcoscenico televisivo e sproloquiano a reti unificate un giorno si e l'altro pure, di presunti vaccini e virus.

L'indice H, o indice di Hirsch (H-index), è un criterio per quantificare la prolificità e l'impatto scientifico di un autore, basandosi sia sul numero delle pubblicazioni, sia sul numero di citazioni ricevute. Ecco la classifica relativa in Italia degli asini tricolore:

Mantovani 2°

Ippolito 209°

Zangrillo 340°

Capua 510°

Crisanti 574°

Galli 699°

Ricciardi 1.256°

Rasi 1.388°

Burioni 1.664°

ZERO (non classificati):

Bassetti, Brusaferro, Cartabellotta,  Locatelli, Pregliasco, Sileri, Scaltriti, Stingi e così via.


https://www.topitalianscientists.org/TIS_HTML/Top_Italian_Scientists_Biomedical_Sciences.htm

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=burioni