14.4.20

VIRUS FOBIA IN ITALIA!



di Gianni Lannes

Palo, linea, traversa, nuca del portiere, calcio d'angolo. Il corona ultimo modello è un virus formidabile. Chiede i documenti a tutti e decide chi trapassa e chi no. Mai visto prima d'ora un virus (cioè un organismo inerte) dall'intelligenza selettiva, superiore a quella umana. 

Mai visto prima d'ora un impegno simile delle forze dell'Ordine contro la mafia in Italia, come quello dispiegato adesso mediante elicotteri, droni, intercettazioni e posti di blocco ovunque contro l'inerme popolo sovrano".  Ma visto prima d'ora tanti abusi di potere di chi veste una divisa e di chi indossa un doppiopetto governativo.

A proposito, Gabrielli, premesso che ho tutto il rispetto per la Polizia di Stato che ha protetto la vita della mia famiglia per due anni dopo alcuni attentati subiti in ragione del mio lavoro giornalistico, la invito a ri-leggere o a studiare attentamente la Costituzione della Repubblica italiana, prima di sproloquiare come un "fuorilegge" qualsiasi. L'Italia non è il Cile di Pinochet. 

Conte da Volturara Appula ni riferisco proprio a lei, sia ben chiaro a tutti: prima o poi si faranno i conti con la società civile, perché la pazienza anche dei santi ha un limite umano.







Mai visto prima d'ora in Italia che si chiudessero scuole e università senza stabilire un limite temporale, quando appena l'anno scorso, proprio nel belpaese sono purtroppo partite prematuramente per l'altro mondo quasi 80 mila persone a causa dell'inquinamento dell'aria, senza che il governo del Conte bis alzasse un misero dito. 

Mai visto prima d'ora tanti televirologi e infettivologi da bar sport, sequestrare - sotto forma di consigli per gli acquisiti - un intero belpaese.

Mai visto prima d'ora in un paese civile dove vige lo Stato di diritto che imprigionassero agli arresti domiciliari senza una sola prova scientifica e a tempo indeterminato, tutta la popolazione (più o meno 60 milioni di persone silenti e ubbidienti, bambini inclusi), ed al contempo si liberassero dalle patrie galere oltre 6 mila malviventi. 

Mai visto prima d'ora genitori in massa che diventano da un giorno all'altro dementi carcerieri dei propri figli per ordine scritto di sua maestà l'ineletto Pippino il breve. 

Mai visto prima d'ora in Italia tanti ministri eterodiretti ed analfabeti funzionali del diritto costituzionale a partire dall'inquilino provvisorio di Palazzo Chigi, ma non solo, in un governo solo.

Mai visto prima d'ora in uno Stato liberale dove vige come da Costituzione repubblicana la democrazia, che per uscire di casa si deve chiedere il permesso e firmare l'autocertificazione e dove è proibito passeggiare pacificamente all'aria aperta sotto il benefico sole. 

Mai visto prima d'ora una massa tanto grande di invididui (i cittadini sono ben altro) contenta di essere prigioniera.

Mai visto prima d'ora una nazione che produceva fantasia, intelligenza e creatività, sfornare al massimo paura e bendine colorate da applicare al respiro. 

Mai visto prima d'ora tanti italidioti indossare inutili mascherine quando Carnevale è passato da un bel pezzo, ed applaudire dai balconi per l'arresto della libertà. Mai visto prima d'ora un gregge tricolore così unito nella follia collettiva.

La libetà è una valore e un diritto universale che nessuno potrà mai abolire. Le idee non si possono imprigionare.