9.8.22

ORO BLU NEL BELPAESE!

 

foto Gilan
 


Pioggia dell'estate tanto agognata

dal cielo azzurro all'improvviso cadenzata

nella terra d'Appennino finalmente bagnata

da un fulmine di luce naturale e saettante illuminata

dopo un tuono vibrante d'infinito svegliata

 nel tintinnio di ogni goccia d'oro blu ammaliata

l'aria vitale dal respiro di ogni immensa stella purificata 

d'acqua e d'amore la vita estasiata!

Gilan


 
foto Gilan

7.8.22

COVIDIOTI O IMMUNODEFICIENTI?

 


 

Uno studio appena pubblicato dal “Journal of Pharmacy and Pharmacology Research” dimostra come in Italia le linee guida del Ministero della Salute targato Speranza, che hanno impedito le terapie precoci per frenare il Covid 19, abbiano contribuito all'alto numero di ricoveri e a una letalità molto elevata.

Riferimenti:

https://www.fortunejournals.com/articles/the-problem-of-home-therapy-during-covid19-pandemic-in-italy-government-guidelines-versus-freedom-of-cure.pdf

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=covid 

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=speranza 

25.7.22

SOSTIENI SU LA TESTA!

 

foto Gilan


 

La ricerca giornalistica indipendente richiede tempo, impegno e denaro. Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione del diario internautico SU LA TESTA! (attivo dal 2012) - dai contenuti sempre gratuiti - puo' farlo con una donazione (causale: "Sostieni SU LA TESTA!) sul seguente conto corrente di Poste italiane.

Iban: 

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742

Grazie!

24.7.22

BELLEZZA UNIVERSALE!

 

foto Gilan

La banalita' del male ha imbottito il mondo di orrori. 

C'e' bisogno di bellezza e purezza! 

Al tramonto del sole il fiume accoglie nel suo grembo le nuvole fluttuanti e il vento riposa nell'acqua. 

Il senso della vita: ascoltiamo la Natura!

Gianni Lannes

 

foto Gilan

 

21.7.22

CADUTO IL GOVERNICCHIO DRAGHI!

 

di Gianni Lannes

Mario Draghi (alias: "quel vile affarista" cosi' definito pubblicamente da Francesco Cossiga), ovvero la voce proterva e sprezzante dei padroni anglo-americani, o piu' precisamente l'affossatore dell'Italia dai tempi del famigerato Britannia o meglio quello che ha imprigionato gli italiani col pretesto covidiota (alla stregua del Conte1&bis), verra' finalmente sfrattato da Palazzo Chigi dove era stato piazzato dall'eterodiretto Mattarella?


 

Alla prova dei fatti, mister Britannia non e all'altezza di amministrare neanche un mero condominio. Il punto nodale e' che la meravigliosa ma disastrata Italia, a causa dei crassi politicanti tricolore, non e' libera ne' indipendente e non vanta una classe politica all'altezza dei tempi.

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=draghi 

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=mattarella 

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=britannia 

20.7.22

ITALIA: MARI ESPLOSIVI!




di Gianni Lannes

Piu' che uno Stivale l'Italia (ormai colonizzata e inquinata ad oltranza) e' stata ridotta nel rottame di una portarei dallo zio Sam, ovvero in una discarica bellica. Nell'estate del 2022 mentre imperversano le finte bandiere blu, comprate con denaro pubblico un tanto al chilo dagli enti locali per imbellettare e vendere meglio l'ex giardino d'Europa, i mari e le coste del Belpaese sono ancora pieni di pericolose bombe inesplose, caricate perfino con aggressivi chimici come l'iprite, l'arsenico e il fosforo, nonche' l'uranio impoverito. Lo attesta e conferma una fonte ufficiale, ovvero il Portolano della navigazione (da pagina 30 a 41), edito dall'Istituto Idrografico della Marina Militare italiana. Infatti nel predetto testo si legge a chiare lettere:

«Esistono tuttora aree marittime sui cui fondali è presente armamento bellico inesploso di varia natura: trattasi non solo di armamento navale (mine, siluri, bombe di profondità) impiegato durante la guerra sul mare, ma anche munizioni di altra natura, terrestre o aerea (bombe d’aereo, proiettili di vario calibro, bombe da mortaio, bombe a mano) conseguenza sia di azioni belliche ma soprattutto di smaltimento a mare nell’immediato periodo post-bellico».

Le zone piu' colpite ricadono in Sardegna, Sicilia, Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria, Puglia, Marche e Friuli Venezia Giulia. E non risparmiano Venezia, Genova, comprese le isole di Ischia, Capri e Pianosa delle Tremiti; addirittura le aree naturalistiche “protette” sulla carta (parchi blu). Senza contare le numerose aree perennemente «inderdette alla navigazione», a causa di «Intensa attivita' aerea militare ed esercitazioni di tiri a fuoco» dalla terra al mare e viceversa, incluse le sperimentazioni belliche. E che dire delle brulicanti piattaforme per lo sfruttamento degli idrocarburi ad un soffio dalla riva?

Non e' tutto. Nel periodo 1943-1945 sono stati deliberatamente affondati - dagli Alleati anglo-americani e pure dai tedeschi in ritirata - almeno un milione di ordigni chimici proibiti dalla Convenzione di Ginevra del 1925. Uno dei casi piu' emblematici e' quello del litorale marchigiano tra Pesaro, Fano e Cattolica.

Quali sono le conseguenze sulla salute degli ecosistemi e dell'ignara popolazione tricolore che mangia il pescato e vive sulle coste?


 

19.7.22

USTICA ADRIATICA!

 


 

di Gianni Lannes

Adriatico: mare di guerra in tempo di pace. Sono almeno tre i pescherecci (Angelo Padre, Francesco Padre e Rita Evelin) colati a picco a causa della guerra fredda alleata nel Mare Adriatico, determinando la morte di ben 11 pescatori su cui staziona un misterioso segreto di Stato. «È tutto secretato» mi racconta oggi (martedi 19 luglio 2022) al telefono la scrittrice Antonella Roncarolo. Lei sta tessendo un romanzo sul caso del Rita Evelin, affondato il 26 ottobre 2006 nel Medio Adriatico dinanzi alla costa marchigiana, con mare calma piatta e in circostanze nebulose. «È quanto hanno ribadito a febbraio 2022 le autorita' della Capitaneria di porto al direttore dell'archivio storico comunale di San Benedetto del Tronto» soggiunge la gentile narratrice.

18.7.22

ISOLA!

  

foto Gilan

Sei una madre che nutre di sogno e di coraggio

Sei un nome antico che veleggia all'orizzonte

A piedi nudi accarezzi la sabbia che solca acqua e cielo 

Il tuo sorriso e' il canto alla gioia senza velo

Hai il volto solare e i capelli che danzano nel vento di mare!

Gilan 

 

NESSUNO A PROTESTARE!

 

foto Gilan

 

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari. E fui contento perche' rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei. E stetti zitto perche' mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato, perche' mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perche' non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare.


Martin Niemöller

(poesia erroneamente attribuita a Bertolt Brecht)

Ribellarsi all'ingiustizia, alla prevaricazione e al sopruso e' la salvezza dall'isolamento!

Gilan

BASILICATA AVVELENATA!

 

Pertusillo




di Gianni Lannes

Amara Lucania trasformata in una colonia ferita a morte: oro nero al posto del vitale oro blu e impunita' infinita per gli inquinatori. Non solo scarti radioattivi di idrocarburi nelle acque destinate al consumo, ma anche il micidiale DDT. Uno studio scientifico pubblicato nel giugno 2021, attesta il livello di inquinamento occultato e insabbiato dalle autorita' italiane. 

Pertusillo

 

MINORI A PERDERE NEL BELPAESE!

 


di Gianni Lannes

Affidati allo Stato italiano e spariti nel nulla. 686 minori scomparsi in Italia nel solo mese di giugno 2022. Dati ufficiali edulcorati? L'andazzo mascherato con improvvise impennate e' almeno decennale. Schiavi sessuali e vivisezione umana? Una singolare coincidenza? La nazione tricolore non ha mai ratificato la Convenzione del Consiglio d'Europa sul traffico di organi umani, al pari del Vaticano di Bergoglio. E l'attuale inquilino di Palazzo Chigi, tale Mario Draghi, alla stregua dei suoi predecessori, a partire da Giuseppe Conte, non risponde ai numerosi atti parlamentari relativi alla violenza contro neonati, pargoli, bambini, fanciulli e ragazze perpetrata impunemente proprio nell'ex giardino d'Europa. E' in atto una mattanza? Il Belpaese e' forse il crocevia europeo della compravendita di piccoli esseri umani? A chi interessa questo disumano fenomeno che va in onda sotto gli occhi di tutti?

17.7.22

IL MARE DENTRO...!

   

Mediterraneo - foto Gilan

A muovere le gocce d'acqua del pianeta blu, dagli oceani agli umani, sono il sole, la luna e le lontane stelle dell'universo. L'energia che determina ogni movimento naturale e' di tipo cosmico e danza con l'amore che infonde senso e poesia alla vita. Mari ed oceani vivono in noi al ritmo di venti e maree dai colori vividi e dai suoni sferzanti. Non solo intorno a noi, ma dentro ognuno vortica una forza primordiale.

Gilan

Mediterraneo - foto Gilan

 

12.7.22

ITALIA SENZA SPERANZA!

 







di Gianni Lannes

Insanita': bentornati nel Belpaese affidato a politicanti e tecnocrati inetti e incompetenti, quando non collusi con Pig Pharma. Ecco il peggior ministro tricolore di tutti i tempi, quello che ha gestito in modo a dir poco catastrofico la cosiddetta “emergenza sanitaria” anticovid, pianificata a tavolino, ha contribuito a imprigionare gli italiani per oltre due anni, ha mentito al Parlamento sul rapporto OMS fatto sparire in tutta fretta e ha firmato pure provvedimenti illegali (incostituzionali) di stampo antidemocratico, autoritario e totalitario. Eppure, come se niente fosse e' stato riconfermato da Mattarella e Draghi sul cadreghino ministeriale. 


 

Speranza tradito dal suo fantomatico libro: “Sapevo da dicembre...” (2019, ndr). L'ex assessore all'urbanistica del comune di Potenza e' lo stesso sinistro individuo che nel 2020 ha dato alle stampe per Feltrinelli l'opera testuale Perché guariremo. Dai giorni più duri a una nuova idea di salute, fatta sparire in un lampo dall'editore e mai presentato dall'autore.

SIERI "VACCINALI" ANTICOVID: EFFETTI AVVERSI!

 



https://www.nuoveverrine.it/wp-content/uploads/2022/07/NESSUNA-CORRELAZIONE-maggio-2022.pdf

https://www.nature.com/articles/s41379-022-01069-9.pdf

https://lanuovabq.it/it/i-numeri-non-mentono-quei-morti-covid-non-erano-covid

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2022/06/vaccini-anticovid-letali.html 

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=COVID 

11.7.22

LUOGHI SENZA TEMPO!

  

foto Gilan


di Gianni Lannes

Una magia antica: da perdere la testa per Gaia. Le emozioni si inerpicano nel paesaggio non ancora contagiato dalla iattura del turismo di massa. Dalla meraviglia di un fiore raro spuntato nel presente, all'armonia di un dipinto unico del remoto passato. Ecco un'altra dimensione che comprende il senso della vita umana. In Italia esistono luoghi senza tempo in cui l'onda intensa della storia ha inciso un segno profondo a rimarcare ogni suo passaggio. Il cuore dell'Abruzzo, ormai abbandonato, dove la bellezza della Natura abbraccia il passato, e' uno scrigno del silenzio lontano dall'assordante frastuono dilagante. 

 

foto Gilan

 
foto Gilan

«Ma tutta la grande arte abruzzese del Medio Evo attende ancora di essere profondamente studiata. Gli affreschi restaurati di recente ad Atri hanno trovato la fortuna di essere studiati a fondo. Ma altri centri chi li conosce, chi li approfondisce in Italia? Chi conosce per esempio Bominaco? E sono centri di un’importanza incalcolabile» (Ettore Paratore, 1967).

GHIACCIAI A PERDERE!

 

foto Gilan
 

di Gianni Lannes

Opere d'arte della Natura che si sciolgono come neve al sole. In Abruzzo, sul Gran Sasso, il ghiacciaio del Calderone, ormai non esiste piu'. 

Il crollo di un pezzo del ghiacciaio della Marmolada e' costato la vita, in un bilancio non ancora definitivo, a tante persone. La valanga di ghiaccio e roccia causata dal distacco del seracco dalla calotta sommitale ha interessato il versante di Punta Rocca e Punta Penia sfiorando il Rifugio Capanna di ghiaccio e non sono esclusi ulteriori cedimenti.

Secondo gli esperti quanto accaduto è imputabile a una condizione climatica e atmosferica di totale disequilibrio ecologico. Dopo un inverno con scarse precipitazioni nevose, nei mesi primaverili le temperature in quota sono state molto al di sopra dei valori normali, e la nuova ondata di calore estremo avrebbe prodotto una grossa quantità di acqua liquida da fusione glaciale alla base del ghiacciaio, causando il cedimento del seracco.

Basti considerare che nel giorno in cui si è verificato il crollo, la temperatura massima registrata sul ghiacciaio è stata di +10,7 gradi. Tuttavia da un punto di vista glaciologico è necessario sottolineare come crolli di questo tipo risentano in maniera solo parziale delle temperature registrate a livello giornaliero, poiché la risposta dei ghiacciai a variazioni di temperature e le risposte in termini di fenomeni di questo tipo necessitano di tempi lunghi e di persistenti condizioni sfavorevoli. Come noto, condizioni del genere si stanno verificando ormai da anni. Il periodo riferito all'ultimo bimestre evidenzia temperature più calde perfino rispetto all'anno 2003 da tutti considerato l'annus horribilis per le temperature estive registrate.

Un indizio importante è inoltre l'isoterma zero, ossia l'altitudine minima alla quale la temperatura raggiunge zero gradi e che attualmente sulla Marmolada si trova circa mille metri più in alto rispetto alla vetta più elevata, a circa 3.300 metri. In altri termini il punto di congelamento si trova molto al di sopra del ghiacciaio.

7.7.22

IL FIUME DEPREDATO!

 

Capodacqua (7 luglio 2022) - foto Gilan


di Gianni Lannes


Il Tirino non e' un fiume qualsiasi, bensi' un incantevole corso d'acqua dai variegati colori naturali - in parte sotterraneo - che unisce il Gran Sasso alla Maiella, fa il verso alle nuvole creando arcobaleni straordinari in cielo e in terra.

Nonostante un secolo di inquinamento e predazione industriale, soprattutto nella parte terminale, in confluenza con il Pescara, grazie alle miriadi di sorgenti e alle piante acquatiche, questa linfa azzurra che solca la terra d'Abruzzo e fa il verso all'Adriatico mare sotto l'impeto del Maestrale, resiste all'oltraggio dell'uomo che lo avvelena quotidianamente. 

Tirino (7 luglio 2022) - foto Gilan

 

Ecco due esempi attuali e particolari, a portata d'osservazione puntuale. Primo riferimento. Un mastodontico allevamento ittico - diviso nei territori di Capestrano (L'Aquila) e Bussi sul Tirino (Pescara) - ingabbia il Tirino e scarica impunemente da decenni nel suo corpo reflui non depurati, rendendolo una cloaca. In loco, infatti, le acque si presentano maleodoranti e innaturali. E così dall'azzurro cristallino virano al marrone con tonalita' di grigiastro con buona pace delle normative a difesa dell'ambiente e della salute umana..

Tirino (7 luglio 2022) - foto Gilan

 

Secondo riferimento. Giro a bordo di imbarcazioni sul lago di Capodacqua: si tratta di una delle tre grandi sorgenti che alimentano il Tirino. A proposito: che ci fa in loco (oggi pomeriggio: giovedi 7 luglio 2022) un camion del Comune di Roma? 

 

foto Gilan

 

Capodacqua (7 luglio2022) - foto Gilan

Chi sfrutta a proprio esclusivo profitto e piacimento un bacino lacustre, che dovrebbe invece essere protetto e salvaguardato realmente, anche per via della fauna stanziale e migratoria spesso disturbata da masse di canoisti invasivi, pescatori con licenza e cacciatori di frodo? Il Tirino, non e' una cartolina turistica, ma un luogo meraviglioso meritevole di una concreta tutela. Le autorita' si desteranno finalmente dal letargo?


6.7.22

TIK TOK!

 



di Gianni Lannes

Sotto gli occhi indifferenti di tanti: smartphone in mano ai bambini per tenerli buoni e ammansirli. Vale a dire: bombe ad orologeria a causa dei conseguenti danni psico-fisici. Ma non solo: c'e' di peggio.

TikTok è un social network, nato in Cina nel 2016 con il nome di «Douyin», con cui si possono condividere brevi clip video e musicali di durata variabile tra i 15 e i 60 secondi, aggiungendo filtri ed effetti particolari.

L'applicazione di TikTok su smartphone e tablet è stata la più scaricata a livello mondiale.

Si stima che che gli utenti di TikToK siano in Italia circa 2,5 milioni e nel mondo oltre mezzo miliardo, quasi tutti sotto i 18 anni.

La piattaforma consente, infatti, di iscriversi ai 14enni, previo consenso dei genitori, ma a chi è ancora «preteen» basterebbe aggirare alcune domande e avere una mail per ottenere comunque l'accesso. Altra caratteristica del social è la prevalenza nettamente femminile: oltre il 65 per cento degli utenti sono ragazze, che forse sarebbe più corretto definire bambine.

ITALIA: POVERTA' DI FUTURO!

 


di Gianni Lannes

Stivale inospitale: vietato ai minori. L'Italia è agli ultimi posti in Europa per «povertà di futuro» di bambini e adolescenti, privati di opportunità, prospettive e competenze. La povertà nelle sue varie forme, educativa, sociale, economica, d'istruzione, li sta colpendo in modo grave, privandoli di prospettive e di opportunità.

I principali dati negativi nei riguardi dei bambini e degli adolescenti sono i seguenti: il taglio dei fondi per i minori e famiglie, la mancanza di una vita dignitosa, il basso livello di istruzione.

Il Belpaese si colloca al diciottesimo posto nell'Europa dei 27 per spesa per l'infanzia e la famiglia.

Si tratta di un Paese «vietato» ai minori, dove quasi 1 milione e trecentomila bambini e ragazzi – il 12,5 per cento del totale, più di 1 su 10 – vivono in povertà assoluta, oltre la metà non legge un libro, quasi 1 su 3 non usa internet e più del 40 per cento non fa sport. Ma, soprattutto, un Paese dove i minori non riescono a emanciparsi dalle condizioni di disagio delle loro famiglie e non hanno opportunità educative e spazi per svolgere attività sportive, artistiche e culturali, sebbene siano moltissimi i luoghi abbandonati e inutilizzati che potrebbero invece essere restituiti ai bambini per favorire l'attivazione di percorsi di resilienza, grazie ai quali potrebbero di fatto raddoppiare la possibilità di migliorare le proprie competenze.

SICCITA': CLIMA DI GUERRA!

 


  

di Gianni Lannes

Clima di guerra e menzogne sul clima: questo caldo insopportabile e la siccita' non incombono a caso. Il tempo meteorologico e' un'arma insospettabile. La data fatidica è l'anno 2025, ormai prossimo, quando gli USA avranno - come pretendono - il controllo globale del clima terrestre. Attualmente, un fatto e' evidente: l'implementazione dell'inquinamento elettromagnetico.

5.7.22

ACQUA E TERRA!

 

Alento - foto Gilan

di Gianni Lannes

Acqua e terra: un impasto primordiale di argilla e oro blu, sempre vitale. Storia antica e preistoria contemporanea. Alberi, fiori, piante, animali, pietra: esseri viventi d'ogni specie, in un luogo sospeso nel tempo, dove la storia s'intreccia alla geografia e alimenta l'alchimia di una fiabesca magia. Suoni, colori e odori pregnanti che intonano melodie dell'anima. Dentro l'Abruzzo: un'altra dimensione in armonia con la Natura per l'impervia via.

Alento - foto Gilan



 

4.7.22

IL PARADISO DELLE FARFALLE!

 

foto Gilan

 

foto Gilan

di Gianni Lannes

Ecco un paesaggio da fiaba nel bel mezzo dello Stivale, scampato alla degradante modernizzazione contemporanea, dove il tempo mitico appare cristallizzato nel presente antico. C'e' un luogo solare nell'Italia dimenticata, dove la variegata flora e l'incredibile fauna resistono alla deleteria azione dell'uomo. Un microcosmo incredibile nel cuore dell'Abruzzo montano, spopolato da tempo per inseguire uno sviluppo effimero a scapito dell'etica e dell'ambiente. Sulle pendici di Roccatagliata un'altura tettonica incastonata tra il Gran Sasso e la Maiella, dove la storia si accompagna alla geologia, vive il paradiso delle farfalle simbolo di rigenerazione vitale. La loro danza elegante tra corolle variopinte di fiori spontanei e' pura armonia che emoziona il viandante. 


 

foto Gilan

 

foto Gilan


30.6.22

GIOVANI CAVIE!

 

 

di Gianni Lannes

Pena di morte o morte  per pena?

Sfruttati, derisi, oppressi, ignorati, insultati, frustrati, mascherati, tamponati, abbindolati, illusi, presi in giro, usati, imprigionati, scaricati. Usati come manodopera schiava, perfino sperimentati come cavie vaccinali anticovid.

Parcheggiati in studi che non offrono un futuro. Tenuti alla larga da qualsiasi luogo vitale.

Derisi se non finiscono di studiare in tempo. Turlupinati se costretti a vivere ancora coi genitori.
Derisi se non possono permettersi diplomi all'estero. Presi in giro con promesse di lavoro inesistenti o supersfruttate.

Frustrati ogni giorno nel loro desiderio di autonomia. Insultati e bastonati a morte se provano a cambiare le cose o semplicemente a protestare.

Sottomessi a crassi parassiti che continuano a comandare in tutti i settori anche a 80 anni suonati.

Costretti all'emigrazione come i bisnonni, ma senza valigie spaghettate di cartone. Mantenuti ai margini di qualsiasi processo decisionale. Lobotomizzati dai telefonini di ultima generazione. Insomma, condannati alla morte per pena.

 https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=gioventu%27

28.6.22

"VACCINI" ANTICOVID: LETALI!

 


di Gianni Lannes

I sieri sperimentali anticovid spacciati per miracolosi vaccini hanno provocato la morte in un breve lasso di tempo di oltre 45 mila persone, soltanto nell'unione europea. Senza contare quasi 2 milioni di persone danneggiate da reazioni avverse nel breve e medio periodo. Cosa dire sugli effetti collaterali nel lungo periodo?

27.6.22

27 GIUGNO 1980: STRAGE IMPUNITA!

 


 

 di Gianni Lannes

A distanza di 42 anni l'eccidio di 81 civili sul volo dell'Itavia da Bologna a Palermo (consentito, coperto, depistato e insabbiato dalle autorita' tricolore), seguito dall'assassinio di numerosi testimoni scomodi, rimane impunito. Perche' quel segreto internazionale e ' ancora indicibile? Forse l'Italia, eterodiretta da politicanti nullafacenti telecomandati dall'estero, non merita la verita', poiche' gli italiani (e tanti covidioti) non sono in grado di comprenderla. 

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=ustica


 


23.6.22

PARGOLI DI LUCE!

 

Lino delle fate - foto Gilan

Giorni e notti di parole sterili, aride e vuote/

All'orizzonte s'accende soltanto la luce accesa dei bambini gioiosi e sorridenti/

Che rischiara il buio rancoroso degli adulti miopi e non vedenti!

Gilan

17.6.22

POVERI INVISIBILI!

  

foto Gilan

di Gianni Lannes

C'era una volta il Belpaese del boom. Indigenti, nonostante i roboanti proclami dei politicanti parassiti. In Italia i poveri sono invisibili, anche se l'Istat annualmente li segnala in aumento, a dispetto di governi tecnocratici e fallimentari.1,9 milioni di famiglie in Italia sopravvivono nella poverta' economica assoluta, che non consente nemmeno di sfamare a sufficienza i propri figli.

A livello individuale si tratta di ben 5,6 milioni di persone, una massa sottostimata, di cui fanno parte integrante anche i bambini, ben 1 milione e 382 mila.

Ai poveri assoluti l'Istat aggiunge i “poveri relativi”: nel 2021 sono aumentati di 300 mila nuclei familiari: dai 2,6 milioni del 2020 ai 2,9 dello scorso anno.

A livello geografico, il Mezzogiorno d'Italia, nonostante le innumerevoli risorse umane, naturali e storiche, si conferma l'area economica piu' povera dello Stivale. Nell'arco di un anno la situazione e' addirittura peggiorata e la percentuale di famiglie che nel Meridione si trovano condannate senz'appello alla poverta' assoluta ha raggiunto il 10 per cento, contro il 9,4 per cento del 2020, che tradotto in individui significa 2 milioni e 455 mila persone in enorme difficolta'. In barba alla Costituzione repubblicana e al lusso - garantito dal denaro pubblico degli onorevoli tricolore - sono aumentate anche le famiglie povere assolute che sopravvivono nel centro Italia: 5,4 per cento nel 2020, lievitate al 5,6 per cento nel 2021.

ABRUZZO: STRAGE DI ALBERI!

 

 

“Querce, ginepri, salici, pioppi: decine e decine di alberi anche di grandi dimensioni sono stati tagliati, per giunta in pieno periodo riproduttivo, nella riserva naturale regionale Sorgenti del Pescara a Popoli”.

Per le associazioni è un incredibile scempio realizzato letteralmente nel cuore di una delle prime aree protette della Regione. La denuncia arriva dai rappresentanti delle associazioni ambientaliste Stazione Ornitologica Abruzzese, Lega Italiana Protezione Uccelli e Salviamo l’Orso.

Nelle riserve regionali stanno accadendo fatti sempre più gravi – pensiamo al Borsacchio, alla Marina di Vasto – ma questo supera ogni immaginazione. L’ufficio parchi della Regione Abruzzo deve intervenire duramente, un patrimonio unico non può essere trattato in questo modo” così le associazioni Salviamo l’Orso, Lega Italiana Protezione Uccelli e Stazione Ornitologica Abruzzese sulle inequivocabili immagini raccolte durante un sopralluogo avvenuto venerdì scorso 10 giugno.


Riferimenti:

https://www.rete8.it/cronaca/sorgenti-del-pescara-scempio-nella-riserva-naturale/

https://www.youtube.com/watch?time_continue=21&v=L9_zDSSIZfk&feature=emb_logo 

16.6.22

USTICA E BOLOGNA: DUE STRAGI COLLEGATE E SENZA COLPEVOLI!

 


  

di Gianni Lannes

Giuseppe Diodato aveva appena 10 mesi di vita, quando la sua esistenza fu spezzata dalla cosiddetta "strage di Ustica", esattamente il 27 giugno 1980. Angela Fresu, a Bologna, portava 3 innocenti primavere, quando perse la vita e la mamma Maria venne dissolta dall'esplosione di due bombe alla stazione ferroviaria. 


 


Stragi di guerra contro civili inermi in tempo di pace. Nel segno del doppio datato 1980, quando la Repubblica italiana - sempre piu' eterodiretta e telecomandata dagli United States of America - inizio' a disintegrarsi vertiginosamente. Due stragi di Stato intrecciate: Ustica: messaggio non recepito; Bologna: messaggio recepito con l'immediato depistaggio statale e insabbiamento rituale. Chi tocca questi fili intrecciati muore, mentre scorrono fiumane di retorica all'italiana e prorompe sulla scena il solito inascoltabile polpettone quirinalizio.