22.5.19

PROSSIME ELEZIONI? NO, FUTURE GENERAZIONI!


di Gianni Lannes

Dai palazzi del potere tricolore eterodiretti dall’estero, trasuda una incoercibile allergia alla libertà, alla Costituzione repubblicana, alla critica. La tendenza si comprende nell’incuranza verso i movimenti di opinione della società civile, negli attacchi a giornalisti e magistrati.

Si avverte un pericoloso e inaccettabile tentativo di imbavagliare e normalizzare una volta per tutte il belpaese e le sue intelligenze.

Paradossalmente, nella grammatica quotidiana la guerra è da tempo diventata “umanitaria” , mentre l’accoglienza umanitaria adesso è “criminale”, mentre in realtà è palese che il ministro dell’inferno che apre i porti al traffico di armi, ovvero di morte, e li sbarra al soccorso umanitario e all’accoglienza, annienta la civiltà e cancella il futuro, alimentando l’odio disumano.

Per fortuna a Lampedusa e non solo, è scesa in strada una lenzuolata di civiltà che intende accogliere e non respingere chi fugge disperato dalle nostre guerre di rapina in Africa e in Medioriente.

Allora, pensiamo alle future generazioni e non alle prossime elezioni (farsa).

21.5.19

CANCRO AMBIENTALE



  Gilan ©


di Gianni Lannes

Tumori? Alla voce "inquinamento dell'ambiente" provocato dall'uomo. Non si muore per caso o per sfortuna. Ammalarsi di tumore non significa aver perso una partita a dadi col destino o una scommessa con la divinità: perché non c’è lo zampino del caso, né tanto meno della sfortuna, dietro ad alcune delle alterazioni del Dna più frequenti e importanti per lo sviluppo del cancro. A causarle, diversamente da quanto ipotizzato finora dalla scienza - ignorato sovente da numerosi camici bianchi - sono dei segnali che la cellula riceve dall’ambiente esterno, condizionato a sua volta dall’ambiente in cui (soprav-)viviamo e dal nostro stile di vita.

A dimostrarlo ora è lo studio pubblicato sulla rivista Nature Genetics dai ricercatori dell’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) e dell’Università Statale di Milano in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli.

20.5.19

PERCHE' LE SCIE DEGLI AEREI DIVENTANO NUVOLE?


Troppo caldo, tanto freddo, tempeste ed uragani. Tutto normale? Il clima è un'arma insospettabile. La prima inchiesta giornalistica italiana, documentata con numerose prove ufficiali, relativa al dilagante fenomeno della cosiddetta aerosolchemioterapia bellica NATO in Europa. 
 
Questo volume di 678 pagine è il frutto di una ricerca sul campo realizzata a partire dal 2003 ai giorni nostri. Esso contiene migliaia di documenti ufficiali (in parte riservati e/o segreti).

Chi vuole riceverlo può prenotare il volume - attualmente in edizione limitata - e chi intende organizzare una conferenza di presentazione del libro invitando l'autore, può scrivere al seguente indirizzo:


sulatestaitalia@libero.it

19.5.19

L'ULTIMA DOMENICA


  Gilan ©
 
Nebbia, pioggia, nuvole, freddo, gelo, vento, sole, buio, silenzio. Lei è volata in cielo su una stella. Una madre: giovane, buona, sensibile, d'animo gentile, ma al contempo una rompiscatole unica; una docente ironica, innamorata del suo lavoro a scuola. 

LA MATTANZA UE DEGLI ULIVI IN PUGLIA!


foto LU


di Gianni Lannes

Tabula rasa dal Salento al Gargano, partendo dal tacco d'Italia: il contagio è stato seminato nell'ombra - con il beneplacito delle autorità nostrane di ogni ordine e grado - ed ha colpito la terra di Lecce, Brindisi e Bari. Poi toccherà al resto del belpaese dove vegetano da secoli e secoli 150 milioni di ulivi meravigliosi. Si tratta di alberi monumentali che rappresentano da sempre l'identità e la civiltà del Mediterraneo.

Accade in Puglia nell’anno di grazia 2019, come stabilito a tavolino qualche anno fa dagli untori di turno. Agro di Acquarica in provincia di Lecce: inizia la distruzione “legale” degli ulivi e l’obbligo di avvelenare i suoli, stabilito dall’Ue e dallo Stato italiano, ovvero dal governo tricolore, per assecondare la speculazione locale (con il beneplacito di un consigliere regionale del piddì vaccinato a dovere dalla tuttologia del nulla degli strepiti, mischiato al niente degli schiamazzi), nazionale ed internazionale.

18.5.19

AMORE PER LA VITA


  Gilan ©

Sillabare l’alfabeto delle meraviglie: l’acqua, il sole, la vita, l’amore di una donna, il bene comune, la bellezza, la luce naturale, l’abbraccio di un amico, la carezza ai figli, il sorriso della natura, la felicità,  l'albero, il mare, la pioggia, il vento, l'arcobaleno. Emozioni in grado di far apparire meraviglioso perfino il dolore vivo.

L’amore è vita. Amare è il contrario di odiare. E se per odio s’intende tutto ciò che di malvagio possa fare l’uomo, così l’amore è tutto ciò che di buono e bello si possa compiere per gli altri.

L’amore è la parte migliore di noi: tiriamola fuori con la bontà una volta per tutte!

Gilan 

PER SEMPRE!


 Gilan ©

Accarezza la mia mano quando la luce del giorno si spegne nel grembo del mare e la notte espone il suo manto di stelle/ 

Proteggi il mio cuore quando non riesco a vivere questo mondo imperfetto/
Portami con te in quell’altra dimensione dove il tempo non esiste/

Abbracciami nei giorni difficili quando la vita mi disorienta/ 
Accarezza la mia anima per sempre e non andare via/

Gilan


17.5.19

LA MORTE NON ESISTE


«… abituati a pensare che la morte non costituisce nulla per noi, dal momento che il godere e il soffrire sono entrambi nel sentire, e la morte altro non è che la sua assenza. 

L’esatta coscienza che la morte non significa nulla per noi rende godibile la mortalità della vita, senza l’inganno del tempo infinito che è indotto dal desiderio dell’immortalità.

La morte, il più atroce dunque di tutti i mali, non esiste per noi. Quando noi viviamo la morte non c’è, quando c’è lei non ci siamo noi. Non è nulla né per i vivi né per i morti. Per i vivi non c’è, i morti non sono più».

Epicuro, Lettera sulla felicità




ABOLIRE LA GUERRA!



  Gilan ©


di Gianni Lannes

Progredire sul piano etico: mettere al bando la violenza, soprattutto economica, criminale, istituzionale e sociale. L'articolo 11 della Costituzione repubblicana non è carta straccia, bensì un valore fondante:
 
«L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali».

 
Per dirla con il presidente Sandro Pertini:

«La Costituzione è un buon documento; ma spetta a noi fare in modo che certi articoli non rimangano lettera morta, inchiostro sulla carta. In questo senso la resistenza continua».


16.5.19

GRAZIE DA MANFREDONIA!


Carissimo Gianni,

io e Rosanna ci associamo ai pensieri accorati degli amici che hanno ricordato, nel giorno del tuo compleanno, i trascorsi, i pregi ed i contributi grandissimi da te portati, senza risparmio di energie, al bene della società, perfino mettendo a rischio la tua sicurezza familiare e dei tuoi cari. 

15.5.19

BUON COMPLEANNO GIANNI LANNES






di Letizia Ricci & Michele Matassa

Un uomo libero, non un eroe, un giornalista, fotografo e scrittore d’altri tempi. In Parlamento giacciono ben 57 atti parlamentari relativi al suo lavoro di indagine giornalistica; gran parte di essi, però non hanno mai avuto risposte da svariati governi italiani.



14.5.19

GOVERNICCHIO DI GUERRA!


di Gianni Lannes

Armi vendute a nazioni in guerra o dove non c'è rispetto dei diritti umani. Ma quale governo del cambiamento? Negli ultimi mesi l’esecutivo Salvini/Di Maio - battezzato nell’ambasciata USA a Roma - ha siglato una cinquantina di accordi di cooperazione militare bilaterale, inclusi Qatar, Turchia, Niger e Corea, in modo da facilitare l’export di armi, aggirando la normativa sulla trasparenza prevista dalla legge 185 del 1990.

ECOLOGIA UMANA


  Gilan ©

di Gianni Lannes


Stagioni naturali? Addio genere umano. Non accadrà fra due o tre secoli, ma ora, adesso. I dinosauri ne sanno qualcosa. È in atto la più grave estinzione di massa della storia di Gaia: le prime vittime saranno i nostri figli e i nipoti che forse non verranno più.

13.5.19

SCRIVERE PER ANNULLARE LA MORTE E ANNIENTARE IL MALE

 Gilan

©


Amore e gioia di vivere. Il ricordo è vivo: una donna di pace che ha realizzato il bene comune. Non avrei mai immaginato di scrivere queste parole, ma non riesco a tenere tutto dentro e desidero condividere questi pensieri per contenere la rabbia che si gonfia a dismisura. È sempre più dura.
  

12.5.19

LA MAGIA DENTRO


  Gilan


©

La morte della mamma per un bambino è un dolore incommensurabile. Non c’è nulla che possa confortare un bimbo per una perdita d'amore così grande: nessun trattato, nessun manuale, nessuna scienza, può colmare un vuoto irrimediabile. Si può solo cercare di insegnargli ad essere più forte per sopportare il dolore, dicendogli che può anche arrabbiarsi, che ne ha tutto il diritto. Così come possono fare anche gli adulti, che però spesso non comprendono la voragine interiore che annichilisce improvvisamente l'infanzia.

10.5.19

TELECAMERE PER CONTROLLARE I BAMBINI A SCUOLA!





di Gianni Lannes

Le telecamere fisse e sempre accese del grande fratello dal prossimo anno scolastico entreranno in classe dalla porta principale a vigilare ogni respiro degli inermi pargoli. Nel mirino inizialmente ci saranno i bambini dell’asilo. A prevederlo è un emendamento approvato ieri in Senato, al decreto “Sblocca cantieri”. Fin dal primo momento la proposta dei politicanti italidioti è stata trasversale, presentata da senatori di lega, 5 stelle, pd e forza italia. Secondo quanto previsto dal predetto emendamento verranno stanziati 10 milioni di euro per il 2019 e 30 milioni di euro l’anno dal 2020 al 2024. La malsana idea di accendere la videosorveglianza nella scuole materne è motivata dalla necessità di controllare quanto accade tra i più piccoli. In Italia invece di risanare le scuole pubbliche, ecco un altro attacco all’infanzia. Un abuso di potere mascherato dalla prevenzione di eventuali maltrattamenti. Il pretesto è un classico del sistema di dominio: la sicurezza. A proposito i garanti dell'infanzia e della cosiddetta privacy - lautamente pagati dalla collettività - sono in ferie o in letargo?

Riferimenti:

Gianni Lannes, BAMBINI A PERDERE, Lpe, Cosenza, 2016.


https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2019/05/i-diritti-dei-bambini.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=scuole 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2019/04/infanzia-invisibile-allumanita.html