17.11.16

ENERGAS: SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE!







 di Gianni Lannes

Per nascondere un fallimento, o meglio un disastro politico, economico e sociale, cosa non si combina pur di distrarre la gente. Per legge, notoriamente, sarà il ministero dello Sviluppo economico o eventualmente il Consiglio dei ministri a stabilire se realizzare o meno il gigantesco stabilimento di gas petrolio liquefatto ed annesso gasdotto di dieci chilometri, e non la popolazione di Manfredonia. Un inutile referendum può servire anche a distrarre l'opinione pubblica dai problemi reali che attanagliano il territorio sipontino: dalla galoppante disoccupazione, alla scarsa qualità della vita, ai giganteschi buchi del bilancio municipale, durante il secondo mandato consecutivo del sindaco Angelo Riccardi. La Corte dei Conti, il 9 agosto scorso, ha trasmesso al primo cittadino targato piddì, una comunicazione di ben 10 pagine. La nota contiene ben 28 richieste di chiarimenti per l'evidente criticità del bilancio e della contabilità comunale sui rendiconti degli esercizi finanziari 2011-2014. La Corte dei Conti ha rilevato un indebitamento nel 2014 di oltre 52 milioni di euro. Secondo il professor Italo Magno - consigliere comunale di opposizione che ha denunciato anzitempo la situazione alla Procura della Repubblica di Foggia, segnalando il gravissimo caso al Prefetto e alla stessa Corte dei Conti - il buco del bilancio comunale si aggira sui 70 milioni di euro. Insomma, una voragine che neanche la millantata Unione europea potrà mai ripianare, ma con cui a breve il Riccardi dovrà fare i conti e dare spiegazioni all'elettorato. La stagione dei trucchetti da casta ingrassata è terminata. Giù la maschera.

riferimenti:





































http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=energas




Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.