31.10.17

DANNI DA VACCINAZIONE: LA CASSAZIONE RIAPRE IL CASO!





di Gianni Lannes

Oltre il ragionevole dubbio. E’ una decisione che fa giurisprudenza e non si discute ma si applica istantaneamente. Ancora una volta la suprema corte, ovvero la sesta sezione civile della Cassazione, sulla base di perizie tecniche attesta che i vaccini fanno molto male alla salute.

29.10.17

DANNEGGIATI DAI VACCINI IN ITALIA




di Gianni Lannes

Morti e malati ma ancora fantasmi. Quanti sono effettivamente? La corte costituzionale ha descritto i danneggiati da vaccino «come coloro che vanno in guerra e sacrificano la loro vita per il bene della popolazione».  



Nel 2013 l'onorevole Burtone chiese di istituire una "giornata in memoria delle vittime". La legge, mai discussa, è stata ritirata appena un mese prima che fosse approvato il famigerato decreto legge 73 (7 giugno 2017) emanato da Mattarella con la firma di miss Bugiardina e della fondazione Glaxo dove sedeva Raniero Guerra (direttore generale del ministero della salute). 

Per la cronaca documentata: la fondazione Open direttamente riconducibile a Matteo Renzi ha incassato 4 milioni di euro. Ho interpellato Renzi il 3 luglio scorso per sapere chi gli avesse dato tutti quei soldi e per quale ragione, ma a tutt'oggi non ho avuto alcuna risposta.

E c'è chi come il ministro Pinotti ha dichiarato, interrogata dai colleghi parlamentari che "non esiste allo stato, anche per i vaccini, la garanzia assoluta che siano innocui".  


28.10.17

VACCINI: TU BUONO, TU CATTIVO…



 
La storia più orrenda ritorna nel belpaese. A breve si arriverà al  numero tatuato sul braccio e alla foto di un virus o batterio saltellante appuntata sul petto per distinguere la gran massa della razza inferiore. La discriminazione sociale praticata dalle autorità e dalle istituzioni di ogni ordine e grado è un crimine contro l'umanità che annienta la dignità dell'essere umano. Con miss Bugiardina e mister Bur, il paradigma imperante non è più la società ma il campo di concentramento, non più Atene bensì Auschwitz.

25.10.17

VACCINI OBBLIGATORI: GOVERNO E PARLAMENTO FUORILEGGE



 
Almeno in Italia la tecnocrazia ha sostituito la democrazia: lo Stato tricolore tutela la salute delle multinazionali farmaceutiche. Un Parlamento ed un esecutivo illegittimi possono varare una legge per l’obbligatorietà vaccinale, o addirittura una nuova legge elettorale (Rosatellum 2) pur non avendo i requisiti legittimi di status politico ed istituzionale? Nei ricorsi in discussione alla Corte costituzionale il 21 novembre prossimo, gli avvocati preposti hanno concretamente preso in esame e riportato all’attenzione della Consulta questo aspetto fondamentale? Peraltro, in punta di diritto, il decreto legge 73 del 7 giugno 2017 è stato trasmesso con un giorno di ritardo al Senato (attestato sulla Gazzetta Ufficiale), in palese violazione di quanto disposto espressamente dall'articolo 77 della Costituzione. Perché introdurre nel corpo sostanze estranee all'organismo umano?

24.10.17

VACCINI PER CAVIE CIVILI E MILITARI





 Se anche soltanto 5 vaccini fanno male ai militari adulti con anticorpi tutti d’un pezzo, cosa possono provocare in neonati, bambini e adolescenti sani con le difese immunitarie ancora in formazione addirittura il doppio se non il triplo di iniezioni obbligatorie? Se un principio medico ha significato per la sanità militare, perché non vale per quella civile?  In ogni caso, c’è una sovranità individuale che lo Stato o chi per esso non può violare: essa appartiene ad ogni individuo e risponde unicamente ad una legge universale, non ad una regola degli uomini.




Mentre si attendono ancora reazioni umane e non alla Relazione finale della commissione uranio impoverito e vaccini (che denunciando il   “negazionismo dei vertici militari” e “l’assordante silenzio di un’Autorità di Governo” ha concluso che “5 vaccini causano gravi alterazioni ossidative al DNA, varie tipologie   di tumori, linfomi, sindromi autoimmuni ed altri danni neoplastici e   neurodegenerativi con conseguenze anche mortali in un militare adulto in salute”, mentre per i neonati-cavia italidioti vanno benissimo 10+4   vaccinazioni senza anamnesi pre-vaccinale né verifica post-vaccinale , nonché vaccini polivalenti la cui ratio, come dichiara cinicamente il   direttore GSK Jean Stèphane, è meramente lucro), continuano le prove   tecniche di idiotizzazione ed arrendevolezza all’eterodirezione. E così, quando uno pensa di avere già detto e denunciato tutto sulla dittatura   sanitaria via Legge 119, ecco che in questo paese fuori senno accade anche di peggio. Nel belpaese vengono radiati i medici (da Gava alla Lesmo) per reato   d’opinione, ma non i medici assassini, i fracassatori di femori di   anziani, gli sperimentatori su pazienti ignari nel business del dolore, i dopatori di bambini per un tablet, tantomeno i vivisezionatori di neonati.

23.10.17

VACCINI? AMMALATI 15 MILA MILITARI ITALIANI



 
foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)
 
Effetto gregge? Un salto nel buio che calpesta il principio di precauzione con l’introduzione di sostanze estranee all’organismo umano. Se fanno male agli adulti in divisa figuriamoci a neonati, bambini e adolescenti sani che subiscono anche più iniezioni vaccinali.  Il personale militare tricolore viene trattato peggio del bestiame. I dati ufficiali sono ben nascosti, anzi insabbiati dal ministero della Difesa e dal ministero della Salute. Eppure, a seguito dello scoppio di una bomba ad orologeria giornalistica s’è aperta una breccia e le prove istituzionali hanno iniziato a fuoriuscire. Così ho trovato la pistola fumante. Attualmente, i militari ammalati di cancro sono 5.135 e i morti 915, ma il numero è ampiamente sottostimato. I soldati malati sarebbero più di 15 mila, come si evince dai riscontri istituzionali ben celati ai diretti interessati nonché all’opinione pubblica. L’uranio impoverito? C’entra poco e niente, piuttosto le miscele di vaccini iniettati a grandi e piccini.

20.10.17

FARMACI: SPERIMENTAZIONE SUI BAMBINI IN ITALIA




 
Mentre l’Aifa usa da 3 anni le immagini dei bambini - violando le norme etiche a difesa almeno sulla carta dei più piccoli - per promuovere una discutibile campagna di propaganda, c’è chi fa di peggio.

«Sono favorevole alla sperimentazione per i farmaci sui bambini e sugli anziani» ha detto Beatrice Lorenzin. Il ministro dell’ “insanità” ha poi spiegato in un idioma zoppicante che il suo dicastero sta lavorando «sulla nuova norma sulla ricerca e la sperimentazione e dobbiamo trovare un modo opportuno perché si faccia ricerca anche su queste categorie». 

SCIE BELLICHE IN PUGLIA E NIENTE ACQUA!



Puglia, 17 ottobre 2017 - foto LR

 
L'Italia è ormai una camera a gas dove piovono veleni "alleati". In una parola: aerosolchemioterapia bellica. Solo i bambini vedono e commentano; gli adulti sono dei codardi e fanno finta di niente. Il potere economico e militare ha fatto impazzire il tempo metereologico violando la convenzione Enmod dell’ONU, mentre i politicanti italiodioti eseguono gli ordini impartiti dall'estero. La legge italiana 962 del 1980, a firma del presidente della Repubblica Sandro Pertini,  vieta l’uso del clima come un’arma ambientale. Nella terra levantina del mezzogiorno d’Italia l’acqua dai rubinetti è agli sgoccioli. I vertici di Aqp hanno già avvertito: “Da novembre sarà ridotta la pressione”. Nel mese per antonomasia più piovoso dell’anno - ottobre - dal cielo non è caduta la pioggia. Nel frattempo giorno e notte i velivoli della NATO irrorano l’aria a bassa quota, trasformando il cielo in un deserto plumbeo. Quali sono le  conseguenze sul piano sanitario, ambientale e agricolo? Perché Mattarella e Gentiloni consentono questo avvelenamento di massa della popolazione italiana?

19.10.17

I LIMITI DELLA SCIENZA



 
Io so di non sapere. La nostra conoscenza del mondo e di noi stessi è ancora estremamente limitata. Dietro i fatti, gli avvenimenti e le apparenze c’è una verità che sfugge alla rete dei nostri sensi, ai criteri della nostra minuscola scienza e della nostra striminzita ragione.

16.10.17

SCIE BELLICHE SULL'ITALIA

Italia (16 ottobre 2017): irrorazione bellica NATO

di Letizia Ricci

Omertà istituzionale. Anche i ciechi se ne sono accorti. Il belpaese è ormai una gigantesca camera a gas dove le temperature salgono e scendono a comando militare "alleato". Anche oggi 16 ottobre 2017 per l'intera giornata il nostro Paese è stato gasato a dovere dalla NATO. Infatti le irrorazioni dei centri abitati da sud a nord, isole comprese, hanno saturato l'aria. Quali veleni respira la gente? E i bambini cosa inalano? Senza contare il bombardamento elettromagnetico, indivibile per definizione.

riferimenti:

 http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=legge+962

SALVARE IL LUPO ITALIANO

Toscana: ottobre 2017
 
Un figlio di madre Natura. Nel belpaese almeno sulla carta è protetto da qualche anno, ma nella realtà è in atto uno sterminio “legalizzato”, anche alla luce della recente conferenza Stato-Regioni. Il lupo italiano è l’esempio più bello della capacità di adattamento della specie Canis lupus. E' un fatto eccezionale che questo emblema della selvaticità sia sopravvissuto alla ferocia dell'italidiota. Che fare? Dare la caccia ai deficienti con un fucile a portata di tiro.





15.10.17

ACRILAMMIDE: PERICOLO NEL CIBO




 
Ma quale tutela della salute di cittadine e cittadini, soprattutto i bambini? Gli euroburocrati e i politicanti italidioti non proteggono la vita dei popoli europei e meno che mai quella degli italiani, a partire dai neonati. Ecco i fatti nudi e crudi: ritardi dell’Ue e del Ppe nel definire le regole contro l'acrilammide, la sostanza cancerogena presente in vari alimenti tra cui patate fritte, biscotti, cracker e caffè.

14.10.17

ITALIA: SCUOLE A RISCHIO, VACCINAZIONI FORZATE E SCHEDATURE DI MASSA…



 
Una sola parola: democidio, vale a dire l'omicidio di massa da parte di un governo. Invece di risanare migliaia di edifici scolastici pubblici (dati ufficiali del Miur) a grave rischio di incolumità per alunni, insegnanti e personale tecnico, lo Stato tricolore impone le vaccinazioni obbligatorie, nonchè le schedature di massa alla stregua di animali, peggio di sudditi e cavie. L’Italia è stata trasformata in un grande campo di concentramento scolastico. Perché i docenti non fiatano? Conti alla mano: la macchina statale vanta ben 30 miliardi di euro alla voce sprechi, e 30 miliardi di spese militari annuali, inclusa l'aerosolchemioterapia bellica della NATO - in palese violazione della Convenzione ENMOD  dell'ONU (ratificata dalla legge statale 962 del 1980 a firma del presidente Sandro Pertini) che ci avvelena un giorno sì e l'altro pure col beneplacito del Quirinale e di Palazzo Chigi. La nocività ambientale (e sanitaria) è una strategia globale del dominio.




13.10.17

GRAN SASSO: IN ARRIVO UNA SORGENTE RADIOATTIVA DALLA RUSSIA





 
Radiazioni in arrivo sotto una montagna sacra italiana. Rischi inaccettabili in territorio sismico con il maggiore acquifero del centro Italia, in un laboratorio già classificato a rischio di incidente rilevante dalle normative europee. Nel belpaese la materia nucleare è oscura, sempre coperta da segreti indicibili ai comuni mortali. Prendete ad esempio il caso del trasferimento dalla Russia in Italia fra sei mesi (arrivo previsto ad aprile dell’anno 2018) di una potente sorgente radioattiva a base del micidiale cerio 144, dal potenziale catastrofico. 



12.10.17

VACCINI SPERIMENTATI SUI MINORI IN ITALIA


 Non c'è ragione al mondo per iniettare sostanze estranee agli esseri umani, soprattutto a neonati, bambini e adolescenti sani italiani. In attesa di un prossimo processo di Norimberga, i nostri figli dovrebbero fare da cavie con il beneplacito dei politicanti italidioti. 

Ultime notizie. Adesso gli euroburocrati al servizio delle multinazionali farmaceutiche hanno licenziato il nuovo Regolamento europeo sulla sperimentazione clinica dei medicinali. Non è tutto per chi tratta il popolo italiano peggio del bestiame da marchiare a vita. 

VACCINAZIONI DI MASSA: DA ORWELL A MATRIX

      

 
La fantascienza ha sostituito la realtà. La tecnocrazia ha preso il posto della democrazia. Il DNA umano è un’antenna. Le informazioni basilari sono alla portata di tutti, basta collegarle. Certo, conflitti di interesse, affarismo e corruzione abbondano, ma pochi hanno intuito il vero obiettivo finale. I vaccini sono il cavallo di Troia per entrare - con un pretesto inesistente (le epidemie) - dentro il corpo e dominarlo dalla culla alla tomba. In quale inferno tecnologico ci stanno incanalando? Ecco un video illuminante dell’università Bocconi risalente al 24 settembre 2012 alla presenza del ministro Passera, a cui partecipa la Novartis (che poi cederà il settore vaccini alla Glaxo) e il Corriere della Sera, in particolare il vice direttore Massimo Mucchetti, poi eletto al Parlamento nelle file del piddì, e favorevole alle vaccinazioni coercitive di massa.

11.10.17

GENTILONI CENSURA IL WEB IN ITALIA






Della serie controllo totale: un altro passo verso la dittatura. Prima Renzi ha mercanteggiato i dati sanitari della popolazione italiana - senza chiederne il consenso a tutti gli interessati - passata, presente e futura con l'Ibm (accordo segreto siglato a Boston il 31 marzo 2016) in cambio di un investimento di appena 150 milioni di dollari a Segrate (progetto Watson). Ora, invece di approvare una legge contro la tortura, ecco un'altra norma liberticida dopo quella sui vaccini obbligatori a danno dei minori. Il pretesto per mettere a tacere la Rete su cui c'è ancora libertà e indipendenza di pensiero nonché di espressione, è il diritto d’autore. 

VACCINI: ZOOTECNIA PER GLI UMANI


di Gianni Lannes

Fatti non mere opinioni alla Burioni. Politica zootecnica: dalla zoonosi del vertice di Giacarta all'imposizione disumana della White House nel 2009. Lo Stato tricolore pretende per conto terzi di metterci dentro sostanze di cui ignoriamo la composizione, trattandoci peggio degli animali.


Secondo gli esperti ufficiali e le autorità i  vaccini sono o non sono un affare? A ben vedere in che posizione si collocherebbero nella classifica dei farmaci (ϕάρμακον = veleno) più venduti al mondo? 30imi? 20imi…? Decimi…? Sbagliato: addirittura al quinto posto.

 

BURIONI: DA DON VERZE’ A CAMERINO…




Ecco il quasi Nobel tricolore già smontato tecnicamente dal dottor Fabio Franchi. Nel 2009 Roberto Burioni non è riuscito a superare un concorso pubblico (con appena 9 partecipanti complessivi non migliaia, lui stesso incluso) all'ateneo di Camerino, non all'Università di Harvard, per ricoprire il posto di "professore universitario di ruolo di prima fascia". 



Burioni risulta affiliato a “sua insaputa” (a suo dire) al "grande oriente d’Italia", come si evince da una lista di 26 mila grembiulini. Ma non era Roberto Burioni quello affermato e riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale? Oste il vino è buono? Uno che vanta la titolarità di tanti brevetti per "anticorpi monoclonali" - a favore di Pig Pharma - non dovrebbe proprio fiatare, invece di sponsorizzare a tutto spiano le iniezioni forzate contro i minori. Gli anticorpi monoclonali saranno la base per i vaccini del futuro.  


10.10.17

VACCINI CON FORMALDEIDE CANCEROGENA E MUTAGENA



 
Attenti all’eccipiente. Bandito a livello internazionale eppure ancora presente in quantità industriali nei vaccini inoculati a grandi e soprattutto piccini. Basta scorrere la documentazione ufficiale per rendersi conto del democidio in atto.

Dal primo gennaio 2016, la formaldeide è passata dalla classificazione di "sospettato di provocare il cancro" a "può provocare il cancro" in base al Regolamento (UE) numero 605/2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 6 giugno 2014.

L'Associazione Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) sin dal 2004 ha inserito la formaldeide nell'elenco delle sostanze considerate con certezza cancerogene per la specie umana. 

VACCINI: AFFARI SULLA PELLE DEI BAMBINI




 
La fondazione Open di Matteo Renzi ha incassato ben 4 milioni di euro. Chi li ha sganciati al bomba toscano e in cambio di cosa? L'interessato pur interpellato il 3 luglio scorso non risponde. C'è un giudice a Berlino o bisogna sperare in un intervento divino?


5.10.17

I VACCINI AVVELENANO I MILITARI ITALIANI!


fonte:

di Alberto Scarpitta

Il rapporto finale del progetto, redatto dal Comitato Scientifico costituito da 14 esperti di fama provenienti dagli staff medici delle università di Pisa, Genova e Roma, giunge già nel 2010 a conclusioni sorprendenti.

Nei soldati monitorati la quantità di uranio impoverito presente nel sangue e nelle urine non risultava aumentata al termine della missione, ma diminuita.

Erano invece aumentati i livelli di cadmio e nichel, notoriamente cancerogeni, ed era cresciuto il danno ossidativo sul dna dei linfociti, cioè delle cellule del sistema immunitario, in particolare tra i soggetti che svolgevano intesa attività all’esterno ed avevano subito 5 o più vaccinazioni. I monitoraggi ambientali escludevano invece contaminazioni significative dovute ad uranio e l’esposizione ad altri specifici inquinanti genotossici.

L’attenzione sui vaccini. L’uranio impoverito, il grande accusato dei Balcani, cessava di essere il principale responsabile delle malattie sviluppate tra tanti soldati italiani e di un numero tristemente crescente di decessi.

 Il Comitato Scientifico di Signum si concentrava invece sui vaccini, osservando una chiara correlazione tra le alterazioni ossidative del DNA ed il numero di vaccinazioni effettuate a partire dal 2003.

VACCINAZIONI, MENZOGNE E SEGRETI DI STATO

 
Settembre 2014. Da Sinistra: Ranieri Guerra, Consigliere Scientifico Ambasciata a Washington, il Presidente dell’AIFA Sergio Pecorelli, Bill Corr, UnderSecretary for Human Health Services (HHS), il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e il Vice Ambasciatore italiano a Washington, Ministro Luca Franchetti Pardo

di Gianni Lannes

«Beatrice Lorenzin nell’esprimere il suo apprezzamento ha ricordato anche che “un mese fa, al comitato regionale europeo dell’Oms, è stato siglato il primo documento strategico congiunto che stabilisce le priorità di sviluppo e collaborazione tra il nostro Paese e l’Oms per i prossimi anni”» riporta testualmente il Quotidiano Sanità del 3 ottobre 2017.


MALARIA IN PUGLIA: GUERRA BIOLOGICA DI BILL GATES?





di Gianni Lannes


Il copione dei dominatori non cambia avendo a disposizione politicanti italidioti, analfabeti e telecomandati. Basta inventare in laboratorio il caso e farlo scoppiare iniettando paura nel corpo sociale, mentre le cavie attendono ignare. Zitti e a cuccia come sempre. E' già pronto il vaccino perfetto contro il paludismo: l'Ue ha autorizzato l'uso sperimentale sugli umani ed il magnate dell'informatica l'aveva promesso già nel 2010. Il nobel dell’insanità, quella che pretende di marchiare a vita i bambini italiani, ha subito pontificato: «A prima vista si tratterebbe di zanzara da valigia. Ma adesso non vorrei fare allarmismo» parole alla rinfusa di Beatrice Lorenzin, la stessa che ha confuso pubblicamente virus con batteri saltellanti e viceversa. 

VACCINAZIONI: CONTI ERRATI E DIRITTI CALPESTATI




di Gianni Lannes

Dallo Stato di diritto al regime di polizia. Oggi in Italia, senza scomodare le convenzioni internazionali ratificate dal belpaese, si può essere esclusi da scuola in violazione delle garanzie costituzionali, calpestando al contempo il decreto legislativo 13 aprile 2017 numero 65 che all’articolo 1 stabilisce inequivocabilmente:

«Alle bambine e ai bambini, dalla nascita fino ai sei  anni,  per sviluppare potenzialita' di  relazione,  autonomia, creativita', apprendimento, in un adeguato contesto affettivo, ludico e cognitivo, sono garantite pari opportunita' di educazione e  di  istruzione, di cura, di relazione e di gioco, superando  disuguaglianze  e  barriere territoriali, economiche, etniche e culturali». 



Ma è possibile varare una legge senza la preventiva e completa valutazione dei costi reali nonché della copertura finanziaria? Suppongo di no. E cosa ne penserà la Corte dei conti?

4.10.17

VACCINAZIONI E MANIPOLAZIONI!

di Juliette Deweze

A giugno scorso, ho scritto un testo per incoraggiare chi si batteva contro il decreto Lorenzin. In sostanza diceva: “dai italiani, forza che state facendo un bel lavoro”. Questo è vero, lo credo tuttora, siamo ancora in tanti a batterci, anche se le modalità cambiano. L’entusiasmo cede il passo al pragmatismo e forse meno male se davvero si spera di vincere questa battaglia.

C’è una cosa su cui mi ero illusa però. Non è possibile lavorare proprio tutti insieme. Non tutti in questo “movimento” si battono per - o contro - la stessa cosa, e tantomeno con lo stesso fine. Né tra i “professionisti” di questa battaglia, né tra i genitori impegnati. Ci sono delle posizioni e delle persone inconciliabili. Ed è giusto così. Checché se ne dica, anche se a volte ci da’ fastidio ammetterlo (compresa la sottoscritta), ognuno custodisce una particella di verità. La propria verità. Proprio per questo è giusto e lecito che ognuno sia libero di fare come meglio crede e possa credere in ciò che vuole. Io non pretendo di avere la verità. Pretendo però che nessuno venga ad impormi la sua.
 

2.10.17

GLAXO OCCULTA I MORTI DA VACCINO





di Gianni Lannes

Nessuna pietà per i tanti bambini assassinati deliberatamente con il favore delle autorità compiacenti, a partire dall'OMS.