25.11.20

MARADONA: GENIO RIBELLE!

 


A 60 primavere è volato via Diego Armando Maradona, il più grande calciatore di tutti i tempi, paragonabile solo a Pelè. Un talento unico. I miracoli di Diego in campo, le invenzioni del piede sinistro, la grazia dell'aprirsi con un doppio passo imprendibile, spazi di campo in cui andarsene via, i tanti i gol incredibili e le straordinarie giocate del pibe de oro. Ma è solo l'ordito sportivo della mano de Dios. Nei Quarti di Finale del Mondiale di calcio 'Messico 1986', realizza la rete più bella nella storia del calcio. La trama è la vita di un uomo, nato povero in Argentina, approdato a Napoli. Amore e passione: da Sud America a Meridione d'Italia. Un campione unico al mondo, una leggenda intramontabile, che non muore mai.

Gianni Lannes

https://www.youtube.com/watch?v=4vashrNoXTE

COVID-19: MORTI AUTOMATICI!

 


di Gianni Lannes

Gentili covidioti, perché quando il 31 gennaio 2020 il Consiglio dei ministri delibera lo “stato di emergenza”, il Conte smascherato non dispone nel concreto le misure da mettere in atto per contrastare il cosiddetto nuovo coronavirus e Mattarella se ne va a zonzo per l'Italia, fino alla prima decade di marzo, addirittura incontrando come se nulla fosse accaduto, migliaia di persone? E come mai, l'8 aprile scorso, il ministero della cosiddetta Salute mediante una banale circolare ha di fatto vietato le autopsie (alla stregua del procuratore capo della repubblica di Milano), e addirittura di eseguire il tampone orofaringeo utile ad avere a conferma delle cause di decesso. Quante morti sono state attribuite d'ufficio al Covid-19 senza un riscontro, un accertamento o un esame autoptico? Migliaia e migliaia. Infine, a proposito: che senso ha obbligare all'uso ininterrotto della mascherina anche i bambini a scuola, quando in ambito scientifico non è per niente certificata la sua utilità e in ambito giuridico (costituzionale) è proprio vietata? E che dire della codardia di tanti "insegnanti" (sulla mera carta) e dirigenti scolastici che hanno abdicato al loro ruolo educativo, trasformandosi in zelantissimi impiegatucci al servizio della fanatica burocrazia? L'obiettivo è terrorizzare e traumatizzare tutti, per annullare libertà e diritti civili. Dubbi? Perché la gente non insorge contro la dittatura sanitaria?

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2020/11/nuovo-coronavirus-morti-falsificati.html


 

24.11.20

RESISTENZA CONTRO LA DITTATURA SANITARIA!



di Gianni Lannes

Stato di polizia, distanziamento sociale, bavaglio incorporato per grandi e piccini, monitoraggio elettronico dei contatti sociali, controlli sanitari invasivi e pervasivi, vaccinazioni obbligatorie, repressione giudiziaria e così via, sempre peggio. Sono tutti sintomi di una prossima dittatura sanitaria, nel nome di un nuovo ordine mondiale che azzera la libertà universale.

I diritti fondamentali sono chiamati in tal modo in uno Stato di diritto perché sono la base della nostra vita individuale, sociale, culturale, antropologica, politica, economica. Se vengono ristretti, sospesi, annullati sotto il peso di una qualsiasi emergenza o crisi, vuol dire che sono inutili contrappesi non valori, e possono essere accantonati definitivamente.

Se sono diritti universali nessun tipo di emergenza può sopprimerli o comunque paralizzarli a tempo determinato o indeterminato.

NUOVO CORONAVIRUS: MORTI FALSIFICATI!

 



di Gianni Lannes

Speculare sui trapassati per schiavizzare, o se si preferisce, sottomettere i vivi, bambini inclusi e tutti compresi. Morti truccati, anzi gonfiati a dismisura da autorità, istituzioni ed esperti. Lo avevo già scritto e documentato, senza alcuna smentita, il 20 marzo 2020, dopo l'intervista al dottor Graziano Onder dell'Istituto Superiore di Sanità. In Italia i numeri ufficiali relativi ai deceduti, attribuiti al Covid-19, sono dichiaratamente falsi, ovvero artefatti, vale a dire ampiamente sovradimensionati.

All'ISS lo attestano, a scanso di equivoci, nel loro report in inglese, ma mai in quello in italiano. Ecco un esempio:

https://www.epicentro.iss.it/en/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_18_november_2020.pdf

Subito sotto la Tabella N 1 c'è scritto a chiare lettere:

"SARS-CoV-2 related deaths presented in this report are those occurring in patients who test positive for SARS-CoV-2RT by PCR, independently from pre-existing diseases." (“I decessi correlati alla SARS -CoV-2 presentati in questo rapporto sono quelli che si verificano in pazienti che risultano positivi per SARS-CoV-2RT mediante PCR, indipendentemente da malattie preesistenti”).

Ecco invece lo stesso rapporto in italiano:

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Report-COVID-2019_18_novembre.pdf

Subito sotto la Tabella numero 1 non c'è stato mai scritto niente e tuttora c'è scritto nulla di niente. Eppure, ma solo in lingua italiana, ossia per gli italopitechi con l'anello al naso che ignorano l'idioma d'Albione e pure la lingua italiana, insistono a ripetere: “il 90% dei morti sono per, e non con Covid. Persone anziane e con più patologie uccise comunque dal virus”. Incredibile ma vero. Su questa reiterata ed evidente menzogna di Stato, gli italiani sono stati arrestati e sono state chiuse le scuole. Mentre il belpaese va in fallimento s'approssima la schiavitù anche per gli italidioti. Incredibile ma vero: la paura iniettata nel corpo sociale da politicanti, televirologi e mass media, è un'arma insospettabile che controlla, anzi domina le masse sempre più inebetite ed ignoranti. Il prezzo è la perdita della libertà universale e dei diritti civili. C'è un giudice almeno a Berlino?

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2020/03/nuovo-coronavirus-dati-falsificati-sui.html

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=morti+gonfiati

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus


RICORDI UMANI!

 


Il pianto dei bambini, il dolore degli esseri umani più sensibili, le crasse risate dei burocrati, il cinismo dei camici sbiancati, il fetore dei politicanti venduti, la follia degli affaristi spietati, la Terra ridotta ad un campo di concentramento. Anno 2020: di tutto mi ricordo, anche dell'umanità perduta, della solidarietà dimenticata e della giustizia archiviata. Ricordo cio' che accadde e cio' che non accadde, cio' che sarebbe potuto accadere. La gente imbavagliata e seviziata che si arrendeva senza combattere, almeno per la propria dignità, non più per la libertà, in preda alla rassegnazione virale. Di tutto mi ricordo, di tutto. La più grande paura non era la paura della morte, bensì la paura della vita, la paura di vivere una vita nella paura, quella paura della vita in sofferenza, che faceva morire inesorabilmente ogni giorno trascorso ineluttabilmente. Di tutto mi ricordo, di tutto, anche delle ombre d'umanità dolente e infine della luce che scacciò l'oscurità per sempre. Di tutto mi ricordo, anche della libertà, della sete di conoscenza e della felicità.

 Gianni Lannes

NUOVO CORONAVIRUS: VACCINO OBBLIGATORIO!

 


Ecco cosa attende gli italopitechi. "Penso che l'obbligatorietà sia una scelta giusta per i bambini, ma per gli adulti io propongo la persuasione e la non obbligatorietà”, ha pontificato Walter Ricciardi. Chi è il super esperto di Speranza che propone di attentare alla salute e alla vita di grandi, ma soprattutto piccini con un vaccino assemblato in tutta fretta?   

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=ricciardi

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=vaccini

https://tg24.sky.it/salute-e-benessere/2020/11/23/covid-ricciardi-vaccino

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=crisanti

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2017.

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI, Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2018.

INFLUENZA? NO, TUTTO COVID -19!



L'OMS ha fatto sparire l'influenza stagionale come per magia; ora c'è solo il nuovo coronavirus. Possibile? Tutto rientra nella diagnosi di Covid-19. Eppure, il SARS CoV-2 non è mai stato isolato. Esiste? È davvero così pericoloso come pontificano autorità e televirologi?

https://www.epicentro.iss.it/influenza/pdf/Protocollo-Influnet-2020-2021.pdf

https://www.who.int/publications/m/item/influenza-update-n-378

https://www.epicentro.iss.it/influenza/stagione-in-corso

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus


23.11.20

L'ANNO CHE VERRA'!

Science afferma che l’emergenza da Covid-19 durerà per cinque anni e che fino al 2022 si dovranno adottare restrizioni alla libertà. Tale affermazione non è sostenuta da nessuna evidenza scientifica. Tutto è funzionale a mantenere il clima di terrore, con inevitabili conseguenze sul piano economico, politico e sociale.

   

SCHIAVITU' VIRALE!

  



di Gianni Lannes

Con un pretesto virale e gigantesche iniezioni di paura nel corpo sociale, ogni essere umano è stato privato in un baleno dei diritti universali. Quali sono le prove scientifiche - sottoposte a revisione paritaria - a dimostrazione dell'isolamento del nuovo coronavirus? Non esistono - attualmente - riscontri scientifici che un virus denominato SARS CoV-2 provochi una malattia chiamata Covid-19. Eppure, siamo stati rinchiusi a casa, la nostra libertà di movimento risulta imprigionata, la libertà di parola e di espressione è limitata, i diritti di protesta appaiono azzerati, le nostre attività umane ed economiche sono annichilite. La partecipazione sociale alla nuova normalità prevede la sottomissione a condizioni di schiavitù tecnologica: sorveglianza biometrica, controllo centralizzato e monitoraggio di tutte le nostre transazioni, restrizioni aziendali e sociali oppressive, ma soprattutto nessuna sovranità sui nostri corpi. Gli unici ad essere isolati sono gli esseri umani ma non il nuovo coronavirus. Hanno arrestato la libertà, tuttavia nessuno può imprigionare il pensiero libero.

Riferimenti:

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

“NON E' PANDEMIA MA SINDEMIA”: THE LANCET

 


https://www.thelancet.com/action/showPdf?pii=S0140-6736%2820%2932000-6

                       https://www.thelancet.com/commissions/global-syndemic


22.11.20

MUORE LA LIBERTA'!

 

foto Gilan

È così che muore la libertà, con un pretesto virale e sotto gli applausi scroscianti degli entusiasti sudditi!

La libertà è un principio universale che nessuna legge, emergenza, regime, dittatura, abominio, totalitarismo può limitare, sospendere, abolire o annichilire. 

La libertà è un'idea talmente libera che nessuna definizione può contenerla.

Gianni Lannes

https://www.youtube.com/watch?v=nulKUZ1sWlA

https://www.youtube.com/watch?v=3iccz42Yfxs

 

  


20.11.20

CAVIE VACCINALI!

 




Rischi, pericoli ed effetti collaterali vaccinali, tutto compreso, prossimamente obbligatori nel belpaese. Insomma, coercizione virale a buon mercato. Piano vaccinazione Italia: dal patentino alle fasce d’età. Vaccino Covid-19, anzi 20 e 21: si parte a gennaio dell'anno 2021, tra patentino e ipotesi di ‘obbligo a fasce’ in base all’età. Il piano prende forma, come ha spiegato il commissario Domenico Arcuri. “Stiamo disegnando un piano dei vaccini, il primo sarà quello di Pfizer e all’Italia arriveranno 3,4 milioni di dosi nella seconda parte di gennaio, che serviranno a vaccinare 1,7 milioni di italiani perché a ogni persona dovranno essere somministrate due dosi”, ha detto.

 

BAMBINI SENZA DIRITTI!

 



di Gianni Lannes

Titolari sulla carta velina di diritti inesigibili, non riscuotibili, effimeri, aleatori, teorici, inflazionati, inesistenti. Addirittura si sprecano normative e convenzioni nazionali ed internazionali, eppure, infanzia e adolescenza non godono di alcuna effettiva tutela, rispetto e protezione nel mondo, anche nell'Unione europea e pure in Italia. Una situazione che svela tutta l'ipocrisia soprattutto dell'Occidente che finge di difendere certi valori universali.

Proprio nel belpaese, soltanto nel mese di ottobre 2020, appena trascorso, sono svaniti nel nulla altri 360 minori in appena 30 giorni, relegati nelle “case d'accoglienza” dello Stato tricolore.

«Il Presidente del Consiglio dei ministri presenta ogni anno al Parlamento una relazione sull'attivita' svolta ai sensi del comma 3» stabilisce una legge del 1998, all'articolo 17, sullo stato di attuazione della legge 3 agosto 1998, n. 269, recante “Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno ai minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù”. L'ultima relazione presentata alle Camere risale al 2014, presentata nel 2017, durante la XVII legislatura dal carrierista Gentiloni (quello che in veste di ministro degli Esteri regalò zone di mare italiane alla Francia).

Dove sono le relazioni annuali del primo ministro Conte? Peraltro, l'inquilino di Palazzo Chigi non ha mai risposto a centinaia di atti parlamentari relativi alla violenza sui minori proprio in Italia. Insomma, non è interessato alla sorte dei bambini, ai quali invece ha imposto anche la mascherina a scuola e prima ancora gli arresti domiciliari (lockdown).

Inoltre, l’Italia non ha ratificato la Convenzione del Consiglio d'Europa sul traffico di organi umani, che «invita i governi a rendere il prelievo illecito di organi da donatori viventi o deceduti infrazione penale».

PASSIVI!

 



 di Gianni Lannes

«Ogni governo che controlli l’educazione per una generazione sarà in grado di controllare i suoi sudditi senza il bisogno di armi o di poliziotti»: parola di Bertrand Russell. Scuola a perdere? La stragrande maggioranza di loro tace. Ho trascorso anni, da quando sono diventato padre (e prima studente dal liceo all'università), ad analizzare l'incredibile popolazione degli insegnanti. Prima, quelli dell'asilo, tutti sdolcinature e lavoretti, poi quelli delle elementari, tutti falsamente materni, poi quelli delle medie, in alcuni casi già sul sentiero aziendale della crisi di nervi.

Il popolo degli insegnanti non esiste più? Mia moglie Ros, scomparsa prematuramente dalla dimensione terrena a causa di un cancro cerebrale, era una pedagogista, un insegnante di Lettere (Storia e Geografia) che adorava la sua professione, una di quelle che sono in grado di insegnarti qualsiasi materia, perché infondeva l’entusiasmo in ciò che faceva, ed aveva il piacere di trascorrere il suo tempo prodigioso con i ragazzi, soprattutto con quelli svantaggiati. Lei comprendeva quanta ricchezza si nasconda dietro quelle montagne di capelli, i brufoli adolescenziali e l’abbigliamento così spesso inelegante, provocatorio ma originale, che nasconde un desiderio di identità. Chi ha conosciuto mia moglie e chi l'ha avuta come professoressa alle superiori si ricorda ancora la sua capacità di rendere semplici concetti complessi, il prodigio che aveva di trasmettere empatia ai suoi allievi.

Oggi mi chiedo: Lei come si sarebbe comportata nella situazione attuale, dove i ragazzi subiscono passivamente costrizioni inutili, dannose e anche ridicole? Come avrebbe agito il suo spirito anticonformista nel vedere i colleghi così proni alla nascita di questa dittatura che mette le scuole al pari dei nosocomi manicomiali, o peggio dei reclusori comportamentali? Eppure, bambini e ragazzi non sono untori.

Ovviamente, non posso ottenere una risposta, perché purtroppo Ros non è più qui, ma so che si sarebbe ribellata a questa follia coercitiva e dilagante.

"NON FAREI IL VACCINO...": IL VIROLOGO CRISANTI!

Normalmente ci vogliono dai 5 agli 8 anni per produrre un vaccino. Per questo, senza dati a disposizione, io non farei il primo vaccino che dovesse arrivare a gennaio. Perché vorrei essere sicuro che questo vaccino sia stato opportunamente testato e che soddisfi tutti i criteri di sicurezza ed efficacia. Ne ho diritto come cittadino e non sono disposto ad accettare scorciatoie”. Sono le parole del virologo Andrea Crisanti ospite nello studio di Focus Live, il festival della divulgazione scientifica di Focus, al Museo Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano dal 19 al 22 novembre. “Io sono favorevolissimo ai vaccini - ha continuato Crisanti - ma questi di cui si parla sono stati sviluppati saltando la normale sequenza Fase 1, Fase 2 e Fase 3. Questo è successo perché hanno avuto fondi statali e quindi si sono potuti permettere di fare insieme le tre fasi perché i rischi erano a carico di chi aveva dato i quattrini. Ma facendo le tre fasi in parallelo, uno si porta appresso tutti i problemi delle varie fasi. Quindi è vero che si arriva prima, ma poi c’è tutto un processo di revisione che non è facile da fare. In questo momento non abbiamo una vera arma a disposizione. Dobbiamo creare un sistema di sorveglianza nazionale che superi le differenze regionali, per equiparare le differenze tra le varie regioni: prendiamo la Calabria, una regione lasciata a sé stessa che chiaramente non può uscire da sola da questa emergenza”. Crisanti ha concluso: “Se io fossi presidente del consiglio? Creerei una rete di laboratori in Italia capaci di fare centinaia di migliaia di test. Creerei una struttura informatica di big data integrata con l’app Immuni. Cambierei la governance di Immuni e cercherei di farla più trasparente in modo che le persone siano più coinvolte...”.

Riferimenti:

https://live.focus.it/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=coronavirus

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=vaccini





https://live.focus.it/

19.11.20

LENTAMENTE MUORE

 

foto Gilan

A Morte Devagar

 “Lentamente muore

chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente
chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo
quando è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita,
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore
chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente
chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce
o non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l’ardente pazienza
porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

Martha Medeiros*

*(Giornalista e scrittrice brasiliana. Quest'ode alla vita è stata resa pubblica per la prima volta nel 2000 sul quotidiano Zero Hora di Porto Alegre, in Brasile).

NATALE TELECOMANDATO!

 


di Gianni Lannes

Vietato anche il presepe perché fa tanto assembramento? Comunque, mascherina d'ordinanza dentro la propria casa 24 ore su 24. Di sicuro l'esecutivo italidiota si arroga il diritto di stabilire con chi dobbiamo passare le festività, chi accogliere a casa nostra e con chi mangiare. Ecco il guazzabuglio italidiota in salsa di regime tricolore. L'inquilino smascherato di Palazzo Chigi intervenuto all’assemblea dell’Anci - come riferisce l’Ansa - è andato a zonzo sulla situazione emergenziale dettata dal coronavirus. Su come saranno gestite le feste natalizie afferma che al momento non si possono fare previsioni  “ma di certo” una socialità fuori controllo “significherebbe pagare a gennaio un innalzamento brusco della curva, in termini di decessi, stress sulle terapie intensive”. “Dobbiamo già predisporci – prosegue Conte – a passare le festività in modo più sobrio: veglioni, festeggiamenti, baci e abbracci non è possibile. Al di là delle valutazioni scientifiche occorre buonsenso. Dobbiamo prepararci a un Natale più sobrio, anche se pensiamo ci si possa scambiare doni e permettere all’economia” di non fermarsi.

UN'ALTRA ROTTA!

 

foto Gilan

La lotta contro i nemici dell'umanità che pilotano governi, possiedono mass media e pagano esperti per indottrinare e schiavizzare gli esseri umani, si combatte in tutto il mondo, ad ogni livello. E' una lezione di vita che non richiede né eroi né un messia, ma inizia dalla difesa del più fondamentale dei diritti: il diritto alla vita coniugato alla libertà. Noi tutti, in qualità di esseri umani con cuore, mente e anima, abbiamo il categorico dovere morale di garantire all'umanità un futuro libero dai dogmi, dallo sfruttamento, dal dominio e dalle disuguaglianze, di coltivare amore, bellezza, sapere, gioia, pace, in equilibrio con Gaia.

Gianni Lannes

LIBERI: INCANTESIMI!

 


di Gianni Lannes

Narrazione, percezione della realtà e distorsione cognitiva. La più elevata espressione di libertà è poter decidere con la propria testa, cosa fare della propria vita, in salute o in malattia, senza ledere il prossimo.

Lasciare che un branco di politicanti incompetenti, televirologi della domenica e sceriffi telecomandati, decidano che in nome di una presunta protezione sanitaria, si metta il bavaglio alle persone - a tempo indeterminato - vuol dire perdere la propria dignità ma soprattutto la libertà, il bene più grande.

DOV'E' IL VIRUS COVID-19?

  


di Gianni Lannes

La nocività ambientale è una strategia globale del sistema di dominio sul pianeta Terra. Esiste o non esiste? Chi l'ha isolato, quando, dove, come? La barbarie del totalitarismo in nome del nuovo coronavirus. «Dato che non è disponibile nessun isolato quantificato del virus 2019-nCoV…(“Since no quantified virus isolates of the 2019-nCoV are currently available…”)»: è quanto alla lettera ha certificato il Centers for Disease Control and Prevention, l’agenzia governativa USA che si occupa di sanità pubblica, relativamente all’identificazione e all'isolamento del Covid 19, esattamente il 13 Luglio 2020.

Sulla medesima falsariga scientifica, ecco inoltre ciò che ha attestato l’EDC (European Centre for Disease Prevention and Control) presso la Commissione Europea sul Covid-19, precisamente il 16 aprile 2020:

«Since no virus isolates with a quantified amount of the SARS-CoV-2 are currently available…», ovvero: «Poiché non è disponibile nessun isolato del virus con una quantità data del SARS-Cov2…».

In altre parole, il cosiddetto Sars CoV-2 non è mai stato effettivamente isolato né quantificato. Ne consegue, a rigor di logica, che mandano in onda una farsa planetaria che vira sempre più verso la tragedia globale. A tutt'oggi l'origine di questo agente biologico non è chiara. Il serbatoio ed il vettore del nuovo coronavirus non sono ancora noti.