18.4.19

VENERDI’ SANTO A VICO DEL GARGANO

 Vico del Gargano (anno 2018) - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

©

di Gianni Lannes
 
Tra feste popolari sacre e profane nelle "Indie di quaggiù": così all'università, tanto tempo fa, quando il docente di antropologia accolse con entusiasmo, una mia ricerca sulla dimensione del sacro nel Meridione d'Italia. 

 Vico del Gargano (anno 2018) - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

©


Nei riti della settimana santa, la dimensione rituale, liturgica e festiva nella Puglia - di tradizione contadina, pastorale e marinara - custodisce la memoria di un tempo ormai dissolto della cultura orale. Sono tradizioni che travalicano lo spazio del quotidiano per realizzarsi nelle festa, che non è tempo libero, bensì tradizione dei grandi appuntamenti della vita, dalla nascita alla morte. 

 Vico del Gargano (anno 2018) - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

©
 

16.4.19

PERCHE' LE SCIE DEGLI AEREI DIVENTANO NUVOLE?


Troppo caldo, tanto freddo, tempeste ed uragani. Tutto normale? Il clima è un'arma insospettabile. La prima inchiesta giornalistica italiana, documentata con numerose prove ufficiali, relativa al dilagante fenomeno della cosiddetta aerosolchemioterapia bellica NATO in Europa. 
 
Questo volume di 678 pagine è il frutto di una ricerca sul campo realizzata a partire dal 2003 ai giorni nostri. Esso contiene migliaia di documenti ufficiali (in parte riservati e/o segreti).

Chi vuole riceverlo può prenotare il volume - attualmente in edizione limitata - e chi intende organizzare una conferenza di presentazione del libro invitando l'autore, può scrivere al seguente indirizzo:


sulatestaitalia@libero.it

10.3.19

LA MORTE NON È NIENTE


La morte non è niente.
Sono solamente passata dall’altra parte:
è come fossi nascosta nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
quando eravamo insieme.
Prega, sorridi, pensami!
Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo
perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontana, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore,
ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
il tuo sorriso è la mia pace.

( Sant Agostino )

18.2.19

IN LUTTO


Il suo giovane e generoso cuore si è arrestato: la moglie del dottor Lannes, oggi è deceduta a causa di un fulmineo tumore cerebrale (glioblastoma di IV grado), all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, nonostante le cure mediche. I collaboratori del diario internautico SU LA TESTA! in questo doloroso momento  si stringono concretamente solidali attorno a Gianni ed ai suoi figli.

9.2.19

DI MAIO O L’ANALFABETISMO STORICO-SCIENTIFICO





Ignoranza abissale. Livello culturale dell'ex venditore di bibite allo stadio? Pari a zero. Tale Luigi Di Maio, esponente dei grillini, ministro e vice presidente pro tempore del Consiglio ha sbottato ancora una volta alla sua maniera: 

«L’Italia e il governo italiano considerano la Francia come un paese amico e il suo popolo, con la sua tradizione democratica millenaria, come un punto di riferimento».

8.2.19

I MIGRANTI SIAMO NOI


Confini esterni? I numeri ufficiali (dati Istat) disegnano un esodo giovanile nell'Italia di nonni e culle vuote. Ancora noi ma senza le valigie di cartone dei nostri antenati. Nel 2007 furono 36 mila i giovani italiani che si trasferirono all'estero. Un decennio più tardi sono saliti a 128 mila. Oggi, nel giro dell'ultimo anno appena scivolato via, ben 136 mila connazionali hanno lasciato il belpaese (poco invidiabile primato d'Europa). Insomma, una perdita ininterrotta di intelligenze. Forse il reddito di nullafacenza dei grullini non attira? Attenzione non è in atto un'invasione come starnazzano gli xenofobi di regime: gli "stranieri" (extracomunitari) approdati sono appena 23.371 nell'intero anno 2018. Chi siede sul cadreghino di Roma e detta legge a spese degli italiani preferisce occultare la realtà alimentando l'odio verso l'altro (lo straniero, il diverso, il povero e dunque alieno), così sviando l'attenzione pubblica dai veri problemi, come la sempre più degradata qualità della vita nello Stivale. Ergo: il vero nemico non è fuori, bensì dentro lo Stato tricolore.

https://data2.unhcr.org/en/situations/mediterranean

https://www.istat.it/ 

SCIE SULLA SCUOLA DEI BAMBINI


Rimini (7 febbraio 2019) - foto Anna Musillo
di Anna Musillo

Oggi hanno ricominciato, questa bella giornata finirà tutta velata di bianco! Sapete che hanno iniziato circa mezz’ora prima che i bambini uscissero da scuola? Poi le scie diventano nuvole. Spero che sempre più gente si svegli e alzi gli occhi al cielo. Grazie!

Risponde Letizia Ricci:

Gli scarichi del motore di un aereo contengono quantomeno biossido di carbonio, ossidi di zolfo, azoto, carburante non combusto, fuliggine e particelle di metallo, oltre al vapore acqueo. Senza contare l'acqua di colonia NATO scaricata anche sugli ignari bambini.

4.2.19

CHIESA E VACCINI: LETTERA DI UN SACERDOTE

Chiesa, vaccini e Patto per la scienza
Alla CEI, ad Avvenire, a Famiglia Cristiana
alla Pontificia Accademia per la Vita
e p. c.
a Walter Ricciardi, a Alberto Villani,
a vari fratelli nella fede e
nell’umanità

di don Marco Belleri

 
Cari fratelli,
avevo già scritto riguardo alla legge Lorenzin sulle vaccinazioni a mons. Parolin, alla
Pontificia Accademia per la Vita, a Famiglia Cristiana, e per gli aspetti più tecnici rimando
a quelle lettere. Ma dopo aver letto il Patto trasversale per la scienza e alcune
considerazioni di Famiglia Cristiana e Avvenire (che pare l’abbia fatto suo attraverso le
parole di Walter Ricciardi), voglio accennare a pochi punti per aiutare a riconoscere un
male che si traveste da portatore di bene. Già pensare che bisogna vaccinare tutti i bambini del mondo significa affermare che Dio è un poveretto che non è stato capace di creare un sistema immunitario decente. Detto da dei cristiani questa è una bestemmia. Tra l’altro non c’è niente di più antiscientifico che vaccinare a tappeto persone diverse una dall’altra. 

2.2.19

SCIE SU RIMINI


Buongiorno! Oggi su Rimini stanno rilasciando veleni! Che cosa possiamo fare? Ho due bambini e sono molto preoccupata!

Anna Musillo

31.1.19

MEDITERRANEO: UNA STRAGE AL GIORNO DI MIGRANTI


 
I decessi in mare sono aumentati da 202 nel 2017 a 777 nel 2018 (ma addirittura i dati ufficiali appaiono sottostimati). I numeri dell’Unhcr nella loro crudezza parlano chiaro: sei vittime ogni 24 ore nel 2018. In totale 777 vittime, un morto ogni 14 arrivi per l’assenza di soccorsi. "Complimenti Salvini"!

SCIE DI MORTE



(Foggia: sopra gli Ospedali Riuniti, mattino del 30 gennaio 2019, foto AB)

30.1.19

SCIE NEL CIELO!


Troppo caldo, tanto freddo, tempeste ed uragani. Tutto normale? Il clima è un'arma insospettabile. La prima inchiesta giornalistica italiana, documentata con numerose prove ufficiali, relativa al dilagante fenomeno della cosiddetta aerosolchemioterapia bellica NATO in Europa. 
 
Questo volume di 678 pagine è il frutto di una ricerca sul campo realizzata a partire dal 2003 ai giorni nostri. Esso contiene migliaia di documenti ufficiali (in parte riservati e segreti).

Chi vuole riceverlo può prenotare il volume - attualmente in edizione limitata - e chi intende organizzare una conferenza di presentazione del libro, può scrivere al seguente indirizzo:


sulatestaitalia@libero.it

29.1.19

ITALIA: MISSIONI DI GUERRA


di Gianni Lannes

Ufficialmente 120 milioni di euro all’anno per fare la guerra per conto terzi (a guida Nato/USA), in palese violazione della Costituzione repubblicana. Attualmente sono 5.950 i militari italiani lautamente dislocati in 34 missioni belliche in 23 paesi del mondo: dal Libano (1.135 soldati) alla Somalia e Gibuti, dal Mali al Niger, dall’Egitto alla Libia, dall’Iraq alla Turchia, dagli Emirati Arabi Uniti al Kuwait.

Ora solo dopo l’accordo di Trump con i Talebani, a Roma viene annunciato il ritiro (nel 2020) dei 950 turisti di guerra nostrani, stanziati in Afghanistan (Herat e Kabul) dal 30 dicembre 2001. In loco sono caduti 54 militari avvolti dal tricolore, si annoverano circa 700 feriti (senza contare i tanti malati in divisa sottoposti a bombardamento vaccinale) e sono stati sperperati quasi 10 miliardi di euro dell’ignaro contribuente italidiota per obbedire allo zio Sam.