30.4.17

PRIMARIE PD: VINCE MATTEO RENZI!

di Gianni Lannes

Non tiro a indovinare. Il risultato di questo scimmiottameno esterofilo è già scritto (lo annoto con ampio anticipo oggi 30 aprile alle ore 11:18): Matteo Renzi è nuovamente segretario del piddì. La farsa mandata in onda per qualche tempo è finita. Chiamatele piuttosto sinistre finzioni. Quel che conta ma non si dice pubblicamente: l'Italia non è indipendente e ha perso la sua sovranità da tempo, inoltre non vanta una legge elettorale democratica, ma piuttosto un Parlamento di abusivi, come ha sancito la Corte costituzionale nel 2014. A proposito: gli "alleati" ci hanno sottratto anche la nostra riserva aurea. Siamo proprio una colonia a stelle e strisce da ben 72 anni.

riferimenti:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=italia

BAMBINI A PERDERE


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
  

ITALIA SOTTO PADRONE USA



di Gianni Lannes

Una volta tanto sottoscrivo il punto di vista nordamericano sul belpaese, colonia a stelle e strisce da ben 72 anni. Ecco, infatti, l’ultimo rapporto USA” sul rispetto dei diritti umani in Italia”, elaborato dalle autorità diplomatiche di Washington. Da noi dove i politicanti sono completamente staccati dalla realtà quotidiana della popolazione, ed ingrassano grazie alle prebende pubbliche, mentre la tortura non è reato. Lo sguardo è impietoso, ma realistico.

 
«I migranti e i profughi rimangono per periodi prolungati in strutture spesso inadeguate o di qualità scadente e sono esposti al rischio di lavoro forzato e altri abusi; tale rischio è particolarmente elevato per i minori non accompagnati. La corruzione rimane un problema rilevante… 

Fra gli altri problemi legati ai diritti umani figurano: l’uso eccessivo e improprio della forza da parte delle forze dell’ordine, il sovraffollamento carcerario e la detenzione di persone in attesa di giudizio nelle stesse strutture dove sono detenuti criminali condannati con sentenza definitiva, le condizioni fatiscenti delle strutture carcerare, la lentezza della giustizia, l’abuso delle leggi contro la diffamazione per soffocare le critiche contro funzionari pubblici, la violenza domestica, gli episodi di mutilazioni genitali femminili, gli abusi ai danni di minori, la pedopornografia e l’incitamento all’odio antisemita su internet. Sono stati registrati casi di tratta di persone finalizzata allo sfruttamento lavorativo e sessuale. I pregiudizi diffusi nella società e le politiche messe in atto da alcune amministrazioni comunali hanno dato luogo a maltrattamenti ai danni di minoranze, fra cui i rom, aggravando la loro esclusione sociale e limitandone l’accesso all’istruzione, alle cure mediche, all’impiego e ad altri servizi sociali. Alcuni osservatori hanno riportato anche casi di violenze contro persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali. Rappresentano un problema, in particolare nel settore dei servizi e nell’agricoltura, anche il lavoro forzato, lo sfruttamento della manodopera e il lavoro minorile. Sono stati registrati casi di discriminazioni basate sull’etnia, il genere, la religione, la disabilità, l’orientamento sessuale e l’identità di genere nei luoghi di lavoro… 

Organizzazioni non governative e organizzazioni internazionali hanno richiamato l’attenzione sulla mancanza, nel sistema giudiziario italiano, di una legge che consideri la tortura un reato penale. In base alla legge esistente, si può procedere penalmente per tortura solo se la vittima si fa avanti per denunciare l’aggressione… ».

fonte:

FEMMINICIDIO E SCOMPARSE DI MINORI IN ITALIA!


NESSUNO DEVE SAPERE

 di Italo Magno*


Durante la lotta contro le “navi dei veleni”, che si trasformò poi in lotta contro l’inceneritore di rifiuti tossico-nocivi e causò la chiusura della fabbrica EniChem, i cittadini portavano avanti la richiesta per l’istituzione di un Centro epidemiologico, onde tenere sotto costante controllo la salute della popolazione. Chiedevano, inoltre, l’apertura della “Vertenza Manfredonia”, con la quale la tutela della salute dei cittadini si poteva sposare con lo sviluppo economico del territorio. Quella richiesta rappresentava una sorta di risarcimento da parte dell’Eni da rendere ad un popolazione martoriata dalle sue perniciose attività. 

29.4.17

SCIE CHIMICHE: LA FINESTRA DI OVERTON





di Gianni Lannes

Oscurano il cielo da decenni e tanti adulti a far finta di niente o a minimizzare gli effetti dirompenti sulla salute di qualsiasi essere vivente e di madre Terra. Uno scudo chimico contro il riscaldamento globale di Gaia. Anche un gruppo di ricerca dell’università di Harvard - uno dei massimi consessi scientifici al mondo - ammette il fenomeno.  Perché? Cui prodest? Serve a compensare l’inquinamento o ad occultare la guerra ambientale - vietata dalla Convenzione Enmod dell'ONU già dal 1978 - che usa il clima come un’arma insospettabile? In ogni caso, la temperatura terrestre cala e non sale.


ITALIA: GIORNALI COMPRATI E VENDUTI





VENDITA DI ARMI: RECORD ITALIANO NEL MONDO

di Gianni Lannes

Tenete bene a mente il marchio Q8. 28 aerei da guerra Eurofighter al Kuwait: una vendita sponsorizzata dal ministro Pinotti con l’impegno ad autorizzare un gigantesco ma antidiluviano impianto industriale di gas a petrolio liquefatto da 300 mila tonnellate all’anno (Energas/Kuwait Petroleum) a Manfredonia, in barba a leggi di salvaguardia ambientale e protezione sanitaria della popolazione.


L'Italia è fra i primi dieci paesi al mondo per export di armi, dice con soddisfazione il governo Gentiloni nella Relazione al Parlamento relativa alla legge 185 del ‘90. I paesi dell’Africa Settentrionale e del Medio Oriente con oltre 8,6 miliardi euro ricoprono da soli quasi il 60 per cento delle autorizzazioni: un'area fra le più arroventate della Terra. 

ITALIA: ESPORTA ARMI E IMPORTA MIGRANTI DA MACELLO



  
di Gianni Lannes

Importiamo migranti ma non terroristi, perché esportiamo armi alimentando le guerre nel mondo. Date un'occhiata alla relazione sia pure annacquata di Palazzo Chigi sull'export bellico che registra un aumento dell'85 per cento nel 2016, mentre l'eterodiretto governo tricolore applaude. Ecco il tabù sociale e politico: dai centri di accoglienza in Italia - secondo i dati ufficiali del ministero delle politiche sociali - spariscono migliaia di minori, carne da macello per espianti, sevizie sessuali e schiavismo. I politicanti italidioti- ingrassati con soldoni pubblici - sono una vera iattura per il belpaese.
  

HARVARD PROPONE LE SCIE CHIMICHE: SERVIZIO DEL TG2



Italia: scie belliche NATO - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)



GRILLO& CASALEGGIO: UN PERICOLO PER L’ITALIA



di Gianni Lannes

"Il mercato finanziario è democratico" parola scritta di Beppe Grillo, il pluripregiudicato, ormai a capo di un partito politico di cui è padrone come da atto notarile. Il m5s di “lotta e di governo” attacca i giornalisti non allineati all’inconsistente pensiero unico grullino, ma lancia messaggi rassicuranti ai mercati, con Davide Casaleggio che duetta con il ministro Calenda (quello che ha fatto il recente decreto per le trivelle a riva di mare e ha firmato l'accordo per un gasdotto israeliano con approdo in Basilicata) sul futuro della rivoluzione digitale, dopo che il ragionier Grillo, cooptato nel 2008 dal governo di Washington (telecomandato dalle multinazionali) dalle colonne del suo blog ha proclamato: “Il m5s non è avversario del mercato finanziario piuttosto suo alleato” e le “sue ambizioni di governo sono una prospettiva di cui il mercato non ha paura”. Insomma, quanto è buono il mercato che alimenta le guerre nel mondo.

28.4.17

EUROPA: SPARISCE UN BIMBO OGNI 2 MINUTI


 di Gianni Lannes

Un orrore invisibile: bimbi e adolescenti trasformati in pezzi di ricambio e tutte le autorità a far finta di niente, grazie anche all'indifferenza generale. Ormai è ufficiale: ogni due minuti nel vecchio continente scompare un bambino, mentre sono 10 mila i minorenni stranieri non accompagnati che solo nel 2015, secondo i dati di Europol, sono svaniti nel nulla dopo il loro approdo in Europa. 

Attualmente nel vecchio continente più di 60 mila persone sono in attesa di un trapianto: chi può permetterselo in soldoni paga e ottiene illecitamente organi umani. In Italia, precisamente nel nord, si effettuano espianti in alcune cliniche private. Gli ordini dei medici tacciono e vige anche a livello istituzionale l'omertà mafiosa. Perché i magistrati non indagano a fondo? Ordini superiori?

GUERRA DEL CLIMA: DENUNCIA COLDIRETTI


scie belliche - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)



ENICHEM A MANFREDONIA: BONIFICHE IN ALTO MARE E NUOVE SPECULAZIONI!



 
di Gianni Lannes

Dopo 24 anni dalla chiusura del petrolchimico Eni (una fabbrica pericolosa elargita in compenso del furto di metano ancora in atto dal 1969 nella provincia di Foggia), il risanamento territoriale sulla terraferma e in mare è ancora a zero, nonostante lo stanziamento di quasi 80 milioni di euro (denaro pubblico elargito alla Syndial, ovvero all’Eni).

L’Ispra ha inoltre rilevato recentemente la presenza dei soliti noti inquinanti, in particolare arsenico e mercurio in dosi letali per l’ambiente e gli esseri viventi, inclusi gli umani.
 

ITALIA: SCOMPARSI 5.170 MINORI





di Gianni Lannes

Affari spietati sulla pelle di chi si è appena affacciato alla vita, proveniente da zone dove lo Stato italiano alimenta la guerra. Nel belpaese nessuno vede, nessuno sente, nessuno parla. Il dramma non è nell'agenda dei mass media, tantomeno della politica analfabeta e disumana, eterodiretta dall'estero. Alla data del 31 marzo 2017 ben 5.170 tra bambini e adolescenti, risultano spariti dai centri di accoglienza nello Stato italiano. E nessuna autorità interviene. I politicanti italidioti e qualche giudice a caccia di notorietà, preferiscono polemizzare sul nulla, accusando le Ong, invece il problema è istituzionale. A proposito perché mai la magistratura così come impone la Costituzione repubblicana non agisce con indagini mirate? Ecco un'indicazione operativa. In alcune cliniche private del nord Italia si effettuano espianti a cuore battente. I malcapitati sono minori. Non a caso, l’Italia, come tutte altre nazioni europee, ad eccezione dell’Albania, non ha ratificato la convenzione europea contro il traffico di organi umani in Europa.

riferimenti:


Gianni Lannes, Bambini a perdere, Lpe, Cosenza 2016.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=organi+umani 

ESPIANTO A UN BAMBINO

DONATI GLI ORGANI DEL BIMBO LANCIATO DALLA FINESTRA DURANTE IL ROGO. UN ATTO DI VIOLENZA ISTITUZIONALE

Casella (Genova), brucia la casa nella notte, padre e madre con il bambino di 7 anni si calano/lanciano dalla finestra, nel tentativo di salvarsi. La mamma aveva chiesto aiuto ai vigili del fuoco. Quando i pompieri sono giunti sul posto hanno trovato i tre corpi a terra. Sono stati ricoverati in tre ospedali diversi.

Il bambino è stato dichiarato in cosiddetta “morte cerebrale” e i medici subito si sono approfittati di una madre ospedalizzata in condizioni gravissime con fratture ed ustioni, nonché sotto farmaci, per estorcerle la firma di donazione del figlio, dimostrando di essere soggetti senza anima. Certo non le hanno detto che l'espianto è praticato a cuore battente, da persona viva che ha perso la coscienza.