18.11.18

VACCINI: TRUCCHI GOVERNATIVI

di Gianni Lannes

«Nel prossimo Piano nazionale di eliminazione della malattia si prevede l’immediata vaccinazione di ottocentomila adolescenti e giovani. Il primo mezzo milione dovrà essere immunizzato già nel 2019».

È quanto riporta alla lettera in data 15 novembre 2018 Il Messaggero (pagina 17) nell’articolo intitolato “Morbillo, piano per 800 mila vaccinazioni”. Il testo giornalistico propone le dichiarazioni di Vittorio Demicheli, consulente del ministro Grillo:

«Esiste una vera e propria emergenza morbillo. la fascia d’età dei giovani è quella interessata dal prossimo piano nazionale di eliminazione della malattia fermo ancora al 2015. Ci dedicheremo particolare attenzione. L’obbligo sarà mantenuto, affinché nelle nuove generazioni la copertura resti buona, ma bisogna in fretta offrire la profilassi agli adolescenti e ai giovani adulti suscettibili. Altrimenti ci vorranno molti anni per interrompere la catena dei contagi (…) l’obiettivo totale è invece raggiungibile entro il 2021 quando dovrebbe essere effettuata la copertura globale per raggiungere i livelli visti negli Stati Uniti dove la malattia è stata praticamente eradicata. Quello a cui si punta è una strategia sinergica: mantenere l’obbligo dai zero ai 16 anni. poi ai giovani l’anti-morbillo andrebbe proposto ad ogni “incontro” con un’articolazione dello Stato, fino ai 30-35 anni. Stiamo lavorando a un documento davvero molto concreto d esempio la soluzione per l’offerta alle matricole universitarie potrebbe essere una circolare del Miur che impegni i rettori a promuovere la vaccinazione attiva. Inseriremo una profilassi nel sistema di valutazione dell’Università (…) non servono nuove leggi, perché gli strumenti ci sono già tutti, a cominciare dalle norme sulla sicurezza sul lavoro».

Il governo del cambiamento? Vaccini per tutti? Basta esaminare le cifre ufficiali dell'Istat relative agli ultimi 40 anni, per capire che non è in atto alcuna epidemia in Italia, tale da giustificare una coercizione vaccinale. A proposito: chi sponsorizza i piani vaccinali nazionali nel belpaese? Nel passato e nel presente quanto hanno elargito e a chi le multinazionali farmaceutiche per influenzare i decisori politici e pilotare le associazioni mediche? La Glaxo Smith Kline, ad esempio, quanto ha sborsato nell'ultimo lustro? Come mai l'Italia non ha ancora ratificato presso il Consiglio d'Europa la convenzione d'Oviedo?

16.11.18

IRRORAZIONI AEREE!

 


Dopo 3 anni di censure editoriali, è uscito il 31 ottobre il libro PERCHE' LE SCIE DEGLI AEREI DIVENTANO NUVOLE? Si tratta della prima inchiesta giornalistica italiana, documentata con numerose prove ufficiali, relativa al dilagante fenomeno della cosiddetta aerosolchemioterapia bellica NATO in Europa. 
 
Questo volume di 678 pagine è il frutto di una ricerca sul campo realizzata a partire dal 2003 ai giorni nostri. Esso contiene 2.278 documenti ufficiali (in parte riservati e segreti).

Chi vuole acquistarlo può prenotare il volume - attualmente in edizione limitata - e chi intende organizzare una conferenza di presentazione, può scrivere al seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

15.11.18

SCIE, XYLELLA E TRIVELLA...


 Salento (17 ottobre 2014): foto  Andrea Mangia (avvocato)

di Gianni Lannes

Bioterrorismo alleato? L’ex ministro dell’Agricoltura Adriana Poli Bortone, una donna da sempre in politica con incarichi istituzionali di rilievo ed i piedi per terra, nel 2016 avanzò un’ipotesi non proprio campata per aria:

«Xylella colpa delle scie chimiche?».


SCIE DI GUERRA IN PUGLIA 3

Cerignola (15 novembre 2018) - foto LR



 Cisternino (15 novembre 2018) - foto LU
 Cisternino (15 novembre 2018) - foto LU

GOVERNO LEGA-5 STELLE: INQUINAMENTO LEGALIZZATO E ABUSIVISMO CONDONATO


di Gianni Lannes

Grazie agli articoli 25 e 41 inseriti nel decreto “Genova”, l’esecutivo eterodiretto tricolore fa passare con l’approvazione del Parlamento (ieri di ben 167 senatori), due disposizioni legislative occultate in una norma - sul disastro ligure - che legalizza l’inquinamento (idrocarburi nei suoli agricoli) e condona l’abusivismo edilizio (Ischia). Il senatore grillino Gregorio De Falco ha laconicamente commentato in un'intervista al Messaggero (15 novembre 2018, pagina 7): 

"io qui vedo uno sbandamento del Movimento rispetto ai suoi principi storici".


14.11.18

AVVELENAMENTO DELL'ARIA E DISASTRI AMBIENTALI

 


Dopo 3 anni di censure editoriali, è uscito il 31 ottobre il libro PERCHE' LE SCIE DEGLI AEREI DIVENTANO NUVOLE? Si tratta della prima inchiesta giornalistica italiana, documentata con numerose prove ufficiali, relativa al dilagante fenomeno della cosiddetta aerosolchemioterapia bellica NATO in Europa. 
 
Questo volume di 678 pagine è il frutto di una ricerca sul campo realizzata a partire dal 2003 ai giorni nostri. Esso contiene 2.278 documenti ufficiali (in parte riservati e segreti).

Chi vuole acquistarlo può prenotare il volume - attualmente in edizione limitata - e chi intende organizzare una conferenza di presentazione, può scrivere al seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

CIELO A STELLE E STRISCE


CARBONERA (TV) - 20 AGOSTO 2018

di Gianni Lannes

I grandi segreti sono sotto gli occhi distratti o superficiali di tutti. Basta una semplice occhiata per vedere all’orizzonte enormi striature provocate dalle scie degli aerei che annientano le nubi - mediante l'incessante irrorazione di sostanze igroscopiche - e sovente provocano disastri ambientali.

Nelle immagini satellitari e fotografiche compaiono scie che presentano enormi reticolati regolari, con lati di alcune centinaia di chilometri ciascuno, e poi rettangoli, cerchi, croci e così via. Chi sa spiegare come può avvenire la formazione di vaste aree di forma geometrica, grazie alla semplice disseminazione di contrails nel cielo, scaricate dagli aerei lungo le normali rotte commerciali? Marcano forse il territorio terrestre per il controllo bellico satellitare? L'inquinamento che ne deriva a danno dell'ignara popolazione è una tragica e segreta conseguenza che illumina il negazionismo governativo? O c'è dell'altro nelle attività fuori controllo dei cosiddetti "alleati" in Europa, a proposito di dominio del tempo metereologico come arma, in barba alla convenzione ENMOD dell'ONU, ratificata dall'Italia con la legge 962 del 1980, promulgata dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini? A proposito: come mai Matteo Salvini quando era europarlamentare presentò un'interrogazione sul pericolo delle "scie chimiche" e ora che siede al governo tace?

SCIE DI CONDENSAZIONE, SCIE CHIMICHE E SCIE RADIOATTIVE



di Gianni Lannes

Il respiro umano è sempre più un rantolo asfissiante. Gas di scarico? L’Europa è ormai una gigantesca camera a gas. Perché mai le cosiddette “scie di condensazione (contrails)” ristagnano ormai dappertutto, mentre fino al 2002 in Europa il fenomeno era sconosciuto ai comuni mortali?

Sul vecchio continente cade acqua di colonia United States of America e in Italia va anche peggio. Chiamatele come vi pare: scie di condensazione, scie chimiche, scie radioattive: il risultato non cambia, ossia la ricaduta sulla terra di sostanze inquinanti, estranee al ciclo della vita.

SCIE NEI CIELI E VACCINI NEI CORPI


 Campobasso - foto Gianni Lannes


Ciao Luca*,

quale organizzatrice dell’evento sulle irrorazioni di origine bellica, evento del 9 novembre a Pessano, vorrei rispondere ad un tuo ‘richiamo all’ordine’ in una chat di azione sui sindaci inerente la legge 119/17. Anche a me pare inopportuno il sipario su un problema che non è pertinente la funzione di questa chat. Ma non posso fare a meno di rispondere al tuo messaggio, estrapolato fuori contesto.

SCIE DI GUERRA IN PUGLIA 2

CERIGNOLA (14 novembre 2018, ore 6:10) foto LR

Oggi mercoledi 14 novembre 2018, alle 6 del mattino sulla Puglia settentrionale l'aria è già satura dell'aerosol scaricato da squadriglie di velivoli che incrociano sui centri abitati. Ieri mattina fino a mezzogiorno non si è visto un solo aereo. Ed ecco come si presenta il paesaggio militarizzato alle ore 6.55 con le scie che si espandono a vista d'occhio. Perchè tanti bambini sani improvvisamente sono colpiti da convulsi attacchi di tosse asmatica?

LR 

 
 CERIGNOLA (14 novembre 2018, ore 6:55) foto LR

 CERIGNOLA (14 novembre 2018, ore 13:05) foto LR

13.11.18

AEROSOL VACCINALE DAL CIELO ALLA TERRA





di Gianni Lannes

I velivoli che a bassa e bassissima quota ricoprono di caliginose scie e striature il territorio italiano cosa scaricano nell'aria con il beneplacito delle autorità italiane? 
  
Si tratta di un progetto concreto già realizzato dall'OMS (WHO)? Oltre al litio psicotropo sversato nella ionosfera dalla NASA, altri hanno provato la somministrazione di vaccini via aerosol - l’irrorazione di vaccini per via aerea sulle popolazioni a loro insaputa e senza la loro autorizzazione - come riporta questo abstract scientifico su Pubmed. Diverse migliaia di persone sono state vaccinate tramite aerosol “per molti anni” in Russia - ma non solo - con “ceppi vivi attenuati contro molte malattie.” Inoltre, sono state condotte vaste sperimentazioni sul campo in Sudamerica usando il vaccino vivo attenuato del morbillo, definite molto positive. Buoni risultati sono stati riportati anche utilizzando un aerosol per vaccinare contro l’influenza A.


SCIE DI GUERRA IN PUGLIA!

BICCARI (11 NOVEMBRE 2018) FOTO AB


SCIE DI GUERRA IN VENETO 2

CARBONERA (TV), 20 AGOSTO 2018
PIEVE DI SOLIGO (TV), 18 OTTOBRE 2018
CARBONERA (TV), 17 APRILE 2018

SCIE DI GUERRA IN PIEMONTE!


Foto di Andrea Pilati


SCIE DI GUERRA IN VENETO!



Queste foto sono state scattate nello stesso giorno alle 16 e alle 18.30. Giovedì 18 ottobre 2018. VALDOBBIADENE (TV). Ho trovato molto singolari ed inquietanti le nuvole che qualcuno che le ha viste ha definito "bombe". Autorizzo la divulgazione di queste foto. 
Saluti,
Alessandra Geronazzo

SCIE DI GUERRA IN LIGURIA!

GENOVA (21 ottobre 2018): FOTO DI FABRIZIO GIACOBBE


Ciao
Sono Fabrizio Giacobbe e questo breve video con foto è del 21 ottobre 2018 a Genova Pra' alle ore 11:15... Prima verso le 9 il cielo era azzurro perfetto... 
Ciao e buona vita ...

SCIE IN FRIULI VENEZIA GIULIA

17 OTTOBRE 2017: FOTO LORENZO
17 OTTOBRE 2017: FOTO LORENZO

SCIE A VIMODRONE

VIMODRONE (24 SETTEMBRE 2018, ORE 11): FOTO DI MICHELE BREDICE

Ecco in allegato alcune foto: queste prime 4 sono del 24-9-18 ore 11 circa,  ss 11 padana superiore altezza auchan di Vimodrone.

SCIE A UDINE

UDINE (31 OTTOBRE 2018): FOTO DI MONICA MILLO



Il 31 ottobre 2018 fra le 7.30 e 8.00 zona Udine (Friuli Venezia Giulia),come quasi ogni giorno.

SCIE A VARESE

VARESE: FOTO DI VESNA SAVKOVIC