22.12.14

SOSTIENI SU LA TESTA!

foto Gilan


Migliaia di persone ogni giorno e da tre anni leggono e scaricano utile documentazione da questo diario internautico. Eppure a tutt'oggi solo alcuni lettori (si contano sulle dita di una mano, a fronte di quasi 5 milioni di visualizzazioni) hanno fornito uno spontaneo contributo economico. 
  
Recentemente è stata richiesta un'inchiesta giornalistica sulla scomparsa di 19 marinai italiani, a bordo di nave Hedia. Le ricerche sono a buon punto, ma non si può pretendere da chi lavora sul campo gratis, di accollarsi anche le spese vive. Medesimo discorso per il rapimento di Davide Cervia, e così via.




Molte persone richiedono approfondimenti e indagini su situazioni e ingiustizie disparate. Ben volentieri quando è il caso, ma l'impegno non può essere a senso unico. Al dono del tempo segue il tempo del dono. 



ANCHE GLI USA SI RAFFREDDANO




di Gianni Lannes

L'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente (in lingua inglese United States Environmental Protection Agency, in acronimo EPA o USEPA) è un'agenzia governativa USA.

Ecco due links sull'invenzione del global warming. Il recente studio dell’ Epa smentisce le menzogne di Noaa e Nasa. Non a caso, la White House non ha firmato il protocollo di Kyoto, perché a Washington ben sanno di aver alterato il clima per scopi bellici di dominio.

riferimenti:


SONO MARCELLO DI FINIZIO: ECCO DOVE MI TROVO. A 80 METRI SOPRA PIAZZA SAN PIETRO....






Per favore, dite al Presidente Napolitano che mi chiamo Marcello Di Finizio, e non sono un eversivo, ma sono solo un ESEMPIO, un cittadino, un piccolo imprenditore italiano nato e vissuto sempre in Italia. Ditegli che sono uno dei milioni di italiani massacrati dalla incapacità e la malafede di una politica sempre più marcia e corrotta, totalmente indifferente, distante e incapace di affrontare e risolvere i problemi reali dei loro concittadini. Sono solo uno dei tanti nostri connazionali massacrati da queste scellerate politiche neo liberiste. Sono solo un cittadino che difende pacificamente e disperatamente la propria casa e il proprio lavoro, la dignità di vivere in pace in un paese civile e democratico. Per favore, dia l'ESEMPIO anche lei, per una volta, prima di abbandonare la sua carica si metta una mano sulla coscienza e dia il BUON ESEMPIO, per l'amor di Dio, difenda i suoi connazionali!

Marcello Di Finizio (La Voce della Luna)




21.12.14

PIOGGIA RADIOATTIVA DI ROTTAMI SPAZIALI SULLA TERRA


di Gianni Lannes


Come se non bastassero le scie chimiche di aerei fantasma, l'aria è inquinata anche dalla ricaduta sul pianeta Terra di scarti nucleari (scorie e rifiuti) messi in orbita dalle super potenze. Lo Spazio orbitale - una fascia compresa fra i 250 e i 36.850 chilometri di altezza - è ormai una discarica nucleare che ricade sul globo terrestre.

Da quando nel 1957 l’Unione Sovietica mise in orbita lo Sputnik, conquistando  il primo biglietto verso lo spazio, la presenza nel cosmo di rottami d’ogni genere è cresciuta a livello esponenziale. Tanto che oggi si possono contare intorno al nostro pianeta circa 4 mila satelliti di cui solo il 6 per cento è attivo. Mentre nelle regioni più remote del sistema solare continuano a vagare oltre 200 sonde interplanetarie. Addirittura una sessantina di satelliti russi alimentati ad energia nucleare ormai disattivati e alla deriva perdono liquido refrigerante. Nell’atmosfera terrestre, infatti, sono state scoperte da un gruppo di ricercatori della Nasa circa 80 mila sferette di sodio radioattivo grandi un centimetro, ed oltre 3 milioni di goccioline superiori al millimetro che ci stanno lentamente piovendo addosso. Non è tutto: ci sono anche i Cosmos: i satelliti dell’ex Urss, alimentati con generatori termoelettrici a radioisotopi di plutonio (Rtg), che hanno provocato - almeno ufficialmente - due situazioni di emergenza. Nel 1978 ne cadde uno (Cosmos 954) nel Nordovest del Canada impegnando anche gli USA in un vasto programma di recupero. Nel 1983 invece scattò l’allerta, in Italia, poiché uno di questi modelli scese in picchiata sull’Atlantico dieci minuti dopo aver sorvolato la Lombardia. 

20.12.14

LA LEGGE NON E’ UGUALE PER TUTTI, ALMENO IN ITALIA



di Gianni Lannes

Una legge per essere giusta deve essere almeno uguale per tutti. Se scrivi la verità documentata e palese rischi di essere condannato dalla magistratura italiana, in base a norme penali di epoca e marca fascista. Però, se avveleni milioni di persone, di sicuro la fai franca, e ti promuovono in parlamento. Ecco un caso a portata di indignazione morale. La Montedison (Ausimont) e prima l’Edison, hanno inquinato l’acqua (ma non solo) che beve il popolo d’Abruzzo, ma i responsabili di questo crimine sono stati assolti, così come i politicanti e i burocrati che hanno consentito questo attentato alla salute pubblica. Adesso, prendete ad esempio da tramandare ai posteri, la vergognosa sentenza della corte d’assise di Chieti. Allora, a quando una ribellione sociale che scuota le fondamenta di questa repubblichetta delle banane telecomandate dall'estero?

I magistrati - come le alte gerarchie militari - dipendono dal potere che li nomina, li promuove e li paga lautamente, come suol dirsi dalla tendenza dei tempi. Altro che separazione dei poteri e Stato di diritto. Quanti sono attualmente i giudici affiliati in Italia ad organizzazioni segrete, come ad esempio la massoneria? Facciamo luce su toghe illuminate con grembiulino incorporato? Gli ermellini che spesso ignorano il diritto, non possono essere al di sopra di tutto e tutti. Soprattutto: i magistrati devono pagare per i loro gravi e reiterati errori.

 riferimenti:

19.12.14

ITALIA: PIOGGIA ARTIFICIALE



di Gianni Lannes

Questa interrogazione non ha mai avuto risposta. Perchè?




SCIE CHIMICHE E TERREMOTI ANOMALI IN TOSCANA: PAURA TRA LA GENTE!



  



 di Gianni Lannes


Mentre l'aerosolchemioterapia bellica United States of America procede indisturbata nel Belpaese, la terra trema. L’ultima scossa alle 12:40 odierne. Ipocentro a 10,1 chilometri. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una trentina di scosse durante la notte tra le province di Firenze e Siena. Questa volta sono state prese di mira le colline del Chianti. 
Quella avvertita a Firenze è la scossa di magnitudo più alta dello sciame sismico che da giovedì notte sta interessando il Chianti. La prima è stata avvertita alle 22 di giovedì, magnitudo 3,5. Da giovedì nella zona del Chianti si sono registrate oltre 80 scosse. Di queste almeno 10 sono maggiori di 2.5, tutte con ipocentri superficiali, anzi a misura standardizzata. Per caso, lo zio Sam ha riattivato i riscaldatori ionosferici bombardando le fagli sismiche attive? Una cosa è certa: i terremoti con scarsa profondità sono spesso di origine artificiale, o meglio antropica, anzi bellica.

riferimenti:



Gianni Lannes, TERRA MUTA, Pellegrini, Cosenza, 2013.

A BOLOGNA L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE ESPONE LUMINARIE MASSONICHE

Bologna: ponte Matteotti (dicembre 2014)
di Gianni Lannes


Per Natale con il pretesto di ricordare la strage impunita del 2 agosto 1980 (85 morti e 200 feriti), in cui la vittima più piccola aveva appena tre anni, l'amministrazione comunale della città felsinea, dominata dalla massoneria - proprio come l'Italia - ha fatto installare luminarie con evidenti simboli massonici. Infatti, sopra il ponte Giacomo Matteotti svettano ora triangoli e occhi, che richiamano il delta sacro e l’occhio divino, simboli appunto cari ai grembiulini occulti che si nascondono anche tra le fila della magistratura tricolore, nonché nelle alte gerarchie del Vaticano.

18.12.14

AUGURI ALLA LUCE DEL SOLE



 
Montagne della VALLECAMONICA - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

Egr. Signor Gianni Lannes buonasera,

mi chiamo GianMario Treachi e vivo in Vallecamonica (BS), seguo quotidianamente il diario da inizio 2012 (vado a memoria), posso tranquillamente affermare di condividere ciò che Lei scrive. Sto vivendo in prima persona la drammaticità di questa "crisi" costruita da qualcuno a tavolino e solo io, la mia famiglia e il Padre Eterno, sappiamo cosa sto provando e passando. Sono anch'io convinto che l'unico modo per cercare di uscire da questo "buco nero" economico, etico, morale, ambientale ecc... sia creare tra la gente CONSAPEVOLEZZA, di conseguenza divulgare, far conoscere le trame più indicibili, cercare di aprire una via perché la VERITA' possa emergere alla luce del Sole e l'individuo possa evolversi. Siamo immersi nell' ERA DELLA MENZOGNA, come in una palude putrida senza apparentemente una via d'uscita. La pesantezza della situazione è nell'aria che respiriamo, nel cibo che mangiamo e nell'acqua che beviamo, ma nonostante tutto ciò, voglio pensare che un giorno tutti noi riusciremo a liberarci da questo MALE ASSOLUTO e vivere in modo pacifico e in armonia con Madre Natura.

Amo l' ITALIA con tutto il mio cuore, sono nato qui e sicuramente raggiungerò (il più tardi possibile) i miei Avi da qui. Conosco la Storia, so che il mio Paese è nato dal sangue e dalle lacrime di tanti, anche per questo motivo mi sento in DOVERE di fare qualcosa. Io tengo duro, farò tutto ciò che è in mio potere (purtroppo molto limitato) per liberare l' ITALIA da questa tragedia. Dalle mie parti si dice TEGN DUR MAI MOLA' ( tieni duro non mollare mai). Voglio custodire caramente la mia cultura (piuttosto limitata), le mie tradizioni, la mia religione, il mio dialetto, la mia lingua, il mio cibo, la mia casa e tutto ciò che è il mio ESSERE; in armonia con tutti ed integrato nell'assoluto rispetto della TERRA.

La prego di continuare "a divulgare" per mantenere viva la Fiamma, perché un Domani possa nascere un Fuoco in grado di bruciare la "bestia".

Mi scuso se le ho preso del tempo, ma era da molto che volevo Scriverle. Se non riuscisse a leggere la mia lettera, capisco, sicuramente avrà cose più importanti da fare, continuerò comunque a leggere il diario e a supportarla.
Infine le auguro buon SANTO NATALE e BUON 2015.


Cordiali Saluti       GianMario Treachi