20.5.20

FIMP: INCASSA SOLDI DA CHI FABBRICA VACCINI E PRETENDE DI MARCHIARE I NOSTRI FIGLI!



di Gianni Lannes

Il denaro sporco dei fabbricanti di vaccini a chi decide sulle vaccinazioni per l'infanzia e l'adolescenza. Carnevale tutto l'anno? Rientro a scuola: tamponi, vaccini e mascherine a bambini e adolescenti. Al peggio non sembra esserci limite, quando le multinazionali dei medicinali foraggiano ancora e sempre l'Istituto Superiore di Sanità, con i trasferimenti di valore (una volta chiamati mazzette). Etica, deontologia, rispetto umano? No, affari sulla pelle dell'ignara popolazione italiana che si è appena affacciata alla vita, trattata alla stregua delle cavie. Perchè indebolire il sistema immunitario? Elementare Watson: per trasformare le persone in malati a vita.

Per i pediatri in vista di settembre occorre puntare sulla pericolosa vaccinazione antinfluenzale a tutti i bambini, di qualunque età, e sull’obbligatorietà dell'inutile tampone per l’ammissione in classe. 




Secondo Antonio D’Avino, vice presidente nazionale Fimp (Federazione italiana medici pediatri) per rientrare a scuola è necessaria la vaccinazione antinfluenzale a tutti i bambini, di qualunque età:

«Dobbiamo programmare la fase 3 prima che sia tardi. Bisogna partire dai servizi sanitari al territorio. Al di là del triage telefonico e della valutazione dei sintomi quali tosse, febbre e dispnea, oggi sappiamo che altri possibili sintomi dell’infezione da Sars-CoV-2 sono la congestione nasale, la rinite, la congiuntivite e i disturbi gastrointestinali. Serve che sul territorio si possa realizzare una diagnosi differenziale immediata. Un percorso che va programmato ora per non correre il rischio di trovarci a ottobre con dosi di vaccino antinfluenzale insufficienti. Inoltre, la pediatria di famiglia deve avere la possibilità di prescrivere tamponi e soprattutto di avere una risposta in tempi rapidi. Nessun pediatra potrà mai riammettere un bambino a scuola se non avrà un tampone negativo dopo un’assenza per malattia che potrebbe essere collegata ad un’infezione da Covid-19”. Di qui la richiesta di avviare in Regione un tavolo di lavoro per programmare la ripresa delle scuole “con scelte condivise».




La federazione italiana medici pediatri, oggettivamente, non è nella condizione per risultare credibile, poiché vanta da anni, un gigantesco conflitto di interesse economico. Infatti, solo nel biennio 2015-2016 ha incassato un totale di 267.302 euro (di cui 212.860 dalla Glaxo Smith Kline) dai produttori di vaccini: GSK, Pfizer e Sanofi. Nel 2018, soltanto dalla Glaxo Smith Kline, proprio la FIMP ha ricevuto ben 194.288,79 euro.
 
Per non dimenticare. Nel documento del «Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale» del Ministero della Salute datato 17 gennaio 2017 si legge alla fine (a pagina 90) che è stato formulato con il contributo di quattro società scientifiche: SItI (Società Italiana di Igiene), FIMMG (Federazione Italiana di medici di famiglia), FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e la SIP (Società Italiana di Pediatria). Addirittura tre su quattro di queste società mediche ricevono contributi economici (trasferimenti di valore) dalle 4 più grandi multinazionali produttrici di vaccini: GlaxoSmithKline (GSK), Pfizer, Sanofi e Merck. Ecco qualche esempio documentato (“disclosure Code EFPIA 2015”): la FIMMG nel 2015 ha preso ben 750.000 euro da Merck per corsi di formazione; la FIMP ha incassato un totale di 94.000 euro da GlaxoSmith Kline (GSK) e Pfizer; la SIP circa 64.000 euro da GlaxoSmithKline (GSK), Pfizer e Sanofi per organizzazione di eventi e sponsorizzazioni.

Interpellato a tal proposito Alberto Villani presidente della Società Italiana di Pediatria aveva dichiarato: «Credo che non ci sia nulla di cui nascondersi o vergognarsi, credo anzi che le partnership vadano intensificate… che debbano essere molto molto più 'strong'… Per quale motivo un’azienda non dovrebbe intervenire, partecipare o contribuire?». Alla domanda dell’intervistatore sui conflitti di interesse Villani ha risposto: «È assolutamente giusto che l’azienda promuova il suo prodotto, questo non significa promuovere qualcosa che non va… ma lei pensa davvero che quello dei vaccini sia un business?». Allora è un affare per società che fatturano dai 5 ai 6 miliardi di dollari l’anno, solo per la vendita di vaccini.

Dalla lettura del citato Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (PNPV 2017-2019) pubblicato in Gazzetta Ufficiale si rileva che è stato formulato con il contributo anche di SItI, FIMG, FIMP, SIP. Oltre a medici e relative associazioni a beneficiare dei soldi sporchi di Big Pharma ci sarebbero anche le Fondazioni politiche legate ai partiti. Ma di queste, oltre il 90% non hanno mai reso pubblica l’entità e la provenienza dei propri fondi, anche grazie all'opportuno vuoto legislativo italiano. Esclusivamente nel periodo 2016-2018, in Italia, i produttori farmaci e vaccini hanno elargito ben 580 milioni di euro a medici, società mediche, università, incluso l'Istituto Superiore di Sanità.



Ecco il nebuloso passato. La Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) è stata fondata a Torino nel 1971. Dal 1999 la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha concesso alla FIMP l'accreditamento, non solo come organizzazione sindacale, ma anche come società scientifica e come tale è un organo che attivamente delinea guide come il Piano Nazionale Prevenzione Vaccini o pareri autorevoli che hanno un peso sulle politiche sanitarie italiane. Nel corso degli ultimi 4 anni, la FIMP ha percepito dalle industrie cifre considerevoli, ma più considerevole a nostro avviso è l’incremento progressivo nel tempo e, interessante, vedere quali siano le industrie che contribuiscono amorevolmente a supportare la FIMP, due produttori di vaccini. Quanto incidono sulle decisioni della Fimp i soldi ricevuti dai produttori di farmaci e vaccini? A dirla tutta, la vaccinazione è un'ipoteca sul futuro, a perdere la salute e a volte anche la vita.






Riferimenti:
Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2017.

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI , Nexus edizioni, Battaglia Terme, 2018.

https://www.youtube.com/watch?v=Pwhz8-mByM0 

https://www.youtube.com/watch?v=wOXzUIY8G3w&list=PLFXD09Sigg3k-pRqpCpfuaOSygy7ayq_i&index=2&t=0s 

















Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.