4.3.13

CINQUE DOMANDE A BEPPE GRILLO





di Gianni Lannes



 
A quanto pare il sistema di potere internazionale ha deciso di gestire direttamente l’opposizione in Italia. Un riscontro? Le elezioni farsesche (in base ad una legge palesemente incostituzionale) appena andate in onda con un risultato scontato e previsto. 

Mentre altri si vendono o salgono sul classico carro dei vincitori, rifletto sulle evidenti incongruenze e contraddizioni di Grillo, nonché sulla passività degli esponenti del Movimento 5 Stelle, tenuti al guinzaglio dal Regolamento dello stesso Movimento di proprietà esclusiva di Giuseppe Piero Grillo. 

I pericoli si affrontano. Si sta consumando un inganno nei confronti di tutto il Popolo italiano. Così, invece di assistere passivamente allo sfacelo dell'Italia, interrogo a voce alta l’ultimo cosiddetto “salvatore della Patria” e lo invito ad un confronto dialettico serio in un ambito pubblico.
 
In un Paese libero gli interrogativi sono il sale della democrazia e dell’indipendenza.


1)    Egregio Grillo in quale consesso democratico lei è stato eletto Arbitro super partes del Movimento 5 Stelle e Garante d’Italia?

2)    Ragionier Grillo qual è la sua posizione reale sul debito pubblico e sul signoraggio bancario?

3)    Mister Grillo per quali ragioni nel 2008 ha incontrato segretamente l’ambasciatore USA, Ronald Spogli (emissario ufficiale di Bush junior) per discutere di programmi politici nello Stivale e non ha mai rivelato nulla all’opinione pubblica?

4)    Capo Grillo lei ritiene che le centinaia di bombe nucleari di proprietà  USA presenti illegalmente in Italia, in violazione del Trattato Internazionale di non proliferazione debbano essere immediatamente allontanate dal suolo nazionale per restituire sovranità territoriale al nostro Paese ed eliminare un pericolo per milioni di persone?

5)    Ex comico Grillo che ci fa sul suo pianoforte, nel sontuoso salone della villa di Sant’Ilario (che vanta un mastodontico abuso edilizio sanato), una fotografia che la ritrae avvinghiata al presidente degli Stati Uniti d’America, tale Bill Clinton, notoriamente membro e marionetta del Bilderberg Group (un Club esclusivo e segreto che ha pianificato la creazione dell’Unione europea e dell’Euro)? 





rapporto dell'incontro segreto tra Beppe Grillo e l'ambasciatore USA (anno 2008):

 http://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/4aprile2008.pdf 




miscellanea:



http://www.youtube.com/watch?v=3jmzWi_nhQg







11 commenti:

  1. Caro amico, io aggiungerei qualche altro quesito, se permetti:

    Egregio rag. Grillo Giuseppe:

    6) Qual è la sua posizione sulle quotidiane operazioni di geoingegneria e di guerra ambientale in atto in Italia?

    7) Qual è la sua posizione sul Trattato di Lisbona e sul MES?

    8) Qual è la sua posizione sull'opzione di uscita dell'Italia dall'euro e azzeramento di un debito pubblico artificiosamente costituito?

    9) Qual è la sua posizione sulla presenza delle basi militari nato in Italia e sulla partecipazione dell'Italia alle operazioni internazionali di peace keeping (Libano, Afganistan ecc.)

    10) Perchè ha impedito ai ricercatori Gatti e Montanari di proseguire le loro ricerche sull'impatto delle nanoparticelle, sottraendo loro il microscopio elettronico acquistato con le donazioni a questo scopo raccolte da chi partecipava ai suoi spettacoli a pagamento?

    11) Quale è stato l'ammontare dei ricavi pubblicitari del sito beppegrillo.it nell'anno precedente?

    Temo che non riceveremo uno straccio di riscontro a questi e altri interrogativi che mettono a nudo il burattino di turno, ed i pupari che hanno deciso di svecchiare il magazzino dei fantocci, come da copione già messo in atto vent'anni prima, nel 92, e prima ancora, se vogliamo andare ancora più a ritroso, nel 1928 quando il fatto collaterale dell'omicidio Matteotti rivela la strategia dei soliti pupari di cambiare compagnia teatrale; quella voltà si manovrò, pare anche con brogli, l'affondamento degli inaffidabili e impresentabili savoia, ed la contestuale apertura di credito alla repubblichetta, la cui fibra abbiamo ereditato nelle nostre deboli istituzioni pseudo democratiche. Altrimenti non staremo qui a parlare di grilli e affini.

    RispondiElimina
  2. Ciao Angelo! Grazie del suggerimento, ma ho previsto altri quesiti per il premier in pectore Grillo, proprio nei prossimi giorni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È come chiedere ad una brutta ragazza..perché è brutta? Tanto.."CentroD/S" ci pensano loro a svirilizzarlo...
      ...della serie evitare la retorica che dice: parlar male/bene..l'importante è parlarne! Baci RDS

      Elimina
  3. Sarei curiosa di sapere le risposte a queste domande ma, credo che resterà soltanto una vana speranza.....

    RispondiElimina
  4. La risposta di Beppe Grillo al popolo italiano è doverosa, anche alla luce del suo impegno politico! Altrimenti, se resterà muto sarà comprensibile a tutti il suo inganno. Insomma, la commedia è finita. Non mi incanta: l'ho già sgamato. Per quanto mi riguarda, ma non c'è nulla di personale - so che per tanti altri ricercatori della verità vale il medesimo assunto - il padrone del Movimento 5 Stelle avrà costantemente il mio fiato sul collo. Vedremo dove arriverà Casaloggia Associati con la manipolazione di massa! Non dimentichiamo come ha insegnato Marshall McLuhan,che "Il mezzo è il messaggio".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per questa puntuale attività indagativa, istintivamente ho sempre avversato la propaganda nevrotica di mister-misterio-grillo, dovrebbe essere evidente la tela d'inganni stesa dalle lobby che presiedono al progetto del moVimento cinque stelle, ma evidentemente così non è per la maggioranza che ne ha determinato il successo.
      E' evidente un imminente rialzo dello spread dovuto al rifiuto ostinato di Grillo di fare qualcosa di realmente costruttivo per il paese, perché questa sua posizione intransigente e demagogica indebolirà ulteriormente le nostre fondamenta già marce, determinando con ciò un ulteriore incardinamento della crisi (abilmente pianificata a tavolino) e dunque un deprezzamento della nostra antica (svanita) bella Patria, ormai prossima ad essere sgretolata. Se Grillo avesse realmente a cuore questo paese ora avrebbe i più idonei strumenti per iniziare un vero restauro, ma così non farà, e ciò basterebbe a provare la sua malafede e di Casaleggio e più o meno occulta compagnia.
      Siamo cavie, solo cavie in moVimento sapientemente obbligato.
      Al di la di tutto, in fondo, a ben considerare, è davvvero questa è l'epoca più misteriosa di tutta la storia.

      Elimina
  5. Signor Lannes ma xche queste domande legittime lei nn le posta direttamente sul blog di grillo?? Lui nn le risponderà ma forse consentirebbe a qualche grillino di aprire gli occhi (se li hanno ancora..)

    RispondiElimina
  6. Beata innocenza. SU LA TESTA è notoriamente un diario internautico, visitato quotidianamente da migliaia di persone, compreso Grillo, Messora e tanti militanti di M5S. Tra l'altro, quando ho provato a fare domande direttamente, a Beppe Grillo - che ho chiamato al cellulare nonché ad inviargli una mail - non ha risposto. E come potrebbe? Non ha neppure il fegato, non dico il coraggio, di un confronto dialettico in ambito pubblico! Sta ingannando milioni di persone. Lo attendo sempre al varco e non si sfugge...

    RispondiElimina
  7. Beppe Grillo scenda dal piedistallo e si confronti alla luce del sole. Dismetta i panni dell'arrogante e del presuntuoso, una volta era anche simpatico. Smetta di recitare con ai lati il suggeritore web. Soprattutto dia risposte alle persone che in buona fede animano il Movimento 5 Stelle. E poi si faccia da parte, in favore dei giovani. E già che che c'è, si dissoci pubblicamente da Casaleggio Associati! Altrimnenti, sarà chiaro a tutti il grande bluff!!!

    RispondiElimina
  8. La domanda principale è a cosa sta puntando grillo? l'europa sta tremando! cosa sta succendendo? cosa stiamo permettendo? un altro fascismo condito da estremo populismo? e questi neodeputati quando si toglieranno le catene? dove è tutta questa acllamata democrazia?
    Io NON VEDO DEMOCRAZIA VEDO SOLO UNA SEMPLICE DITTATURA! troppe analogie al fascismo e all'era hitleriana. grillo sta letteralmente spaccando in 2 il popolo Italiano, GRILLO! Stai giocando ad un gioco pericoloso non credere di sfuggire dalla tue responsabilità, ricordiamoci che l'unione europea è stata costituità soprattutto per evitare ulteriori guerre. apriamo gli occhi!!

    RispondiElimina
  9. Non illudiamoci: Grillo non risponderà mai perché la tecnica di Casaleggio, ora stravincente, è proprio questa. Io sto tentando da anni di avere un confronto con il personaggio ma, a dispetto di un passato di maratoneta, non mi riesce di raggiungerlo perché quello scappa molto più veloce di quanto io non corra. L’unico incontro che sono riuscito ad avere è stato quando lo beccai a tradimento all’uscita di uno dei suoi spettacoli (http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2104-maometto-in-montagna.html). Io credo, comunque, che dobbiamo toglierci il cappello davanti a Casaleggio. Chi mai avrebbe potuto pensare non solo di non essere preso a calci nel sedere ma, addirittura, di riscuotere il successo di cui tutti siamo testimoni attraverso un mascherone grottesco che non arriva nemmeno ad essere il Nerone di Petrolini? Con quella che con un ossimoro trito si chiama lucida follia Casaleggio ha dimostrato di essere un perfetto conoscitore della natura umana e di essere capace di approfittare del difetto più grande della democrazia, per dirla con Churchill la peggior forma di governo eccezion fatta per tutte le altre sperimentate finora: i numeri.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.