27.6.17

VACCINI: DECRETO LEGGE GIA’ DECADUTO!

di Gianni Lannes

Dalla culla alla tomba. Non è una campagna di vaccinazione, ma una sperimentazione di massa sulla pelle di neonati, bambini e adolescenti sani. Non esistono dati scientifici sugli effetti di tanti vaccini sui minori. Comunque «Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria. Quando, in casi straordinari di necessità e d’urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere… I decreti perdono efficacia sin dall’inizio, se non sono convertiti in legge entro sessanta giorni dalla loro pubblicazione…». 

L’articolo 77 della Costituzione repubblicana italiana parla chiaro. Anche se mancano 40 giorni alla scadenza del decreto legge 7 giugno 2017 numero 73, un’iniziativa fuorilegge che rende obbligatorie ben 12 vaccinazioni a chi si è appena affacciato alla vita, firmato da Mattarella (ex giudice costituzionale), Gentiloni, Lorenzin, Fedeli, Orlando, Alfano, Costa e Padoan, l’atto normativo di rango minore, privo dei requisiti minimi (necessità e urgenza) è già decaduto poiché è stato presentato al Senato con un giorno di ritardo, come attesta inequivocabilmente il DDL 2856. L'errore non è marginale ma fondamentale, tale da inficiare tutta l'operazione per attentare alla salute della gioventù italiana. Inoltre, l'Organizzazione mondiale della sanità attesta che non è in corso in Italia alcuna epidemia e in Europa non dilagano pandemie. 


Quindi Mattarella e l'intero governo Gentiloni hanno mentito al popolo sovrano, pur di favorire la massiccia vendita e l'inoculazione indiscriminata di vaccini ai minori. Sia chiaro: anche se il belpaese è una colonia anglo-americana, il presidente della Repubblica, il presidente del Consiglio e tutti i ministri non sono al di sopra della legge.


E dire che il 10 giugno scorso, il direttore generale del ministero “salute”, tale Raniero Guerra, già membro del consiglio d’amministrazione della fondazione Glaxo Smith Kline (presente all'incontro di Washington del 29 settembre 2014), ovvero chi produce i vaccini, ha diramato una circolare operativa per mettere all'opera gli iniettatori. A tutt'oggi, in ogni caso, non è noto il contratto d'appalto per la fornitura dei vaccini, in violazione del decreto legislativo 33 del 2013, relativo alla trasparenza amministrativa. Evidentemente alle autorità tricolori al vertice della nazione, ma eterodirette, difetta la conoscenza delle norme elementari dello Stato di diritto. Alla luce dei fatti menzionati, se in Parlamento ci fosse un'opposizione politica all'altezza dei tempi ma soprattutto indipendente, dovrebbe costringere l'esecutivo ed il capo dello Stato pro tempore a dimettersi. Però gli onorevoli grullini sono per la "massima copertura vaccinale". In ogni caso i nostri figli non sono cavie.

riferimenti:

S.2856 [Decreto vaccini] Conversione in legge del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale


23 commenti:

  1. Ho inviato questa mail alla Fnomceo.it, alla Corte Costituzionale, deputati e senatori, ecc.

    VACCINI TOSSICI
    intossicati per legge....il giorno della nascita con la vitamina K1, a 3 mesi 6 mesi, fino ai 12 -16 anni...con I vaccini

    Chi vaccina compie un atto CRIMINALE perché i tutti I Vaccini odierni contengono tanti metalli tossici (nanoparticelle), ma ancora mercurio, tossina invalidante pur in dosi minori a prima, ma nei vaccini odierni vi e' anche l' alluminio, che e presente anche nella Vitamina K1 propinata alla nascita, tutte sostanze tossiche che generano danni cerebrali come autismo leucemie, sclerosi, anemie, ecc., oltre ad altre sostanze cancerogene come la formaldeide e proteine che generano allergie, asma, malattie respiratorie e gastro intestinali anche importanti, ecc...ed infine anche la morte nella culla (SIDS).
    Non solo... ma contengono anche sostanze ingegnerizzate in laboratorio, in genere virus o batteri x scopi occulti....clonazione di DNA....ed anche chips...x controllo mentale...

    Inoltre....
    .... i vaccini sono propinati ai bambini per immunodeprimerli in modo da creare mantenere ed ampliare il mercato dei malati..

    .. In piu' i vaccini sono irradiati dal Cobalto 60 e lo si ritrova assieme ad altri metalli tossici, anche in certi vaccini... che poi vengono immessi nei corpicini dei bambini...che possono danneggiarli anche quando sono adulti...

    ... Insomma vaccinare un bambino e' un atto CRIMINALE gestito da uno "stato" colluso con le case farmaceutiche e con I medici vaccinatori in malafede !

    Di tutto cio' che affermiamo, abbiamo in mano tutte le prove, ricerche, studi pubblicati, scaricati dai data base medico-scientifici mondiali US, c.a. 2000 studi !

    Il contenuto di questo testo, e' la sintesi della QUERELA che stiamo presentando in tribunale contro i dirigenti della in-sanità italiana !
    Vedi:
    http://www.mednat.org/vaccini/contenuto_vaccini.htm

    RispondiElimina
  2. purtroppo mi sa che hai letto male http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/Ddliter/48119.htm qui c'è scritto chiaramente che il DL è stato presentato il 7 giugno (il giorno stesso) in senato :o(

    RispondiElimina
  3. L'atto è stato comunicato ufficialmente alla presidenza del Senato come stabilisce la prassi l'8 giugno 2017:

    https://parlamento17.openpolis.it/atto/documento/id/419893

    Legga con attenzione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo però c'è un asterisco vicino alla data dell'8 giugno e una postilla che dice che e ' stato presentato alla camera il 7 giugno...io ho letto così...comunque sarà difficile che cadano in questi errori o sviste.. purtroppo per noi!

      Elimina
  4. Ma deve essere presentato ad entrambe le camere? Perche' c'è vicino alla data dell'8 giugno un asterisco che rimanda ad una postilla che dice che e' stato presentato alla Camera ( e non alle camere) il 7 giugno. E' questo che potrebbe far decadere il decreto? Comunque mi sembra strano che cadano in sviste del genere....purtroppo...

    RispondiElimina
  5. Il Parlamento è notoriamente composto da Senato e Camera dei deputati. I decreti legge, secondo quanto stabilito dall'articolo 77 della Costituzione repubblicana italiana, a pena di decadenza devono essere presentati ad entrambe le Camere nello stesso giorno di adozione, ovvero di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (giugno 2017).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è cosi. C è un regolamento (l'avevo trovato, se vuoi lo ricerco) della Camera che dice che la presentazione dei DL viene effettuata a norma di costituzione alla sola camera dei deputati e vale per entrambe le camere. Quella è stata fatta e registrata il 7. L'8 è stato formalmente presentato in senato ma l'iter comincia alla Camera. Purtroppo non mi sono sbagliato...

      Elimina
    2. http://www.camera.it/parlam/bicam/rifcost/dossier/dspro099.html

      Elimina
  6. Quindi ci si può appellare a questa "svista"? Come far arrivare questa cosa a chi di dovere affinché la faccia valere??

    RispondiElimina
  7. forse hanno organizzato questa cosa pensando che il.senato sarebbe stato abolito con la modifica costituzionale da poco bocciata dal redendum.Se quella modifica sarebbe stata approvata, oggi questi decreti sarebbe già legge dello Stato da 20 giorni. anche di questo si dovrebbe parlare. se oggi quel decreto decade è merito della nostra attuale Coatituzione. ed ora è chiaro a tutti il motivo di tale tentata modifica.
    un saluto.
    ed un grazie all'associazione openpolis che svolge un lavoro incredibile!

    RispondiElimina
  8. È straordinario vedere a quanta gente piacerebbe vivere ancira nei bei tempi del Medioevo con mortalitá infantile alle stelle ed etá media di sopravvivenza sotto i 30 anni. Ci meritiamo l'estinzione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parla per te!
      Soprattutto: dove hai preso questi dati?

      Elimina
  9. Sig. Cavina lei è in errore. Studi il diritto costituzionale,e ripassi in particolare l'articolo 77 della Costituzione repubblicana italiana!

    RispondiElimina
  10. Quindi il decreto sarebbe già decaduto o potrebbe comunque essere convertito in legge entro 40 giorni?

    RispondiElimina
  11. Repetita iuvant! L'articolo 77 della Costituzione repubblicana italiana parla chiaro: «Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria. Quando, in casi straordinari di necessità e d’urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere… I decreti perdono efficacia sin dall’inizio, se non sono convertiti in legge entro sessanta giorni dalla loro pubblicazione…». Le Camere del Parlamento sono due: Senato e Camera dei deputati. Al Senato il dl 73/2017 è stato trasmesso l'8 giugno, ovvero con un giorno di ritardo.La Costituzione è la norma fondamentale a cui tutte le altre minori devono adeguarsi. Non c'è regolamento che tenga!

    RispondiElimina
  12. L'arroganza del potere sia pure per conto terzi in una colonia a stelle e strisce, a volte commette errori. E' la banalità del male. In punta di diritto costituzionale, il decreto legge 7 giugno 2017, numero 73, a tutti gli effetti giuridici è ormai decaduto. La procedura non è valida. Ma qualcuno se n'è accorto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dobbiamo ammetterlo, nessuno l ha notato.Un popolo che ignora è più dominabile, ma non è il primo caso di irregolatezza, dunque questo governo ha potere assoluto? Può arginare la costituzione come meglio crede?

      Elimina
  13. I vaccini non sono un toccasana nel medioevo tecnologico imperante nel 2017!

    RispondiElimina
  14. Salve a tutti.
    Mi sono letto l'art. 77 della Costituzione.
    Cito testualmente:
    "Quando, in casi straordinari di necessità e di urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni".

    Si sà quando si sono riunite?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..."si riuniscono in 5 giorni" MA IL SENATO HA APPROVATO LA COSTITUZIONALITÀ DEL DECRETO IL 6 GIORNO !! (come hanno fatto notare i grillini che hanno votato contro la costituzionalità del DL). Anche per questo ritardo di un giorno, il Governo non ha agito secondo i termini di legge.

      Elimina
  15. E nel medioevo non vi era tasso tumorale e autismo a questi mostruosi livelli, odierni. 1su 3 é tumorato. Bei passi da gigante ha fatto la medicina. Complimenti!!! CON TSO obbligatorio alle piccole creature indifese; ancora complimentoni!
    Nel medioevo é esplosa l arte e la cultura, quella che oggi é morta.

    RispondiElimina
  16. Siamo seri su, i vaccini non hanno salvato un bel nulla o ben poco, le malattie c'erano e ci sono quando hanno un senso logico. Oggi la polio è estinta, tranne dove vaccinano per la polio e li saltan fuori i poliomielitici e cosi via..... Le epidemie le creano loro stessi somministrando vaccini. I vaccini sono stati inventati a malattie quasi scomparse. Se esiste il vaccino la malattia è guaribile da se. L'unica vera malattia è l'ignoranza! Anziche affidarvi ancora al potere medico, fate informazione su come vivere bene meglio, cari provax.... vaccinate i vostri figli poi ne riparliamo a tempo debito!

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.