24.10.13

COSTITUZIONE ITALIANA STRACCIATA DAL TRATTATO DI LISBONA




di Gianni Lannes

Oggi è stata innescata a Roma, nei palazzi del potere per conto terzi, l'agonia finale. E' stato appena violentato l'articolo 138 della Carta costituzionale, ma è come aver oltraggiato un defunto in avanzata decomposizione. Al Senato, infatti, è passata con la maggioranza di 2/3, per soli 4 voti (218 a favore contro i 214 necessari, 58 contrari tra cui il M5S, 12 astenuti) la deroga, appunto, all’articolo 138 della Carta Costituzionale. A dicembre se il medesimo provvedimento sarà approvato con la maggioranza di 2/3, non verrà obbligatoriamente indetto il referendum confermativo per manometterla a piacimento.


In realtà, l'atto normativo costitutivo della Repubblica italiana dal 1948 è stato già stracciato dall'entrata in vigore nel 2009 del Trattato di Lisbona, firmato da Prodi e D'Alema nel dicembre 2007, senza consultare preventivamente il popolo sovrano, e senza alcun mandato legittimo. Altro che Stato di diritto: viene meno definitivamente il principio di legalità. In altri termini, abbiamo già abdicato alla nostra sovranità residua, dopo che gli anglo-americani hanno imposto all'Italia, prima l'armistizio corto di Cassibile nel 1943, e poi il Trattato di Parigi nel 1947. Le relative clausole segrete hanno ipotecato il futuro del nostro Paese 70 anni fa. Ma questa notizia fondamentale non la troverete nei libri di storia e nemmeno la leggerete sui giornali. Tantomeno qualcuno ne parlerà nella tv di regime internazionale. Inoltre, in tal modo sono state trasferite all'Unione europea, ovvero ad oscuri burocrati - pedine delle multinazionali e delle banche - non eletti dai popoli, ben 105 competenze statali.

A proposito di eterni segreti di Stato. Nella disattenzione generale il 7 agosto 2012 è stata promulgata dal presidente pro tempore Napolitano la legge 133, a modifica delle legge 124 del 2007, di cui non c'era alcun bisogno. Cui prodest? Nessuno (o quasi) si è accorto che nel cambio della guardia governativa eterodiretta, come sempre, Massimo D'Alema - ideatore di una "riforma dei servizi segreti" - ha mantenuto la poltrona di presidente del Copasir (che per legge spetta all'opposizione), quando invece il suo partito plasmato all'estero sosteneva il governo Monti. Per la cronaca: i dettagli fanno la differenza analitica. Hanno ulteriormente implementato il controllo tecnologico sulla popolazione per schiacciare ogni tentativo di ribellione sul nascere!



Ergo: qualche volenteroso costituzionalista spieghi la situazione alla ditta Grillo - padrone del partito a 5 stelle (fa fede l'atto notarile) - & Casaleggio, nonché agli obbedienti pentastelluti. Gli starnazzamenti qualunquistici fanno solo scena per incantare i polli. Mai sentito parlare di Eurogendfor? O dei Trattati europei di Velsen e Prum?

Dopo 6 mesi dai quesiti a lui inoltrati direttamente, Grillo non ha ancora spiegato le finalità del suo incontro segreto con l'ambasciatore USA a Roma nel 2008. E' stato per caso cooptato dallo zio Sam all'insaputa di tutti? 

L'Italia non ha bisogno di illusionisti telecomandati, bensì di indipendenza, sapere, coraggio e determinazione.

Post scriptum

In una parola: oppressione. Come si fa a sopportare la tirannia di una casta di parassiti ignoranti che controlla la vita della nostra nazione per conto di interessi stranieri? A quando una ribellione sociale dalle viscere dello Stivale? Non siete stanchi delle chiacchiere a vuoto? L'unica battaglia di civiltà persa è quella che si teme di combattere per la libertà. Non abbiamo altro da perdere se non le catene.

approfondimenti:


4 commenti:

  1. Si sopporta, semplicemente perché tutti distratti da altro, da cose superficiali e di poco conto, tutti indifferenti a quello che accade. Una ribellione, noi non riusciremo mai a metterla in atto, non abbiamo il coraggio e la forza di fare nulla, sappiamo solo lamentarci per tutto quello che non va, ma aspettiamo sempre che siano gli altri a fare qualcosa!

    RispondiElimina
  2. La maggior parte delle perone non sà nemmeno che esiste il trattato di lisbona, quello di valsen, il mes ecc ecc ecc.

    Saluti

    RispondiElimina
  3. Se non ho interpretato male l'articolo di questa pagina, dal giorno della fine della 2° guerra mondiale e la sconfitta del regime nazi-fascista, oggi, 24 ottobre 2013, siamo tornati in pieno regime fascista un'altra volta. Come è possibile che in soli 68 anni siamo tornati sotto una dittatura

    RispondiElimina
  4. Lo scempio non può andare avanti a lungo. I Signori del denaro, usato per schiavizzare i popoli ed asservire i politici, ci hanno dato l'unica cosa che non dovevano darci: Internet. E' grazie ad Internet che oggi possiamo assistere ad un lento risveglio delle coscienze dalla trance indotta da televisione e consumismo. Qualcuno sta cercando di controllarla, la rete, ma non ci riusciranno. Come non riusciranno a portare a termine il folle piano del NWO (Nuovo Ordine Mondiale), in cui un gruppo di personaggi che si ritengono particolarmente illuminati rispetto alla maggioranza, governerà con l'imposizione mascherata da democrazia su una massa ridotta ad 1/5 della popolazione mondiale attuale e preserverà il proprio dominio attraverso la moneta elettronica, i microchip impiantati in ogni essere umano alla nascita, ed una propaganda feroce promulgata dai media e dai sistemi di comunicazione. Questi signori falliranno, come hanno fallito tutti i loro predecessori, e i politici miserabili, senza dignità umana, che si sono asserviti al loro progetto di dominio globale, pagheranno ampiamente per aver venduto la propria anima e quella del proprio popolo. Pagheranno tutti.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.