LETTERE APERTE

http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search/label/lettere%20aperte

20 commenti:

  1. Stanno per auto-affondarsi la vecchissima portaerei
    ENTERPRISE nello Stretto di Hormuz o di Bar-el-Mandeb.
    (così si risparmiano oltre 1000 milioni di dollari per il costoso decommissioning di 8 obsoleti reattori nucleari degli anni sessanta)

    http://www.debka.com/article/22334/Massed-US-UK-French-navies-for-drill-simulating-breach-of-blocked-Hormuz

    Lo faranno in precedenza oppure poco dopo l'attacco di Israele contro i centri nucleari di Arak, Fordo, Natanz e Bushehr.
    Possiamo anche aspettarci contrattacchi iraniani contro
    il reattore israeliano di Dimona.

    Possiamo temere anche eventi del tutto inaspettati, come attentati suicidi con aerei di linea o executive contro i reattori nucleari più periferici degli USA (come quello di Turkey Point in Florida, vicinissimo a Cuba, e ricordiamo che molti aerei iraniani fanno scalo a Cuba prima di proseguire verso il Venezuela)

    Le vasche di refrigerazione del combustibile nucleare(tipo quelle di Fukushima, per intenderci) si possono bucare con razzi RPG da 300$. Attentati contro il nucleare ovunque negli USA e nel mondo?

    Credo che dopo questi fatti ci troveremo in piena III Guerra Mondiale. Dunque censura a tutto spiano e rischio per la libertà e l'incolumità personale dei giornalisti.

    Forse un ottima idea sarebbe quella di rifugiarsi preventivamente in uno dei "Felici stati della Croce": Svizzera, Svezia, Finlandia, Islanda?
    --------------------------------------------------
    Giancarlo Rossi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volerei anche subito per proteggere i miei bambini. Ma come viviamo in quei bellissimi e incontaminati paesi?Chi ha questa possibilità??

      Elimina
  2. Da 25 anni preferisco la prima linea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gent.mo sig. Lannes, le scrivo andando fuori tema. C'e' un argomento che scotta energia rinnovabile in Puglia,Calabria,Sicilia e Basilicata. Tra societa' fittizie scatole cinesi e mafie lo stato si svena in un momento di crisi x finaziare chi? Questo e' un mistero andate a leggere la storia della saem ecc. ecc. Sarebbe una cosa grande un'inchiesta fatta da lei che non ha peli sulla lingua.

      Elimina
    2. Grazie del suggerimento signor Rosato. Potrei occuparmene ben volentieri, ma un'inchiesta giornalistica seria, ovvero sul campo, richiede tempo e risorse economiche. Chi finanzierebbe l'indagine?

      Elimina
  3. ciao Gianni,
    da 77 notti stiamo occupando un cantiere.
    Questa l'intervista ad uno di noi su Liberaradio:
    http://matteo-equilibrio1.blogspot.it/2012/09/intervista-telefonica-di-liberaradio-8.html
    Ti chiedo la cortesia di darci un po' di spazio, di fare uscire la nostra vicenda.
    http://difesaconsumatori.eu/
    Matteo

    RispondiElimina
  4. Sulle dimissioni del papa vi segnalo questi links che ne danno una versione ben diversa da quella ufficiale. Temo però che un approfondimento possa essere rischioso...

    http://hearthaware.wordpress.com/2012/09/15/il-vaticano-dovra-rispondere-di-crimini-contro-lumanita/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/12/itccs-why-the-pope-retired-for-real-kevin-annett-european-governance-issued-an-arrest-warrant-and-closure-and-seizure-of-vatican-assetts-here-are-all-the-notices-and-dates/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/12/benjamin-fulford-more-behind-the-scenes-shananigans-pitching-for-pole-and-gold-more-monarchy-rumblings-mi5-say-queenie-wont-budge-but-there-is-lots-of-house-quarrels-as-the-pope-slides-int/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/11/kevin-annett-as-predicted-has-something-more-to-say-about-ratslinger-basically-when-is-this-criminal-organization-of-mafia-and-religious-banking-of-poor-peoples-property-going-to-end/

    RispondiElimina
  5. Queste sono altre versioni per le dimissioni del Papa.

    http://hearthaware.wordpress.com/2012/09/15/il-vaticano-dovra-rispondere-di-crimini-contro-lumanita/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/12/itccs-why-the-pope-retired-for-real-kevin-annett-european-governance-issued-an-arrest-warrant-and-closure-and-seizure-of-vatican-assetts-here-are-all-the-notices-and-dates/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/12/benjamin-fulford-more-behind-the-scenes-shananigans-pitching-for-pole-and-gold-more-monarchy-rumblings-mi5-say-queenie-wont-budge-but-there-is-lots-of-house-quarrels-as-the-pope-slides-int/

    http://lightworkersxm.wordpress.com/2013/02/11/kevin-annett-as-predicted-has-something-more-to-say-about-ratslinger-basically-when-is-this-criminal-organization-of-mafia-and-religious-banking-of-poor-peoples-property-going-to-end/

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Salve,
    riguardo l'articolo "NAPOLITANO: ALTO TRADIMENTO E ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE", penso che la salvezza nostra e del pianeta si basi proprio su una riduzione dell'Umanità, certo non fatta come vorrebbe l'Aspen.

    RispondiElimina
  8. Anonimo7/31/2013

    Assolutamente no,la depopolazione non è la soluzione,anche perchè quello che sta distruggendo il pianeta è l'impronta ecologica che ogni uomo lascia,basterebbe cambiare il modello economico e rinunciare a molte cose che ci sembrano necessarie ma che in verità sono superflue per migliorare le cose.Anche perchè continuando con questo stile di vita anche 500 milioni di persone sarebbero troppe!

    RispondiElimina
  9. Ciao Gianni, non trovo la risposta delle interrogazioni fatte a Bruxell. per le scie chimiche....esiste una risposta ? E in piu' volevo dire un altra cosa, in febbraio parte un contingente di militari rumeni per l ' afghanistan. Io ho saputo che i loro stipendi vengono pagate in parte dallo stato rumeno e una parte da......un ente privato (?). E' cosi' anche per lo Stato Italiano ? ...ciao Lino

    RispondiElimina
  10. Buonasera, vorrei comunicare direttamente con lei.
    Da tempo diffondo informazioni inerenti a molti argomenti da lei affrontati.
    Ho 30 anni e sono titolare di una società di comunicazione a Milano e vorrei perpetrare la causa apportando ogni risorsa possibile. ho provato a scriverle questo messaggio 2 volte e si e cancellato magicamente al upload ma ci riprovo.
    La mia generazione e ormai succube di orrori come SMART DUST e altre realtà che fanno parte di un piano di dominio preciso occultato dalla disinformazione e dal sistema attuale.
    Vorrei unirmi a questa causa attivamente perchè sono stanco di vedere ignoranza indotta intorno a me ed essendo padre comprendo a pieno qual'è il vero dramma di tutto ciò. Ho ottime qualità comunicative e un server pieno di informazioni.ho provato a cercare informazioni sulle sue prossime conferenze senza alcun esito, la prego di tenermi in considerazione e di contattarmi. sono a sua completa disposizione.
    Paride Toscano
    paride.toscano@gmail.com

    RispondiElimina
  11. Ciao Gianni! Dovresti già conoscere la mia storia come rappresentante di 400 vittime dichiarate della “Stasi” internazionale, il famoso Grande Fratello illegale che monitorizza tramite mappatura cerebrale con l’ausilio di telepatia artificiale tutta la popolazione. Solo una parte come noi ha il feedback e cioè è costretta ad ascoltare la voce di operatori che commentano giorno e notte, 24 ore consecutive, ogni azione, contatti umani, scelte di vita a livello inquisitorio cercando di creare angoscia, sensi di colpa ed istigando terrore con sceneggiate di eventuali pericoli anche mortali, il tutto condito con TORTURE di origine elettromagnetica che procurano danni epidermici e agli organi interni. La violazione di pensiero è il più atroce CRIMINE contro l’Umanità. Un vero e proprio campo di concentramento a “cielo aperto”. Bene o male io la mia vita l’ho vissuta ma fra le vittime ci sono giovani uomini e donne che non riescono più ad avere una vita affettiva ( perché durante i rapporti sessuali vengono definiti con epiteti volgari che bloccherebbero le effusioni di chiunque ), una vita lavorativa (perché durante il lavoro commentano continuamente tutto ciò che vedono e sentono impedendo la concentrazione ), rapporti umani ( perché interferiscono anche nella vita delle persone con le quali abbiamo contatti ), vita sociale ( perché non abbiamo più voglia di goderci un cinema, un teatro, una discoteca ….. ). Hanno tolto dalla nostra vita il sorriso, la spensieratezza e la gioia di vivere. Tutti i giorni, come punto di riferimento, ricevo telefonate di vittime disperate che piangendo mi confidano di essere sull’orlo del suicidio, e-mail da tutto il mondo di persone disperate che mi chiedono aiuto. Non so più cosa fare tranne che consigliare DENUNCE. Purtroppo è poco di fronte ad un CRIMINE istituzionalizzato ma è l’unica soluzione per mettere allo scoperto questa atroce VIOLAZIONE dei DIRITTI UMANI e non diventare COMPLICI della situazione. Non abbiamo altra soluzione che il passaparola che crei un’eco ed è per questo che chiedo la tua collaborazione. Se digiti il mio nome e cognome puoi trovare tutta la mia storia su google, google+ , youtube con particolare riferimento a “Il GF illegale deve essere chiuso” dove mantengo un resoconto quasi giornaliero. Grazie per l’attenzione. Irene Silvestri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene, piacere di contattare con te, scusami se ti dico del tu, ma penso che non ti disturberà. Quindi, ho appena letto il tuo messaggio rivolto a Gianni, e mi sono rimasto scioccato. Siccome dici te, questo Grande Fratello mondiale, è una cosa del tutto grave è purtroppo non ci si trova informazione sui mass media. Comunque, grazie a persone come te, abbiamo la possibilità di conoscere meglio su queste situazioni che coloro che lo sanno tacciano per paura oppure per essere d'accordo col complotto. Allora, dimmi se per caso si può trovare più informazione, sia sull'internet. Già che è una cosa così grave e bisogna di dargli diffusione. Quindi, sarò in attesa di una tua risposta al riguardo, salutazioni. ciaoo

      Elimina
  12. Grazie per la visibilità a nome di tutte le vittime. Per qualsiasi comunicazione la mia mail è: sirion24@gmail.com

    RispondiElimina
  13. Anonimo4/28/2018

    Ciao Gianni ti scrivo perchè nel centro-sud della Puglia stiamo vivendo momenti tragici dal punto di vista ambientale e salutare e abbiamo bisogno di far girare quanto sta avvenendo quiggiù perchè solo così potremmo far camiare le cose
    A causa al Decreto Martina del 13.02.2018 a partire dal mese di maggio 2018, comincerà l'irrorazione FORZATA di insetticidi, a base di Neonicotinoidi, che si protrarrà da Maggio ad Agosto per 2 interventi più altri 2 fino a dicembre, per tutto il territorio agricolo compreso tra l'Adriatico e lo Ionio e da Martina F. Locorotondo e Fasano fino al Capo di Lecce ,4.2 Milioni di litri di insetticida x 700.000 Ettari circa di territorio.Sia l'aria che i prodotti alimentari Pugliesi saranno potenzialmente contaminati da insetticidi a base di Neonicotinoidi, neurotossici per insetti impolinatori, Molto tossici per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata (H410).
    In più il decreto (gazzettaufficiale.it/eli/gu/2018/04/06/80/sg/pdf) obbliga a mezza regione Puglia , da Martina F. - Fasano a S.Maria di Leuca , l'aratura e/o diserbo, meccanico o chimico di tutti i campi urbani ed extra-urbani.Una misura del genere in un periodo di piena fioritura come Aprile, mese in cui le Api e Bombi fanno il "pieno" alimentare in vista della stagione secca e siccitosa estiva , provoca la sicura decimazione (o estinzione) dei pronubi in mezza Puglia, e della biodiersità delle piante selvatiche da cui provengono le erdure che oggi mangiamo.
    Dal 2013 ad oggi ci sono una marea di situazioni incredibilmente paradossali ma forzate dai "Teatranti" (per es. le prove scientifiche prodotte dal CNR di Bari che dimostrano la correlazione di causalità tra batterio Xylella e Disseccamento Rapido in realtà dimostrano il contrario http://temi.repubblica.it/micromega-online/xylella-dalla-scienza-piu-dubbi-che-certezze/?refresh_ce) per imporre delle misure fortemente invasive. E' chiaro che il vero "regista " non si vede ,ma in questo momento storico ,in cui c'è un vero e proprio assalto alla diligenza Italia grazie all'avvento Neoliberista , è facile intuire quali multinazionali abbiano potuto creare il l'opera.
    I danni causati dalle pratiche agricole imposte dal Decreto Martina ,cioè l'uso indiscriminato di insetticidi nicotinoidi unito alle lavorazioni meccaniche (arature) e chimiche (erbicidi) in aprile causerebbero un danno incalcolabile e dalle conseguenze non prevedibili (come dice EFSA) in quanto la decimazione degli insetti impollinatori provocherebbe non solo il crollo di produzione di frutti di alberi, legumi e ortaggi allogami ma causerebbe l'estinzione delle piante Orwellianamente definite "infestanti" ma che costituiscono la fonte di biodiversità da cui deriva la nostra attuale alimentazione vegetale. Nel solo Sud Italia esiste il 30% di biodiverstà europea, oltre all'incalcolabile danno al turismo, che si troverebbe a villeggiare in mezzo alle irrorazioni di insetticidi e isole desertiche di ulivi eradicati a causa del provvedimento.
    Comunque, anche se questa epidemia di Xylella fosse vera, diventa sicuramente di secondaria importanza rispetto al dramma di vivere in una regione "gasata" da insetticida "per Decreto" , neanche la Gastapo di Hitler avrebbe saputo fare di peggio.
    Grazie per l'attenzione e se puoi fai girare la notizia.
    Posso fornirti altre informazioni semi contatti
    Un caro saluto
    Salvatore g.posta@gmx.com

    RispondiElimina
  14. Anonimo5/02/2018

    Ciao Gianni, mi fa piacere che sia passato il commento precedente,ma avrei qualcos'altro da dire a proposito,per cooscenza degli interessati, riguardo ai "Teatranti" succitati.
    Gli "attori" che dal 2013 gestiscono, in modo "blindato" con decreto Regionale , tecnicamente, la problematica del Complesso del Dissecamento Rapido del'Ulivo (CODIRO) sono:
    1)-CNR Bari,
    2)-Ist.Tec. e laboratori annessi, Agrario "Caramia" di Locorotodo,
    3)-Osservatorio Fitosanitario Regionale di Bari .
    E' inoltre coinvolto anche lo IAMB (Mediterranean Agronomic Institute of Bari) che nel lontano 2010 (3 anni prima che il CNR Bari trovò per la prima volta in Europa il batterio Xylella) istituì un convegno proprio sulla Xylella a Bari ,in cui venne introdotto in Italia un batterio da quarantena senza rispettare le norme e senza "patentino " previsto per il trasporto. Tutti e 4 gli "attori" di questo teatro sono stati ,e lo sono tuttora, indagati dalla magistratura. Lo Iam essendo istituzione europea si è trincerato dietro la sua non indagabilità non consentendo accesso agli atti.
    Poi ci sono Gli "attori non protagonisti" che hanno avuto il compito di sollevare la questione mediaticamente e terrorizzare i contadini cioè le associazioni di categoria: Coldiretti, CIA, Confagricoltura.I media, nella fattispecie Il Quotidiano (particolarmente accanito per l'applicazione dell misure criminali proposte) e la Gazzetta del Mezzogiorno, hanno fatto da megafono, terrorizzando anche loro la popolazione facendole accettatare le misure previste.
    C'è da dire inoltre che al soggetto di questa opera non ci credono neanche "loro". Infatti il piano criminale/diabolico della troica CNR(bari)-Ist.Agr.Caramia-Ist.Fitosanitario Reg. ,suggerito da loro allo Stato e alla comissione UE, non assicura in nessun modo il contenimento della Xylella (supposta e non scientificamente provata responsabile del CODIRO) .Infatti gli scienziati ,sia quelli favorevoli al decreto che gli altri, sono concordi sul fatto che "la misura non sarà sufficiente a contenere il batterio" , io stesso proposi una scommessa con un ricercatore del CNR di Bari di 500euro in cui 3 anni fa sostenevo che nonostante l'adozione di queste misure, il batterio Xylella, avrebbe comunque oltrepassato Oria.Il Prof non l'accettò, e in effetti dopo 2 anni la Xylella è saltata, catapultandosi (ben strana forma di epidemia),a 30km ca di distanza a Ceglie M (BR).
    Gli "spettatori" del teatro però non ci stanno! C'è una rivolta in atto attraverso ricorsi,dibattiti pubblici,petizioni, manifastazioni..e altro! seguite su fb "Cosate Valle D'itria"
    Salvatore

    RispondiElimina
  15. https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=xylella

    RispondiElimina