21.5.18

GOVERNO TECNICO


Con buona pace della demagogia grullina, Giuseppe Conte di Volturara Appula in provincia di Foggia è proprio un tecnico a cui si demanda il ruolo di burattino. Avremo dunque, dopo una campagna elettorale fondata sulla falsità istituzionale dei “quattro presidenti del consiglio non eletti”, il quinto di fila. Non solo: non sarà appunto un politico, ovvero una personalità coinvolta in senso stretto nelle attività del M5S né tanto meno della Lega. Ma appunto un giurista, membro di una delle caste più intoccabili del belpaese. Anzi, di due: quella degli avvocati e quella dei docenti universitari. Mica male, per guidare il governo del cosiddetto cambiamento a chiacchiere fritte.