24.1.17

SU LA TESTA!

La ricerca indipendente va sostenuta concretamente!
 
 Senza il sostegno concreto dei lettori non sarà possibile garantire alcuna attività nel 2017. Ricerca, analisi e studio richiedono tempo utile.

In questo sito dove migliaia di persone quotidianamente attingono gratis informazioni documentate, non ci sono sponsor o messaggi pubblicitari, e anche ciò consente di essere completamente indipendenti e non influenzabili. Se apprezzi questo lavoro di documentazione a disposizione di chiunque gratuitamente, puoi premiare SU LA TESTA! con una semplice  donazione.

Grazie e buon vento!
 
SU LA TESTA!

conto corrente di Poste italiane

iban:

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742
 

dall'estero:
 
codice BIC/SWIFT

BPPIITRRXXX

TERREMOTI DISUMANI!


Chi è interessato ad una conferenza dell'autore o all'acquisto del volume può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

Il libro TERRA MUTA è stato pubblicato nell'aprile dell'anno 2013.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=terra+muta

23.1.17

L’ITALIA IMPORTA GRANO INQUINATO E CONTAMINATO!

di Gianni Lannes

A proposito di insane miscelazioni ignote agli ingenui consumatori. Dopo un salto a Ravenna (una centrale di smistamento della materia prima avariata) e un giro nei porti minori, chi abbia dimestichezza degli ambiti portuali, può rendersi conto che il frumento importato dall’estero non è quasi mai controllato all’arrivo nel belpaese. Perché? Forse per evitare di riscontrare ufficialmente le caratteristiche tossicologiche dei grani importati che poi miracolosamente si trasformano in pasta "made in Italy". Nei porti italiani si scaricano milioni di tonnellate di frumento estero, compreso "sub-grano" di bassa categoria, con tenori di micotossine e metalli pesanti tali da renderlo inutilizzabile al consumo umano; senza dire della contaminazione radioattiva proveniente dall’Ucraina. 

BAMBINI A PERDERE!


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

LA DISINFORMAZIONE DEL POTERE

di Gianni Lannes

E’ una sottile, clandestina, sotterranea, scientifica, subdola falsificazione della verità, generalmente diffusa, dai mezzi di comunicazione di massa (carta stampata, televisione, radio, cinema, e così via) ma anche dai cosiddetti servizi di intelligence, per anestetizzare le capacità di resistenza, per alimentare la confusione e condizionare l’opinione pubblica. Quella che a Parigi chiamano intoxication e a Londra deception: strumento chiave della propaganda, della destabilizzazione, della guerra psicologica che stravolge il significato delle parole, la disinformazione è in tutto il mondo e da sempre, largamente e quotidianamente usata nelle comunicazioni sociali e nelle relazioni internazionali. Uno dei nuovi canali utilizzati da chi vuole censurare la realtà, è proprio il web, dove alberga ancora il respiro della libertà.

AMIANTO ALLA BARILLA: 3 ATTI PARLAMENTARI SENZA RISPOSTA!






di Antonio Santoro

In Parlamento (XVI legislatura) giacciono senza risposta governativa ben tre interrogazioni parlamentari con numerosi solleciti, basate su un'indagine giornalistica realizzata sul campo. L’11 ottobre 2008 il quotidiano La Stampa di Torino pubblicava un’inchiesta di Gianni Lannes, con dovizia di prove anche fotografiche, sulla presenza di amianto nello stabilimento Barilla di San Nicola di Melfi in Basilicata. 

BARILLA: DAI SOCI PRODUTTORI DI ARMI A MARIO MONTI & SHIMON PERES




di Gianni Lannes


Ma quanto è piccolo il mondo. L'altro giorno in una biblioteca pubblica italiana ho trovato per caso una pubblicazione dell'azienda di Parma che compra grano all'estero e lo trasforma miracolosamente in pasta italiana. E tanti credono che sia un'esclusiva produzione italiana. Miracoli del marketing tricolore. Comunque il volumone è intitolato "Eating Planet 2012". La prefazione è di Mario Monti, già presidente europeo del sodalizio criminale Bilderberg che ha dato un notevole contributo ad affondare l'Italia per salvare banche e multinazionali, ma c'è anche un contributo di uno dei sionisti più noti al mondo, ovvero Shimon Peres, responsabile della morte di migliaia di palestinesi, inclusi neonati, bambini e adolescenti. Il portaborse di Ben Gurion è stato anche un venditore internazionale di armi, addirittura nucleari, come nel caso documentato del Sudafrica razzista. Insoma un criminale santificato in vita con il nobel per la pace, che ormai non si nega a nessun macellaio di gente inerme.



ITALIA: SOTTO LA MINACCIA DI DIECIMILA VAJONT

La Stampa, 10 novembre 2008

L'Unità, 14 maggio 2009


TERREMOTI ANOMALI E DIGHE A RISCHIO!

Gran Sasso - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

 di Gianni Lannes

Procurato allarme delle autorità italiane o verità imbarazzante da occultare? Tutta la valle del fiume Vomano, ovvero i centri abitati fino a Roseto degli Abruzzi rischiano qualcosa? E' un'altra strage annunciata? «C’è un rischio Vajont a Campotosto, anzi no». Il presidente della Commissione Grandi Rischi Sergio Bertolucci ha dichiarato testualmente domenica 22 gennaio 2017, al TG3 che «Nella zona di Campotosto, una delle zone che sono sotto osservazione, c’è il secondo bacino più grande d’Europa, con tre dighe: una di queste dighe è su una faglia che si è parzialmente riattivata, ci possono essere movimenti importanti di suolo che cascano nel lago e per dirla semplice è l’effetto Vajont». 

 Diga Piaganini (Enel) nei pressi di Campotosto (13 aprile 2009) - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)



SU LA TESTA!

La ricerca indipendente va sostenuta concretamente!
 
 Senza il sostegno concreto dei lettori non sarà possibile garantire alcuna attività nel 2017. Ricerca, analisi e studio richiedono tempo utile.

In questo sito dove migliaia di persone quotidianamente attingono gratis informazioni documentate, non ci sono sponsor o messaggi pubblicitari, e anche ciò consente di essere completamente indipendenti e non influenzabili. Se apprezzi questo lavoro di documentazione a disposizione di chiunque gratuitamente, puoi premiare SU LA TESTA! con una semplice  donazione.

Grazie e buon vento!
 
SU LA TESTA!

conto corrente di Poste italiane

iban:

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742
 

dall'estero:
 
codice BIC/SWIFT

BPPIITRRXXX

22.1.17

L’OMERTA’ DEL GOVERNO ITALIANO



di Letizia Ricci

Nel corso dell’attuale legislatura (XVII) sono stati indirizzati al governo ben 7 atti parlamentari basati sulla ricerca di Gianni Lannes. Di essi soltanto due hanno avuto riscontro dall’esecutivo italiano. Più di tutto inquieta la mancata risposta degli inquilini di Palazzo Chigi (prima Renzi ora Gentiloni) all’interrogazione a risposta scritta numero 4/05225 del 4 febbraio 2016, relativa alla scomparsa proprio in Italia di migliaia di minori, violentati ed espiantati in note cliniche private del nord Italia. E' impossibile smentire fatti straordinariamente documentati, se non propinando menzogne o tacendo come nel caso della autorità tricolori. Comunque, in ben due interrogazioni il governo ha confermato quanto aveva scoperto e rivelato l'ex giornalista investigativo.

IL GOVERNO ITALIANO, LA PEDOFILIA E I DISINFORMATORI WEB

di Gianni Lannes


Menzogne ufficiali a poco prezzo. Non è un caso se i governi italiani non rispondono agli atti parlamentari su temi fondamentali che toccano l'infanzia: soltanto nella XVII legislatura (in corso), si sono accumulate una quarantina fra interrogazioni , interpellanze e mozioni che non hanno ricevuto risposta.  

Per negare questo fenomeno che ogni tanto buca la rete di internet con notizie documentate, il presidente della Camera dei deputati, tale Laura Boldrini (in poltrona per ignoti meriti) ha adottato uno stuolo di disinformatori professionisti, come riferisce il quotidiano di regime La Repubblica, per propagandare la spazzatura internautica: 

«Sono in contatto con esperti, i cosiddetti debunker: - ha spiegato la presidente durante un incontro con la stampa - il debunking è l'attività che smaschera le bufale'' attraverso una verifica attenta e puntuale sulle fonti e sulla trasmissione della notizia. ''Sono Paolo Attivissimo (Il Disinformatico), Michelangelo Coltelli (Bufale un tanto al chilo), David Puente (Davidpuente.it) e Walter Quattrociocchi del CSSLab dell'IMT di Lucca - prosegue Boldrini - e consegneremo l'appello ai grandi social network che devono essere seri».


21.1.17

LA DISINFORMAZIONE DEL FATTO QUOTIDIANO

di Gianni Lannes

Sulla guerra ambientale il suddetto pacco quotidiano ancora una volta è scivolato clamorosamente. Comunque copia e incolla. Si spaccia per un maestro di giornalismo, ma in realtà spesso scopiazza il lavoro altrui: è capitato qualche anno fa, quando il Travaglio riprese integralmente, modificando solo il titolo alcuni miei articoli su don Verzé e il San Raffaele di Milano. Ne chiesi conto all'allora direttore del settimanale L'espresso, per cui ho lavorato 6 anni, Bruno Manfellotto, e Travaglio mi inviò le sue scuse via posta elettronica. Per non umiliarlo non sparai sul minus habens con arie da saputello. Uno che il giornalismo investigativo non sa proprio dove abita.


 http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/26/terremoto-centro-italia-spuntano-teorie-complottiste-dalle-operazioni-nato-al-castigo-divino-post-unioni-civili/2997836/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=verit%C3%A0

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/05/terremoto-in-abruzzo-segreto-di-stato.html

BUTAC & PEDOFILIA

di Gianni Lannes

Un caso di analfabetismo funzionale, di disinformazione pilotata dal basso,  anzi dallo sprofondo istituzionale. Che credibilità può mai avere chi innanzitutto non si espone personalmente, con nome e cognome e vomita idiozie a raffica per occultare maldestramente la realtà? Ma c'è di peggio. Ecco una situazione in cui cialtroneria e stupidità vanno pericolosamente a braccetto per negare fatti lampanti. Butac, ovvero un’accozzaglia di anonimi moralistoidi d'accatto sulla falsariga dell'attivissimo minus habens - legittimata addirittura dalla presidente della camera Laura Boldrini - che getta fango su chi non ripeta a pappardella le parole d’ordine del potere, e su internet nega verità evidenti anche ai ciechi, usando maniacalmente il trito luogo comune dei termini “bufala” e “complottismo”. Comunque, per la logica coniugata alla semantica, il “complottista” è chi ordisce e realizza appunto i complotti, e non chi li smaschera. Un classico esempio è la guerra ambientale segreta in atto, in palese violazione della Convenzione Enmod dell'Onu (risalente al 1976), ratificata in Italia dalla legge 962 del 1980 a firma del presidente della Repubblica Sandro Pertini.

A proposito di abusi di adulti sui minori, questi sgangherati dementi del nulla miscelato al niente, hanno offerto il peggio nei due seguenti post:




ITALIA: BAMBINI TORTURATI, FILMATI, TALVOLTA UCCISI!


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

E' NECESSARIA, URGENTE, UNA SOLLEVAZIONE POPOLARE!

http://www.iene.mediaset.it/puntate/2016/05/05/viviani-un-racconto-terribile-oltre-ogni-immaginazione_10370.shtml

ESPERIMENTI SOTTERRANEI: DA GINEVRA AL GRAN SASSO


di Gianni Lannes

 
Per definizione la materia è ormai oscura. Quali esperimenti sono attualmente in corso nel laboratorio sotterraneo dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso che possono influire sulla faglie sismiche? C'è qualche correlazione tra l'ipocentro standardizzato dei recenti terremoti a 10-11 chilometri e le predette ricerche "scientifiche" coperte dal "segreto di Stato"? Come mai il controllo dei predetti laboratori in Abruzzo è sotto l'egida del ministero della Difesa? Per quale ragione gran parte dei sismologi italiani partecipa con cadenza annuale, in Europa, al workshop sismico della NATO? E perché in Italia viene violata almeno dal 2009 la convenzione Enmod dell'ONU che vieta la guerra ambientale? Infatti in Italia dal 3 febbraio 1981 è in vigore - e non è mai stata abrogata - la legge 29 novembre 1980 ("Ratifica ed esecuzione della convenzione sul divieto dell'uso di tecniche di modifica dell'ambiente a fini militari o ad ogni altro scopo ostile, con allegato, adottata a New York il 10 dicembre 1976 e aperta alla firma a Ginevra il 18 maggio 1977”), approvata a maggioranza dal Parlamento e promulgata dal presidente della Repubblica Sandro Pertini. Forse è in atto un altro tipo di strategia della tensione, che ha già insanguinato l'Italia nel recente passato?




BAMBINI A PERDERE


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

20.1.17

ENERGAS/KUWAIT PETROLEUM: L'OBLIO DI EMILIANO





di Gianni Lannes


Promessa alle calende greche. Sotto elezioni sembravano pappa e ciccia, ora chissà. Comunque, albergano strane amnesie in chi ha usato la Daunia soltanto per raccattare voti in campagna elettorale. Ecco un altro del partito democratico che forse soffre di vuoti di memoria. Michele Emiliano, il governatore pro tempore della Regione Puglia, aveva promesso pubblicamente di annullare in autotutela la delibera di giunta regionale numero 1361 del 5 giugno 2015, sottoscritta da Nichi Vendola, di compatibilità ambientale per l’impianto a rischio di incidente rilevante (secondo le direttive Seveso) che Diamante Menale vuole realizzare a tutti i costi a Manfredonia, con il beneplacito di tutte le autorità, ma contro la volontà della popolazione.

Per la cronaca, l’estensore tecnico di quell’atto amministrativo è l’ingegner Antonello Antonicelli da Bari, lo stesso che due anni fa indossava i panni di funzionario dell’assessorato regionale all’ecologia. Incredibilmente, il 21 marzo 2016 questo individuo è stato assunto direttamente dal sindaco Angelo Riccardi.

ENERGAS: MANFREDONIA TRADITA




di Gianni Lannes


Fatti documentati non opinioni a vanvera o calunnie partitocratiche per offuscare la realtà. Non è uno scherzo di Carnevale a caro prezzo (35 mila euro a Simona Ventura per una comparsata locale, quando ci sono padri e madri di famiglia che non riescono più a mettere il pane sulla tavola per i figli, mentre le casse comunali affondano sotto una montagna di debiti contratti dall'amministrazione municipale), utile a distrarre l'opinione pubblica. Basta leggere gli atti amministrativi per comprendere i fatti oltrepassando le distorsioni amministrative targate Angelo Riccardi, e le manipolazioni istituzionali della verità come nel caso dell'europarlamentare Elena Gentile. A tale proposito è particolarmente significativa la disamina della delibera di giunta comunale numero 169 del 5 agosto 2015 (che precede sulla medesima falsariga la delibera di giunta 93 del 5 maggio 2016 e la determina 765 del 20 giugno 2016):

«… a voti unanimi la Giunta delibera di demandare allo stesso Dirigente di definire compiutamente i tipi di interventi ammessi in zona DI 49 in considerazione dell’intervento proposto dalla Società Energas S.p.A.».

19.1.17

PIANO CONDOR: LA SENTENZA ITALIANA

 Kissinger & Napolitano (foto quirinale.it)

Desaparecidos 'italiani', processo Condor a Roma: 8 ergastoli e 19 assoluzioni. Le accuse contestate erano quelle di omicidio plurimo aggravato e sequestro di persona.

fonte:


riferimenti: 




SU LA TESTA!

La ricerca indipendente va sostenuta concretamente!
 
 Senza il sostegno concreto dei lettori non sarà possibile garantire alcuna attività nel 2017. Ricerca, analisi e studio richiedono tempo utile.



In questo sito non ci sono sponsor o messaggi pubblicitari, e anche ciò consente di essere completamente indipendenti e non influenzabili. Se apprezzi questo lavoro di documentazione a disposizione di chiunque gratuitamente, puoi premiare SU LA TESTA! con una semplice  donazione.

Grazie e buon vento!
 
SU LA TESTA!

conto corrente di Poste italiane

iban:

IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742
 

dall'estero:
 
codice BIC/SWIFT

BPPIITRRXXX

ITALIA: IL FINIMONDO

di Gianni Lannes

A memoria umana non si rammenta la combinazione di una tempesta di neve, l’esondazione del fiume Pescara, nonché terremoti in sequenza ravvicinata con ipocentro standardizzato a 10 chilometri. Secondo Carlo Meletti dell'INGV, questa successione sismica così incalzante è un'anomalia. A stupire i sismologi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sono le modalità in cui si sono susseguiti i 4 terremoti di magnitudo superiore al grado 5 nell’arco di appena 3 ore. Non si è mai osservata una serie di terremoti succedersi con queste caratteristiche. «E’ un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si manifestano» ha dichiarato il sismologo Alessandro Amato dell’INGV.  

RICCARDI ANGELO: IL SINDACO SOTTO PROCESSO DEL PARTITO DEMOCRATICO SULLA POLTRONA DELLA PROVINCIA DI FOGGIA

di Antonio Santoro

Oggi sull’edizione di Capitanata della Gazzetta del Mezzogiorno il cronista Fillippo Santigliano ha scritto: «il Partito democratico, con un tempismo senza precedenti, appena qualche ora dopo la proclamazione degli eletti, ha rivendicato la vicepresidenza dell’ente di piazza XX settembre per il sindaco di Manfredonia, Riccardi, che alcuni vedrebbero già scalpitare per le prossime politiche (2017 o 2018 non ha importanza). Tutor della richiesta è Piemontese, segretario provinciale del partito, ed assessore regionale al Bilancio».

Angelo Riccardi l’attuale “primo cittadino” pro tempore della città fondata da re Manfredi, è attualmente sotto processo a Pescara con l’accusa giudiziaria di corruzione e peculato per aver tentato di comprare degli esami universitari, lui che ha acquisito il diploma di geometra all’istituto Kennedy. Alcuni coimputati che hanno richiesto il rito abbreviato sono già stati condannati in primo grado, ora si attende la sentenza anche per l’esponente del piddì. In base alle regole del partito democratico, il Riccardi dovrebbe dimettersi, invece è ancora ambiziosamente in scena; il personaggio è in poltrona dagli anni ’90, quando figurava come assessore nella giunta comunale Prencipe, e poi ha ricoperto la carica di assessore provinciale nonché di consigliere regionale.

ELENA GENTILE: "LE FALSITA'" EUROPARLAMENTARI DEL PARTITO DEMOCRATICO

di Antonio Santoro

A proposito di Elena Gentile da Cerignola, che avrebbe introdotto il 16 novembre 2016, sempre a suo dire ma senza alcun riscontro o prova, il sindaco di Manfredonia Riccardi Angelo a Bruxelles per la nota vicenda Energas/Kuwait Petroleum, ecco quanto si legge su Stato Quotidiano del 27 febbraio 2016, parole espresse dai suoi stessi compagni del piddì:

«“Elena Gentile offende il PD per il proprio tornaconto politico. Fino ad oggi, per il bene del partito, abbiamo preferito non rispondere alle provocazioni e alle falsità dell’on. Elena Gentile". Dichiarazione di Michele Bordo e Raffaele Piemontese, coordinatore del Comitato di reggenza e segretario provinciale del PD foggiano».


18.1.17

TERREMOTI IN ITALIA!


Chi è interessato ad una conferenza dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

Il volume TERRA MUTA è stato pubblicato nell'aprile dell'anno 2013.

 

ELENA GENTILE: PIDDI’ A TUTTO GAS


Daunia: trivelle autorizzate dalla giunta regionale della Puglia (fonte: ministero sviluppo economico)
di Gianni Lannes

Tutta farina di un unico sacco, quello del partito democratico, allergico alle critiche costruttive. Infatti, con decreto numero 295 del 22 dicembre 2015 il ministro dell'Ambiente (Galletti) e quello dei Beni culturali (Franceschini) hanno espresso parere positivo all'iniziativa della società Energas/Kuwait Petroleum di impiantare a tutti i costi ai piedi del Gargano, un “deposito costiero” di GPL nell'agro di Manfredonia. La Regione Puglia aveva approvato l'affare con delibera di giunta regionale 1361 del 5 giugno 2015. In un recente passato il ministro Pinotti ha fatto la spola in Kuwait per accompagnare la vendita di aerei da guerra Finmeccanica. Una contropartita per un affare - bocciato nel 2000 dai predetti ministeri - che va avanti dai tempi del ministero dell'Industria targato Bersani, che nel 1999 avevo espresso parere favorevole?

Una poltrona a Strasburgo dalla Capitanata non si nega a chi vanta un passato da assessore nella giunta Vendola, la stessa compagine che ha rilasciato una dozzina di autorizzazioni  per le trivelle in provincia di Foggia, e ha confermato o prorogato la rapina legalizzata del metano nel sottosuolo della Daunia che perdura da oltre mezzo secolo.

17.1.17

PROVINCE: POLTRONE E PRIVILEGI AI SOLITI NOTI





di Gianni Lannes

Cambiare tutto per non mutare nulla a spese dei passivi italidioti. Abolizione delle Province? La legge Delrio (numero 56 del 2014) che porta il nome dell’attuale ministro - lo stesso personaggio del partito democratico che in veste di sindaco ha fatto viaggi e gemellaggi in Calabria (Cutro e dintorni) in odore di ‘ndrangheta - fu concepita con la prospettiva delle ravvicinate modifiche costituzionali contenute nel referendum imposto da Matteo Renzi per conto terzi. Questa norma ha lasciato parecchie cose in sospeso, perché appunto dava per sicura la vittoria del sì al referendum del mese scorso.

16.1.17

QUEI BAMBINI SCALZI, AL GELO, FRA I RIFIUTI




 di Gianni Lannes


«Occorre intervenire urgentemente per consentire ai bambini del cosiddetto ghetto dei Bulgari, a Foggia, di vivere in modo che vengano loro garantiti i più elementari diritti alla dignità e alla salute: un luogo caldo e sicuro, abbigliamento adeguato, la garanzia delle condizioni igienico-sanitarie, l’inserimento entro un sistema di educazione e di inclusione». Lo afferma l’Autorità garante per l’infanzia, Filomena Albano, a seguito del sopralluogo avvenuto il 13 gennaio scorso al cosiddetto ghetto dei Bulgari, in Puglia - per il quale è stata designata a rappresentare l’Ufficio, l’avvocata Milena Anna De Troia - e dal quale è apparsa gravemente a rischio la condizione dei 37 bambini di origine bulgara.

15.1.17

BAMBINI A PERDERE


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
 

IL PAREGGIO DI BILANCIO E’ FUORILEGGE!



di Gianni Lannes

La sentenza 275/2016 della Corte Costituzionale parla chiaro: i diritti costituzionali vengono prima dell’Europa e di qualsiasi altra normativa. Nel 2011 il governo Monti (insediato con un colpo di Stato da Giorgio Napolitano) inserì il principio del pareggio di bilancio in Costituzione (articolo 81) al fine di demolire lo Stato sociale e quello di diritto. Mario Monti per la cronaca documentata è un affiliato al sodalizio criminale internazionale Bilderberg , inventato da David Rockefeller, al pari di Enrico Letta nonché di tanti altri insospettabili traditori della patria.

14.1.17

PROVINCIALI: ELEZIONI FARSA





di Gianni Lannes

Adesso non spetta neanche più al cosiddetto “popolo sovrano” votarli o meno, neanche la parvenza di democrazia, come si usava ritualmente una volta per annebbiare le coscienze. Fanno tutto fra di loro a spese nostre, e nessuno si ribella a questa dittatura eterodiretta. La legge 56 del 2014 (a firma di Napolitano & Renzi) è palesemente incostituzionale. Prendete il caso di Angelo Riccardi, il candidato del partito democratico all’ente provincia di Foggia. 
 

VACCINI PER TUTTI: PAROLA DEL MINISTRO LORENZIN CHE CONFONDE BATTERI CON VIRUS

fonte:

13.1.17

GLIFOSATO IN EUROPA



di Gianni Lannes

Il profitto è più importante della salute di 500 milioni di europei. Il glifosato è stato dichiarato «potenzialmente cancerogeno per l’uomo» nel marzo 2015 dall’Associazione di ricerca sul cancro (Airc), che lo ha classificato nei fattori di rischio del gruppo 2A (assieme alle carni rosse e al bitume), dimostrando tra l’altro una correlazione tra l’uso del pesticida e il sorgere di linfomi di tipo non-Hodgkin. L’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), invece, ha sostenuto il contrario, ossia che è improbabile che il glifosato rappresenti una minaccia di cancro per l’uomo. La ricerca dell’Efsa è stata bollata come scarsamente indipendente, e alcuni attivisti hanno dimostrato il coinvolgimento di alcune corporation del farmaco, che avrebbero, in maniera del tutto strumentale, pilotato lo studio e i dati.

Il pesticida è stato creato nel 1950 in svizzera, ed è entrato nel mercato nel 1974. E’ presente in oltre 750 prodotti per l’agricoltura, ma il più noto è il Roundup della Monsanto.

12.1.17

PEDOFILIA: L’OMERTA’ DEL GOVERNO ITALIANO

di Gianni Lannes

Un orrore impunito e senza fine sotto gli occhi distratti della popolazione italidiota. Una ferita che sanguina notte e giorno nel cuore oscuro dell'Europa, a partire da Roma. Gli abusi sui minori, neonati inclusi, aumentano sempre più in Italia, come attestano i rapporti annuali dell’associazione Meter e le notizie di cronaca nera. La legge 269 del 1998 (“norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno di minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù”), all’articolo 17, comma 1, stabilisce che

«Il Presidente del Consiglio dei ministri presenta ogni anno al Parlamento una relazione sull'attivita' svolta ai sensi del comma 3».

Dove sono le previste relazioni dei governi Renzi e infine Gentiloni? Perché deputati e senatori non protestano seriamente in relazione a queste gravi latitanze? Per quale ragione il capo dello Stato Sergio Mattarella tace a reti unificate? Comunque, l'omertà è un reato di stampo mafioso. 

IN ITALIA SI UCCIDONO I BAMBINI PER RUBARNE GLI ORGANI



  
di Gianni Lannes

Si chiamava Maria Tosto. Lei aveva appena 4 primavere. Fu rapita ed uccisa a San Giovanni Rotondo, nel Gargano, il 10 gennaio dell’anno 1982. Non è stata l'unica vittima in questo desolante sud, ormai terzo mondo e discarica dell'Europa affaristica.

11.1.17

ESPIANTI DI ORGANI UMANI NEL NORD ITALIA




di Gianni Lannes

Un mercato criminale che si avvale di medici compiacenti e che si rifornisce gratuitamente nei centri di accoglienza, dopo aver rapito bambini per decenni impunemente nel meridione d’Italia. Centri non ufficiali ma ben attrezzati. Va in onda l'orrore: ecco l'ultimo tabù tricolore. Traffico di organi umani minori, strappati a bimbi, fanciulli e ragazze, nonché omertà istituzionale a copertura della criminalità mafiosa. Nel belpaese, da anni, contrariamente alle rassicurazioni ufficiali, insospettabili dottori espiantano organi a bambini e adolescenti, in cliniche private del Settentrione. In questi ospedali dell’orrore situati nelle regioni del Nord Italia, chi ha bisogno di organi nuovi (fegato, reni, cornee, cuore) paga grandi cifre ed evita le liste di attesa. Sono migliaia e migliaia i minori spariti da noi ogni anno, soprattutto nei centri di accoglienza, per alimentare questo commercio di carne umana. A negare l'evidenza ci pensano oltre ai baroni sanitari, anche i siti di disinformazione pilotata come Butac (della serie fango di bufala un tanto al chilo). Perché l’Italia non ha ratificato la convenzione europea contro il traffico di organi umani? 

ALESSANDRO: SCOMPARSO NEL 2009 E MAI PIU' RITROVATO!



BAMBINI A PERDERE

 


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
 

MANFREDONIA: BELLEZZA DIMENTICATA!

  foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)


di Gianni Lannes


Il vento coglie sempre la vela e mi accarezza perché è fraterno. L’aria scioglie gli scirocchi e leviga la salsedine. Alla marina i miei compagni di immersioni nell'Adriatico hanno volti saccheggiati dal sole, e tra loro parlano una lingua arcaica. Qui è nato il mio trisnonno Carlo, due secoli fa, qui è sepolta una mia radice familiare. Qui ho da sempre amici e amiche a profusione.

 foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)

DALL’ECONOMIA ALL’ETICA ECOLOGICA



foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)


di Gianni Lannes

Non siamo i padroni dell'universo e non abbiamo alcun rispetto della vita. Il pianeta Terra vanta 4 miliardi e mezzo di anni, l’umanità ha tre milioni di primavere (secondo le ultime scoperte archeologiche), la cultura occidentale giudaico-cristiana poco più di duemila anni, la civiltà industriale, infine, appena duecentocinquanta anni.  

 foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)
 

ENERGAS: LA DENUNCIA FANTASMA DEL SINDACO RICCARDI!

GENTILE Elena

Gentile dott. Lannes,

Scusandoci per la tardiva risposta, non abbiamo a disposizione il ricorso presentato dal Comune di Manfredonia alla CE ne ci è possibile in alcun modo accedere al testo dello stesso.

Cordiali saluti,
Segreteria dell'On. Gentile

From: gilan808 . [mailto:giannilannes@gmail.com]
Sent: 28 December 2016 08:29
To: GENTILE Elena <elena.gentile@europarl.europa.eu>
Subject: esposto alla commissione europea

16:38 (17 ore fa)


 

10.1.17

BAMBINI A PERDERE


Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
 

9.1.17

PANE DEL SUD


Pane della Daunia - foto Gianni Lannes (tutti i diritti riservati)
di Gianni Lannes

Un viaggio può iniziare da un solco nella terra. Il Mezzogiorno d’Italia non è solo un luogo geografico nel Mediterraneo, ma la solarità di una terra protesa tra cielo e mare. La sua storia è antica quanto l’essere umano e i frutti che il Meridione regala da sempre hanno radici profonde.