16.11.17

VACCINI E QUATTRINI GLAXO SMITH KLINE



 
Gnam, gnam, gnam. Ora le industrie farmaceutiche chiamano le tangenti addirittura "trasferimenti di valore". Nel belpaese i controllori spesso si confondono con i controllati. Ieri ho chiesto a Chiara Crescini della GSK se hanno elargito denaro a medici, associazioni mediche, istituzioni sanitarie pubbliche e università. La dottoressa Crescini mi ha risposto prontamente. Subito dopo ho domandato alla Crescini se per caso la Glaxo Smith ha dato 125 mila euro all'Istituto Superiore di Sanità nel 2016, e se per caso ha ricevuto denaro pubblico dall'Aifa. Ho inoltrato queste semplici domande in virtù della tanto decantata trasparenza e non ho ricevuto ancora alcuna risposta. 






Colgo adesso l'occasione per chiedere pubblicamente alla Glaxo se ha donato soldoni anche a Matteo Renzi, magari alla fondazione Open, dove ci sono alcuni milioni di euro con benefattori ignoti, e magari anche al ministro pro tempore Beatrice Lorenzin. Il 3 luglio scorso ho posto il quesito a Renzi, ma lui non risponde.



In passato proprio la Glaxo come ha confermato la Cassazione aveva donato 600 milioni di lire al ministro della sanità De Lorenzo per far approvare la legge sull'obbligatorietà del vaccino antiepatite B (legge 165/1991). 


 
Allora, quattrini dalle aziende farmaceutiche a chi ha redatto il piano vaccinale e a chi imposto il decreto legge 73 del 7 giugno 2017 e poi la legge di conversione 119/2017? Per la cronaca documentata in Parlamento giace l'interrogazione a risposta scritta 4/04966 indirizzata al governo italiano il 15 dicembre 2015. Dopo quasi due anni non è giunta alcuna risposta. Come mai Prima Renzi, poi Gentiloni e la Lorenzin non fiatano anche solo per smentire? Sarà mica vero che GSK, Merck, Pfizer e Sanofi-Pasteur hanno pagato le autorità italiane ed i papaveri in camice bianco per aggiustare le linee guida ed imporre l'obbligo vaccinale coercitivo calpestando la Costituzione repubblicana italiana? C'è un un giudice almeno a Berlino o bisogna invocare quello divino?





riferimenti:



Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale (PNPV 2017-2019)
17 gennaio 2017:


LEGGE 31 luglio 2017, n. 119 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale:



http://www.gsk.com/en-gb/responsibility/our-behaviour/engaging-with-healthcare-professionals/europe/italy/#tab-5834 


Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.