22.8.17

TERRORISMO MARCA WASHINGTON & TEL AVIV!

di Gianni Lannes

Dopo Parigi, Nizza, Bruxelles, Berlino e Barcellona toccherà alla colonia Italia. Ora ne scrivo preoccupato pur essendo da qualche giorno finalmente in vacanza. Ma chi semina terrore in Europa? A chi giova se non allo zio Sam e al rabbino capo? Anche i sassi sanno ormai che il cosiddetto “terrorismo islamico” è un prodotto telecomandato, ma avariato occidentale. Chi sono i veri nemici? Gli "alleati" vi dicono niente? Altro che Islam, e a pagare sono sempre vittime civili innocenti.


Un dettaglio salta agli occhi: ancora una volta quella mandata in onda a Barcellona è un’operazione ben congegnata, in grande stile, come solo i servizi segreti statunitensi ed israeliani sanno mettere in campo. Ovviamente, come da copione, tutti i terroristi ricercati sono stati uccisi. Cui prodest? La paura è la più pericolosa ed efficace arma di controllo delle masse. Siamo vittime di un ciclo offensivo di destabilizzazione emotiva contro i popoli europei. E’ in atto da tempo il tentativo di azzerare ogni possibilità dei popoli europei di evitare la terza guerra mondiale. In altri termini, si vuole dirottare tutto il vecchio continente alle ferree dipendenze della NATO, mentre in Italia c’è pure qualche ciarlatano vaccinale che ci ha lavorato e fa finta di niente.


riferimenti:

Gianni Lannes, ITALIA USA E GETTA, Arianna editrice, Bologna, 2014.




Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.