17.8.17

PER I NON VACCINATI SCUOLE VIETATE!





di Gianni Lannes

I bimbi non marchiati dai vaccini letali non potranno frequentare nidi o scuole d’infanzia, anche se i genitori pagano la sanzione pecuniaria. Lo impone addirittura una circolare - datata 16 agosto 2017 - a firma del direttore generale del ministero dell’insanità, tale Raniero Guerra, già con un piede nella fondazione Glaxo Smith Kline (ovvero chi produce i vaccini) che invece di essere arrestato e processato per direttissima, seguita impunito a sfornare imposizioni liberticide a danno della salute di neonati, bambini e adolescenti italiani sani.

«La sanzione estingue l’obbligo della vaccinazione ma non permette comunque la frequenza da parte del minore dei servizi educativi dell’infanzia, sia pubblici che privati», fino a quando il genitore non provveda all’adempimento dell’obbligo vaccinale, spiega la circolare.
Il comma 2 dell'articolo  47 del D.P.R. 1518 del 22 Dicembre 1967, come modificato dal D.P.R. 355 del 26 Gennaio 1999 recita: «la mancata certificazione (dell'obbligo vaccinale) non comporta il rifiuto di ammissione dell'alunno alla scuola dell'obbligo o agli esami».

Recita una nota ministeriale pubblicata sul portale online dell'inquietante dicastero che attenta alla salute di grandi ma soprattutto piccini: 

«Il Ministero della salute ha emanato la Circolare 16 agosto 2017 con le prime indicazioni operative per l’attuazione del decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119. La circolare contiene i modelli per l'autodichiarazione e una tabella di ausilio per il controllo dell'adempimento delle vaccinazioni obbligatorie. La norma sostituisce le indicazioni fornite con la Circolare 12 giugno 2017. Il Ministero ha emanato, inoltre, la Circolare 14 agosto 2017 che fornisce indicazioni operative su quattro vaccinazioni raccomandate per i minori di età compresa tra zero e 16 anni: anti-meningococcica B, anti-meningococcica C, anti-pneumococcica, anti-rotavirus. Le vaccinazioni sono offerte gratuitamente dalle Asl, in base a specifiche indicazioni del calendario vaccinale nazionale relativo a ciascuna coorte di nascita».

Si tratta dell’ennesimo abuso di potere un giorno dopo ferragosto. La legge 31 luglio 2017, numero 119 non stabilisce il divieto di frequentazione scolastica. E notoriamente, una circolare ministeriale non ha il rango di una legge, dunque non può stabilire divieti che la norma in vigore non prevede.

I bambini nascono sani, ma il ministro pro tempore Beatrice Lorenzin (una che ha confuso pubblicamente batteri con virus) non lo sa e vuole "proteggerli" con 10 vaccini obbligatori e 4 facoltativi. L’unico obbligo per un bambino è la salute e la felicità. Quanta salute e quanta felicità sono racchiuse nelle fiale di vaccino?


riferimenti:

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus edizioni, Battaglia Terme (PD), 2017.

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.