19.7.17

VACCINI: UNA MAMMA TELEFONA AL MINISTERO!




di Gianni Lannes

Se in Italia un cittadino comune ruba un pezzo di pane va di sicuro in galera, ma se l'autorità governativa violenta la Costituzione repubblicana ed al contempo attenta alla vita di neonati, bambini e adolescenti in ossequio al diktat delle multinazionali farmaceutiche e provoca al contempo allarme sociale, non rischia niente. Quando sarà dismesso il governicchio Gentiloni e quando sarà arrestata e processata la ministressa Beatrice Lorenzin del partitino di Alfano tornato a casa del piduista Berlusconi? Rammento ai magistrati che l'azione penale non è facoltativa ma obbligatoria. E di denunce documentate ne sono già state presentate a iosa. Al terrorismo di Stato, alla repressione in atto si risponde con la ribellione per la tutela dei diritti umani.

Dal 14 giugno è attivo il numero di pubblica utilità 1500 al quale rispondono medici ed esperti del Ministero e dell’Istituto Superiore di Sanità per fornire ai cittadini informazioni e risposte in merito alle novità introdotte dal recente decreto legge in materia di vaccinazioni obbligatorie da zero a 16 anni. Il numero è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 16.00, ma sono davvero informati? Ascoltate questa telefonata micidiale di una Mamma che chiede spiegazioni, l'audio è pazzesco, da ascoltare tutto d'un fiato. Indipendentemente dal fatto che i vaccini si debbano fare oppure no,
le domande sono tantissime, ed è lecito porle se si hanno dubbi!!

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.