13.7.17

VACCINI: TERRORISMO DI STATO




di Gianni Lannes

La coercizione non ha niente di terapeutico: è un abuso di potere per indurre una dipendenza generazionale da farmaci, insomma clienti malandati a vita. Se un governo si sognasse di imporre l’iniezione forzata di un cortisonico a tutta la popolazione solo perché alcuni individui muoiono d’asma, sarebbe l'espressione di una dittatura criminale. E come definire ora, chi con un decreto fuorilegge (incostituzionale) impone la terapia farmacologica vaccinale di massa, ovvero un trattamento sanitario obbligatorio per tutti i minori, ingiustificato perché in assenza di qualsivoglia epidemia? Chi attenta alla salute di milioni di esseri umani sani, in particolare neonati, bambini e adolescenti, come può essere definito? Perché sporcare, indebolire, annichilire le nuove generazioni? Chi vuole azzerare gli italiani? E' soltanto una lucrosa questione economica per favorire soprattutto Glaxo e Merck? Qual è il vero obiettivo incoraggiato da Mattarella, Gentiloni, Renzi, Lorenzin ed altri? In uno Stato di diritto simili politicanti sarebbero dismessi e processati per direttissima. Alla repressione si risponde con la ribellione e la disubbidienza civile. 




I bambini si e i medici e paramedici no: è un’ingiustizia, proprio loro che sono sempre a contatto con i malati. Non è tutto in questa farsa tricolore del piddì, di forzitalia e dei grullini, mancano dall'obbligo: clienti dei supermercati, spettatori di teatri e cinema, utenti di metropolitane ed autobus, forze dell’ordine, soccorritori nei gravi eventi, albergatori e turisti, bidelli ed insegnanti, nonché diverse altre condizioni.

Queste mezze calzette al governo per conto terzi non hanno però gli attributi per approvare un decreto che imponga la vaccinazione obbligatoria anche a medici, personale sanitario e insegnanti, unico elemento di coerenza in un progetto eterodiretto e folle, perché sanno benissimo che incontrerebbero un muro insormontabile. E allora prendono i più deboli e indifesi - i minori appunto - come cavie. Voglio vedere i tassi anticorpali a un anno dalla vaccinazione perché certo, non è possibile rischiare che un minore immunodepresso venga contagiato dal medico che lo cura o dal suo insegnante.  
 
Il concetto illogico di copertura di gregge offende l'intelligenza umana. Come fa il 95 per cento del 14 per cento della popolazione a coprire il restante 86 per cento circa. Vogliono l'immunità di gregge e poi lasciano i cosiddetti untori in giro per le strade, per le scuole, e così via. Questi fantocci telecomandati hanno spaventato e terrorizzato le mamme e i papà, minacciato di togliere la patria potestà, strappato la fiducia tra medico e paziente, ridicolizzato i danneggiati da vaccino sostenendo che non esistono, ingannato i più deboli, emanate circolari ai pediatri per formarli alla negazione dell'esistenza di indagini prevaccinali. Le multinazionali vogliono a tutti i costi sperimentare i loro veleni sui bambini come se fossero dei polli senza nemmeno indagare sull'effettivo stato di salute degli stessi. E' allucinante.

Lo stesso meningococco B in Nordamerica è posticipato in età avanzata, avete ridotto l'obbligo da 12 a 10 per il semplice fatto che uno di questi è sperimentale e l'emergenza non esiste.. Nel 2011 in Italia ci furono più di 5000 casi di morbillo ma nessuna emergenza, vogliamo andar a vedere gli anni pregressi 2008 o 2000? Esistono epidemie per 12 malattie? Se solo c'è un problema di morbillo allora fate il vaccino monovalente solo per il morbillo, come si faceva una volta. Chi vaccinerà in farmacia? Il farmacista ovviamente. Ma io proporrei di allargare il ventaglio delle possibilità e darei l’autorizzazione per le vaccinazioni in tabaccheria ed in tutte le ricevitorie del lotto.  

Da una parte 4 medici lobbisti comprati dalle case farmaceutiche, dall'altra nonostante le minacce di radiazioni, tutti i medici e pediatri che sanno che i vaccini sono pericolosissimi. La scienza ha già dimostrato i danni da vaccino, i politicanti italidioti, invece orientano i risultati statistici per speculare sulla salute dei cittadini.  

Un tempo chi dava la caccia ai fantasmi veniva rinchiuso in manicomio, adesso è accolto in parlamento e al governo, dove poi si diletta ad abbozzare normative di stampo dittatoriale. Prima di varare leggi pericolose bisognerebbe almeno informarsi un minimo sulla materia che si affronta. Altrimenti si rischia di fare una figura meschina confondendo virus con batteri. Giusto Lorenzin e soci? La libertà di pensiero e di scelta farebbero di noi un popolo evoluto.

riferimenti:

http://www.quotidianosanita.it/allegati/allegato1403741.pdf 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=vaccini  

2 commenti:

  1. Se una persona mediamente stupida guarda l'immagine in alto credo qualche domanda dovrebbe porsela....perché nessun giornalista fa una semplice domanda a chi avalla questa bestialita': Per quale motivo noi si e gli altri no (in Europa)...?????

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.