10.7.17

GRAMICCIOLI: “VACCINI SI MA PULITI E SICURI”






«L’8 luglio può cambiare il corso della storia» parola di David Gramiccioli, sponsorizzato dalla massoneria più illuminata d’Italia. Che ci fa uno tanto caro ai grembiulini, già candidato alle comunali di Roma nel 2013 in una lista satellite del postfascista Gianni Alemanno proprio nel cuore di vaccinopoli? Alla data del 16 novembre 2009 nel sito di Stefano Montanari si legge che "Gramiccioli era il suo portavoce a Roma". Il farmacista Montanari in passato ha pubblicato lavori sponsorizzati dalla famigerata organizzazione militare NATO che fa guerra a mezzo mondo. 

riferimenti:


http://www.grandeoriente-democratico.com/Grande_Oriente_Democratico_alle_Elezioni_comunali_a_Roma_invita_al_voto_disgiunto.html







5 commenti:

  1. Egr. Gianni Lannes, stimo moltissimo il suo lavoro e la sua opera di divulgazione. Apprezzo anche quando più volte Lei ha scritto che "la rivoluzione deve partire dal basso". Beh, io sono andato a Pesaro anche spronato da queste parole. La manifestazione contava tanti partecipanti, ma ho voluto esserci anch'io. La decisione parte da ogni singolo genitore, come Lei dice, ma ho voluto accomunarmi a un'azione collettiva. Posso dire la mia? Beh, la sua presenza a Pesaro ci avrebbe fatto piacere. Non credo che lo scopo dell'invito fosse una facile ribalta. Semplicemente Lei sarebbe stato, come me, una persona in più. Certo, io non ho parlato dal palco, Lei forse lo avrebbe fatto, ma ritengo che lo avrebbe fatto non per gloria personale, bensì per sostenere una cosa in cui si crede. Tutto qui. Perdoni, non è un appunto, è solo un punto di vista.
    Grazie ancora e buon lavoro

    RispondiElimina
  2. Concordo con molte cose che ha detto. come ad esempio il cercare forme di proteste che non siano già state neutralizzate. La protesta di Pesaro io l'ho molto apprezzata, ma mi rendo conto che se non passa la notizia sui media e come se non fosse mai esistita. Il nulla.
    ma a questo punto mi chiedo: noi poveri genitori che cosa possiamo fare? Di certo io non cederò! Non farò questo a mia figlia. Mai.
    Ma cosa posso fare? Siamo già stati segnalati alla ASL dal nostro pediatra (accanito vaccinista) e sono sicura che saremo tra i primi ad essere chiamati per i vaccini. Che incubo! Ma più che lasciare l'Italia che possiamo fare? Se devo pagare multe e avvocati, mi conviene usare i soldi per pagare un affitto all'estero. So che sembra da vigliacchi, ma io mi immagino che si creerà un clima in cui i bambini non vaccinati saranno discriminati e già ci sono le prime avvisaglie perché la gente è troppo stupida per capire...

    RispondiElimina
  3. Sono la mamma di due bambine piccole, di cui una di 2 anni. Se non bastano le manifestazioni pacifiche, la raccolta firme... ma cosa dobbiamo fare per fermare questo decreto??

    RispondiElimina
  4. Non farseli e non farli fare.

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti delle risposte. Condivido le posizioni di Gianni, Prank, i dubbi di Monica e mi sento vicina alla situazione di Unknown. Di certo non farò fare i vaccini a mie figlie e già questa sarà una piccola disobbedienza civile.
    Per gli altri suggerimenti di Gianni, non saprei da dove partire! Per lo sciopero generale, come realizzarlo in concreto? E per le tasse ingiuste non è che il non pagarle in pochi porti solo a colpire duramente quei pochi facendo loro arrivare ulteriori sanzioni ed interessi lasciando senza alcun impatto il motivo per cui si è agito così?

    RispondiElimina