23.6.17

VACCINI: OSCURA CENSURA!

 

di Gianni Lannes    

Si possono anche eliminare o annichilire gli esseri umani, ma non le loro idee per una giusta causa. L'altra notte ignoti hanno attaccato questo diario internautico riuscendo a far sparire articoli ed inchieste scomode sui vaccini. Qualche giorno fa, mentre al Senato si affannano ad approvare la conversione in legge del famigerato decreto legge 73/2017, ignoti hanno mandato in tilt due computer ed un telefono in uso a questo diario internautico. Sicuramente non c'entra niente, però, in precedenza mi era giunta una minacciosa e-mail a firma di Matteo Renzi (pappa e ciccia con la Glaxo che produce vaccini a livello mondiale) - che in passato ha annunciato in televisione addirittura trattamenti sanitari obbligatori per chi in campo ambientale non si adegua al verbo unico e assoluto - invitandomi a rimuovere certi contenuti editoriali documentati che lo riguardano personalmente. Perché si è addirittura scomodato il segretario del piddì, con tutti i galoppini di cui dispone, per tentare di mettere a tacere un innocuo blog? Comunque, qui le censure non funzionano. Vado avanti: infatti sto realizzando un libro di inchiesta (istant book) che uscirà a fine luglio prossimo, con tanto di prove relative a questa oscura manovra istituzionale imposta dall'estero ai politicanti italidioti ormai smascherati, grullini compresi. 

  
Per il momento l'aggiornamento quotidiano sui vaccini si interrompe. Comunque Renzi, tanto per vuotare il sacco, dovrebbe spiegare agli italiani quello che ha concordato all'insaputa del popolo italiano  con l'Ibm il 31 marzo 2016 a Boston. La partita in gioco va ben oltre la vaccinazione di massa da regime totalitario. Secondo le evidenze scientifiche istituzionali, non è in corso alcuna epidemia e non dilagano pandemie. Alla luce degli articoli 76 e 77 della Costituzione Repubblicana Italia, il decreto legge 73 del 7 giugno 2017 è ingiustificabile. Sono più che sufficienti i dati ufficiali Istat per smentire il governo Gentiloni, il ministro Lorenzin e i vaccinatori di professione sul libro paga delle big pharma, inclusa l'Oms. 

   


Chi, cosa, come, quando, perchè? A un giornalista si chiede di raccontare i fatti, di spiegarli con riscontri documentali, soprattutto di controllare il potere, ogni potere. Occorre cercare la verità, quella scomoda, quella che urtica, quella che obbliga al realismo. Possiamo fare qualcosa? Ho il dovere morale di sperarlo e di essere contagioso. A questo serve la cultura, a rinvigorire l’umanità: la conoscenza ci rende liberi. L'obbligatorietà per 12 vaccini ai minori nasconde ben altro: il controllo totale dei corpi. Vi chiedo di essere attori e non meri spettatori, e quindi di sostenere questa ricerca sul campo concretamente. Grazie!

      conto corrente di Poste italiane

iban:
IT80 J076 0115 7000 0009 3227 742