24.3.17

RENZI E IL PEDOFILO FIESOLI DEL FORTETO


Forteto: due stupratori di minori!



di Gianni Lannes

Un aspirante primo ministro (Matteo Renzi) insieme al pluripregiudicato violentatore di minori (Rodolfo Fiesoli). Vediamo se a Renzi torna la memoria o è affetto da amnesia cronica. A Firenze nel salone dei Cinquecento correva il 12 novembre 2011. L’allora sindaco Renzi accreditava in un’iniziativa pubblica lo stupratore seriale di minori Rodolfo Fiesoli, già condannato all’epoca con sentenze passate in giudicato. Il 20 dicembre 2011 Rodolfo Fiesoli fu arrestato nuovamente.  Il governo dell’ineletto Renzi è stato insediato senza il voto del popolo italiano il 22 febbraio 2014. Da allora fino alla fine non ha risposto a ben 14 atti parlamentari soltanto sul famigerato caso del lager per minori “il Forteto” in Toscana. Conflitto di interessi?



I due video evidenziati di seguito erano scomparsi dalla Rete e dalla rassegna Ted Tex. Singolare coincidenza: il governo Renzi non ha risposto a ben 40 atti parlamentari relativi alla violenza su bambini e adolescenti. E non a caso, lo stesso Renzi in qualità di presidente del consiglio non ha presentato al Parlamento la relazione annuale obbligatoria (legge 269 del 1998) sullo stato di attuazione della legge sulla violenza contro i minori.

riferimenti:




Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.