30.3.17

EOLICO TEDESCO NEL GOLFO DI MANFREDONIA. IL SINDACO RICCARDI MENTE?





di Gianni Lannes


Ecco i fatti documentati e non le opinioni telecomandate. «Procedimento in corso presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri»: è scritto oggi 30 marzo 2017 nel portale telematico del ministero dell’Ambiente. Il progetto della  teutonica WPD, ovvero della società a responsabilità limitata Gargano Sud (una scatola vuota con sede a Torremaggiore) ha superato la fase istruttoria e ricevuto il parere favorevole della Commissione di V.I.A. del dicastero presieduto dal ministro Galletti, lo stesso personaggio che il 22 dicembre 2015 ha firmato il decreto numero 295 pro impianto di gas a petrolio liquefatto Energas-Kuwait Petroleum, unitamente al collega Franceschini. Insomma, un nome è una garanzia istituzionale per struprare a norma di legge e ancora una volta questo territorio del Sud, come quella del sindaco pro tempore Angelo Riccardi, vale a dire un esponente del partito democratico sotto processo a Pescara per gravi reati penali (prossima udienza il 3 maggio 2017). Un politicante attaccato alla poltrona da lungo tempo, e, comunque sostenuto in campagna elettorale dal ministro della cosiddetta "giustizia" Andrea Orlando e dal presidente della regione Michele Emiliano.




Sul giornale online Stato Quotidiano (edizione 8 giugno 2013)si legge e non si riscontrano a tutt’oggi smentite pubbliche da parte dell’interessato “primo cittadino” Riccardi:

«Manfredonia – La società Parco Eolico Marino Gargano Sud è una Società a responsabilità limitata. La Regione Puglia esprime, “nell’ambito del procedimento ministeriale della V.I.A., in conformità a quanto disposto dal Comitato Regionale per la V.I.A. nella seduta del 06.11.2012, giudizio negativo di valutazione di impatto ambientale e di valutazione di incidenza ambientale per il progetto”. Il Sindaco di Manfredonia e il rappresentante dell’Autorità Portuale hanno depositano il parere favorevole. Attualmente, si aspetta di ottenere la VIA dal Ministero dell’Ambiente...».

Doppiogioco affaristico? Si rammenta che in passato il sindaco Riccardi aveva anche criticato l’atteggiamento assunto dalle associazioni ambientaliste, ma aveva anche detto (6 novembre 2013): 

«Quale sarebbe la mia colpa? Forse di aver affermato che, riguardo ai tre progetti presentati, potrebbe essere presa in considerazione l’installazione di un solo impianto se la valutazione di impatto ambientale sarà favorevole e se vi saranno benefici occupazionali per la nostra comunità? È questo il mio torto?».

Il progetto prevede la realizzazione di un impianto eolico offshore nell’acque del golfo di Manfredonia (FG) - previsto dal piano energetico regionale, un’area apoositamente sacrificata alla devastazione ambientale, designata espressamente dalla giunta Vendola (Sel+Pd+Idv) - con una potenzialità complessiva di 342 MW, da attuarsi mediante l’installazione di oltre 80 aerogeneratori. 






Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.