27.2.17

MANFREDONIA: 200 MILA EURO BUTTATI PER IL CARNEVALE


 
di Gianni Lannes

Non opinioni ma fatti. Alla voce documentata: spreco di denaro pubblico, sborsato dagli ignari contribuenti in un comune già enormemente indebitato, secondo due note della Corte dei Conti inviate al sindaco del cosiddetto partito democratico, tale Riccardi Angelo (sotto processo a Pescara per gravi reati penali) nel 2016. Più di metà della popolazione attiva non ha lavoro e il "primo cittadino pro tempore" che fa? Con la delibera numero 23 del 31 gennaio 2017 stanzia ben 200 mila euro per una carnevalata, ma prima ha innalzato il prezzo della mensa scolatica. E' semplicemente vergognoso. Sabato scorso ho tenuto una conferenza nella scuola che a Manfredonia ospita il liceo classico e quello scientifico accorpati recentemente per pura miopa amministrativa, in un prefabbricato risalente agli anni '70. Dov'è la sicurezza? Dov'è la civiltà? Dov'è la moralità? E poi si bruciano i quattrini pubblici così, alla mupegna.

Evidentemente in loco l’etica è latitante. Ultime notizie. Si è fatto vivo via posta elettronica con insistenza il manager di Simona Ventura pretendendo addirittura che cancellassi l'articolo “35 mila euro per la carnevalata di Simona Ventura a Manfredonia?”. Gli ho risposto di essere ben disposto a rettificare eventualmente la cifra riportata, ma attendo ancora che mi invii il contratto autenticato.


 


Alle 17:02 ho ricevuto il seguente messaggio da Roberto Ruffin, manager della Ventura:

«Gentile dott. Lannes,

Sono l’agente che ha trattato per Simona Ventura il suo ingaggio con l’agenzia locale e l’organizzazione del Carnevale di Manfredonia.

Leggo oggi il Suo articolo http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/02/35-mila-euro-per-la-carnevalata-di.html#more

e la informo che la notizia che Lei dà riguardo il compenso percepito dalla signora, è assolutamente falsa.

La invito perciò a prendere immediatamente contatto con noi, nel caso le facesse piacere ricevere delucidazioni nel merito, e comunque a rimuovere o modificare il suo articolo eliminando le parti non corrispondenti al vero.

Ho fornito già questa mattina i miei numeri di contatto alla sig.ra Letizia, e che trova anche qui sotto nella firma.

Mi auguro che le altre notizie, che ho sempre letto con stima nel suo blog, si basino su fonti informative più attendibili di quella che ha utilizzato in questo caso.

In attesa di sentirla al più presto, Le invio cordiali saluti.

 Roberto Ruffin».




Nella seconda e-mail mister Ruffin da Milano perde le staffe e mi da del “Voi”:


«Gentile Gilan,

 Voi non avete alcun titolo o credito per chiedere ad una società privata quanto da Lei preteso.

Suggerisco vivamente di rimuovere immediatamente le informazioni di cui non è in possesso, in quanto quelle che ha sono false,

e di avanzare eventuali richieste, di questo tipo, a società pubbliche.

Chiamatemi al telefono per chiarire questa situazione.

Grazie.

Roberto Ruffin».

Allora signor Ruffin illumini pure l’opinione pubblica con il contratto autenticato di Simona Ventura. Faccia sapere ai poveri mortali italiani quanto ha intascato per una comparsata Simona Ventura a Manfredonia, domenica 26 febbraio 2017, nonché la sua agenzia di Milano (Stars Management Italia). Sarò sempre pronto a riconoscere e rettificare un mio eventuale errore sulla cifra esatta perpecita dalla showgirl bolognese. Grazie e cordiali saluti!

POST SCRIPTUM

Il 14 luglio 2008 il Corriere della Sera titolava:
“Ventura, guai con il Fisco. Un milione nascosto”.





1 commento:

  1. Insomma Gianni, quanto ha veramente preso questa attricetta o velina che sia,per sculettare a Manfredonia?

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.