5.2.17

IL CARNEVALE DEI DEBITI





di Gianni Lannes

Ogni scherzo vale? Bentornati nel paese delle meraviglie istituzionali dove il fallimento politico e il degrado materiale e morale sembra addirittura un vanto per certi ras del piddì, tanto pagano sempre quei fessi dei cittadini. Con delibera della giunta comunale numero 23 del 31 gennaio 2017, sono stati stanziati ben 200 mila euro per l'ennesima carnevalata. 35 mila euro a Simona Ventura per una comparsata a Manfredonia e milioni di debiti sul bilancio comunale, con migliaia di disoccupati, inoccupati e lavoratori in nero sfruttati al midollo. Senza contare i malati e i morti di cancro, inclusi i bambini nati con gravi malformazioni, a causa della mancata bonifica dell'inquinamento provocato dall'Eni, su cui i politicanti in cabina di regia dagli anni '90 hanno ignorato, e sono pronti a far passare un'altra speculazione, questa volta in salsa fotovoltaica.


Sulla scena dai primi anni '90 in parecchi ruoli (consigliere comunale, assessore comunale, assessore provinciale, consigliere regionale) c'è un sindaco pro tempore, tale Angelo Riccardi sotto processo penale al tribunale di Pescara per gravi reati, che invece di dimettersi come prescrive il codice etico del partito democratico, pretende pure la poltrona di vice presidente della provincia di Foggia (non essendo stato neanche eletto dalla popolazione civile).


Dopo le duplici  bacchettate della Corte dei Conti - «I dati forniti nella prima istruttoria dimostrano una situazione di estrema gravità… il Comune di Manfredonia presenta un forte indebitamento…» eccetera eccetera eccetera, l’altro ieri è piombato anche l’ultimatum della Regione per le reiterate inadempienze dell’amministrazione comunale, capeggiata da un geometra che si atteggia a feudatario, e ha il vizietto di minacciare ed offendere anche i giornalisti, come nel caso dello storico corrispondente della Gazzetta del Mezzogiorno, Michele Apollonio, o come in passato i cronisti del quotidiano L’Attacco di Foggia.

La Gazzetta del Mezzogiorno (edizione di Capitanata), 4 febbraio 2017

Dopo i cialtroni non poteva mancare anche uno "scemo del villaggio" in consiglio comunale, per giunta ciociaro, esperto d'aria fritta e lancio del fango. Ma questo letame non attacca. La società civile faccia al più presto piazza pulita, altrimenti non ci sarà futuro per la città fondata da Manfredi.


riferimenti:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=riccardi

http://www.statoquotidiano.it/28/01/2017/manfredonia-italo-magno-comune-sullorlo-crisi-debiti/518800/

http://www.statoquotidiano.it/04/02/2017/manfredonia-de-luca-riflessioni-false-tendenziose-lannes-co/520324/

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/02/eni-i-rifiuti-nascosti.html









Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.