9.12.16

LA RESISTENZA!


di Gianni Lannes



Uno spirito libero ha in sorte una piccola voce pubblica e può usarla per fare qualcosa in più della promozione personale delle sue opere. Così, a volte, gli spetta il compito di proteggere il diritto di tutti a esprimere la propria per salvaguardare la vita di tanti. Oggi si deve resistere all'arbitrio del potere per il diritto di sovranità, di autodeterminazione e d'incolumità di un popolo sulla sua terra.


Il paesaggio del Gargano, cui Manfredonia fondata da Manfredi nel 1256, fa parte integrante, è poesia cristallizzata da millenni. Qui i venti aquilonari suonano la musica di madre Natura che incontra la storia. 

Manfredonia in seno al Mediterraneo è una città ricca di risorse umane, naturali e storiche, ma al bivio. Ora attende risposte finalmente risolutive sul versante della tutela concreta della salute, della difesa del lavoro produttivo (perché il lavoro non è un mero posto), del risanamento ambientale dall'inquinamento industriale provocato dall'Eni, grazie alla compiacenza e all'omertà delle istituzioni ad ogni livello.

In uno Stato diritto al governo (nazionale, regionale e locale) spetta il sostegno dei cittadini nelle difficoltà della vita. Invece, qui lo Stato tricolore, per incrementare i suoi traffici d’armi con il Kuwait (Renzi ha firmato un memorandum bellico e la Pinotti ha benedetto la vendita di 28 aerei da guerra), vuole consentire di impiantare in barba a leggi e buonsenso, un complesso produttivo (Energas/Kuwait Petroleum) per commercializzare nel belpaese, ogni anno, ben 300 mila tonnellate di gas a petrolio liquefatto.


Dio, la montagna del sole è magica: conservala ancora a lungo, preserva i  suoi custodi, quando saranno volati via e non ci saranno più, scegline altri altrettanto degni di solcare questo mare in tempesta.

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.