27.11.16

ENERGAS: A BORDO CAMPO C’E RICCARDI





di Gianni Lannes


Almeno adesso fanno propaganda insieme per il referendum anticostituzionale voluto dall'ineletto Renzi. Una farsa in cui i tre manfredoniani del piddì si contraddicono tra loro, ma il web non ha la memoria corta. Ecco alcune dichiarazioni dimenticate. 

«Gpl Energas, Campo “Un’iniziativa produttiva degna ma che Manfredonia non vuole»: è quanto ha dichiarato il 16 ottobre 2016 tale Paolo Campo (ex sindaco, attuale consigliere regionale). Come si fa a definire così positivamente un gigantesco impianto di gas a petrolio liquefatto, a rischio di incidente rilevante? Il Campo è tutto qui.


E ancora il 16 luglio 2015: «Energas, Riccardi su dichiarazioni Bordo: “Referendum inutile, la politica si assuma una battaglia consapevole contro l’impianto». Non è tutto. «Alle dichiarazioni rilasciate ieri dall’onorevole Bordo, circa la personale contrarietà all’installazione dell’impianto Energas e la necessità di una consultazione diretta cittadina in merito, questa la replica del sindaco Riccardi, affidata a Facebook: “Il Referendum per spendere 200 mila euro dei contribuenti? Un referendum consultivo è del tutto inutile, l’opera è considerata per legge strategica. La partita si gioca altrove e tutti lo sanno bene. La politica si assuma appieno una battaglia consapevole contro la realizzazione dell’impianto Energas. Io sono pronto a fare la mia parte, ad ogni livello ognuno la sua”».

 Può il geometra Riccardi, pardon, il sindaco pro tempore, spiegare ai cittadini come mai ha cambiato idea sull’opportunità di indire un referendum consultivo su Energas e sui costi di esso rispetto a quanto affermato in commento sul social network più di un anno fa? E’ corretto affermare tutto e il contrario di tutto? Quale credibilità e affidabilità hanno certi politicanti? Chi ha autorizzato a Siponto l’apertura del distributore Energas? Campo, Bordo e Riccardi manterranno la poltrona o saranno invece delegittimati dalla società civile? Comunque, sorridete siete a Manfredonia, la città dei balocchi, dove un panettone energas non si nega mai.


riferimenti:




Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.