30.10.16

TERREMOTI INDOTTI DALL'UOMO?



di Gianni Lannes



Una  nuova fortissima scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 7,40 in tutto il Centro Italia. Secondo i primi dati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si tratta di un sisma di magnitudo 6,5 e profondità pari a 10 chilometri, con epicentro tra Marche e Umbria, nella zona già duramente colpita dagli eventi del 24 agosto e di questa settimana.

L’Italia, notoriamente, è a rischio sismico. Ma è bene sapere che i terremoti possono essere anche indotti dall’uomo con molteplici sistemi (esplosioni convenzionali e nucleari nel sottosuolo, estrazioni di idrocarburi, iniezione nelle faglie sismiche di energia elettromagnetica). Infatti, non a caso, il terremoto è un’arma ambientale, vietata dalla convenzione internazionale Enmod dell’ONU, in vigore dal 1978. L’Italia l’ha ratificata con la legge 962 del 1980, a firma del presidente della Repubblica Sandro Pertini.


Geologi, sismologi, esperti istituzionali ed ufficiali omettono di fornire all'opinione tali informazioni basilari. Perché? A proposito: chi controlla i controllori? Come mai gli studiosi italiani della materia partecipano al workshop annuale della NATO in Europa? Per quale ragione l'alleanza atlantica militare si occupa di terremoti? Il governo dell'ineletto Renzi è al corrente, è latitante, oppure è telecomandato da Washington? Il belpaese è palesemente privo di sovranità, ed occupa nel Mediterraneo una posizione geopolitica e bellica, a dir poco strategica, sfruttata a più non posso dal governo USA.





Dal 2002, l’Italia è terreno, di sperimentazione da parte della NATO mediante  un progetto segreto di geo-ingegneria atmosferica. Velivoli solcano giorno e notte le aerovie militari, a bassa quota disperdendo sostanze che rendono l’aria maggiormente elettroconduttiva.
 
I padroni di Washington hanno specificato che il MUOS serve a fare la guerra. Infatti, sul sito dell'ambasciata USA in Italia si legge che il Muos è uno strumento di guerra:

«Il MUOS è il programma di comunicazione satellitare a banda stretta di nuova generazione del Dipartimento della Difesa creato per sostenere le operazioni militari USA e NATO in tutto il mondo». 


Inoltre, sono in atto nel mar Adriatico perforazioni ed estrazioni di idrocarburi, nonche reiniezioni ad elevata pressione di scarti anche radioattivi nel sottosuolo marino: tali azioni, secondo la letteratura scientifica possono altresì provocare e/o indurre forti scosse telluriche, come già attestato e documentato dagli esperti istituzionali e non in Basilicata. Prova ne sia la scarsa profondità dei sismi che ormai imperversano nel belpaese, standardizzata a 7-12 chilometri. Delle due l'una. Su la testa: non siamo cavie!
 

riferimenti:









8 commenti:

  1. E' da scemi pensare che siano naturali. Gli italiani sono stanchi del padrone e le tante manifestazioni in Italia per motivi diversi deve averli offesi, poverini. Non vogliamo più i loro armamenti nucleari, le scie chimiche, il referendum che va per il NO, i pescatori sardi che vanno in mare durante le loro esercitazioni, manifestazione a Domusnovas(CAGLIARI)per la fabbrica di ordigni esplosivi e tante altre cose li ha destabilizzati, e se le bombe d'acqua, la siccità o le scie chimiche non basatano, allora...terremoti. E' così semplice, e chi non beve con me............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti,è tutto abbastanza anomalo.

      Elimina
  2. Sembra essere oramai tutto chiaro, penso io........Un sacco di eventi anomali a cominciare dai boati che si sentono prima delle scosse, per proseguire con il ripetersi di scosse fortissime in luoghi in precedenza colpiti da forti scosse. Fortuna che non ci sono vittime, ma questo è dovuto al fatto che alcuni personaggi per pararsi il sedere sgomberano tutti, lo avessero fatto anche all'Aquila....Poi il fatto di abbassare la magnitudo, perchè ci lasciano con questi forti dubbi? Sono tre giorni che nei cieli della mia regione non si pratica aerosolchemioterapia bellica,con la gioia di poter uscire liberamente di casa insieme alle mie figlie e goderci la bellezza del paesaggio autunnale. Ai detrattori domando: in questi giorni non passano aerei? Gli aerei ci sono ma non si vedono perchè sono altissimi e la scia corta che rilasciano si dissolve in due secondi. Sono sicuro che la mia gioia durerà ancora per pochissimo.

    RispondiElimina
  3. Mi associo Marco!! :-)
    Attenzione Carlo, molte scie evanescenti sono chimiche...il 98% direi. Sono scie di mantenimento: se tu vedi che non esistono cumuli, o che essi vengono anneriti e demoliti, ed il cielo è smerigliato ...sono sempre i soliti bastardi alati che nebulizzano!

    RispondiElimina
  4. Si Prank, approvo quello che dici. Non vedere scie chimiche a bassa quota che assomigliano alle anse intestinali dei maiali (sopressate)accontenta l'occhio ma il corpo è sempre comunque in sofferenza. Mi viene in mente l'anno scorso di questi periodi, cielo limpidissimo e sgombero di cirri e cumuli, giornata fredda, cadevano dal cielo sostanze filamentose. Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto vero, ho scaricato l'up terremoti Italia, e quasi tutti i terremoti hanno profondità da 1 a 12 km. Guarda,dobbiamo ringraziare i NO MUOS hanno provato per anni a fare i blocchi per non far passare i tir con l'attrezzatura per il montaggio dentro la base(nella riserva naturale del sughereto), e quelle merde delle forze dell'ordine picchiavano pure le donne, fin quando la strada fosse sgombera.
      E'finita la democrazia, siamo alla deriva... Benvenuti nel Nuovo Ordine Mondiale, tanti auguri e che Dio ci aiuti, ne avremmo bisogno :'(

      Elimina

Gradita firma degli utenti.