14.9.16

NOI RICORDIAMO

«…E quando ci domanderanno che cosa stiamo facendo, tu potrai rispondere loro: Noi ricordiamo. Ecco dove alla lunga avremo vinto noi. E verrà il giorno in cui saremo in grado di ricordare una tal quantità di cose che potremo costruire la più grande scavatrice meccanica della storia e scavare, in tal modo, la più grande fossa di tutti i tempi, nella quale sotterrare la guerra.».



Sono le ultime parole del romanzo Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, nella speranza che la storia sopravviva all’oblio e alle manipolazioni correnti, perché appunto, noi ricordiamo e la storia è fatta dalle minoranze attive, non dalle masse inebetite e lobotomizzate.

                                                         Gilan

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.