9.7.16

GARGANO: QUARTO CASO DI LUPARA BIANCA




di Gianni Lannes

Francesco Armiento, 29 anni, è scomparso da Mattinata il 27 giugno scorso. Chi indaga sul caso ipotizza che la sparizione di Armiento sia da mettere in relazione con l’omicidio di Gianluigi Quitadamo, che il 6 gennaio 2009 fu trucidato con alcuni colpi di fucile a canne mozze nelle campagne lungo la statale 89 che da Manfredonia porta a Mattinata. Quel giorno in auto con lui c’era proprio Armiento, testimone oculare di quel brutale assassinio. La madre di Armiento, Luisa Lapomarda ha rivolto due appelli a chi sa qualcosa: «Ditemi dove si trova anche senza vita. Almeno questo me lo dovete». 

Il ragazzo vive in casa con lei dopo la separazione dei genitori e ha un bambino di 5 anni. Il 28 giugno la prefettura ha attivato il piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse. La sua auto è stata ritrovata parcheggiata in paese. Comunque gli inquirenti brancolano nel buio. Quello di Armiento è il quarto caso di lupara bianca tra Monte Sant’Angelo e Mattinata dopo quello di Angelo Iaconeta, 37enne svanito nel nulla il 7 luglio 2003 a Mattinata, Francesco Li Bergolis, 41enne allevatore incensurato di Monte Sant’Angelo e, infine, il caso di Alessandro Ciavarrella, 17enne di Monte Sant'Angelo, scomparso domenica 11 gennaio 2009. Tanti indagati, ma nessun colpevole. Ciavarrella non è mai stato ritrovato, così come Iaconeta e Li Bergolis.

Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.