14.6.16

STRAGI DI USTICA E BOLOGNA: ARIANNA E MACROLIBRARSI CENSURANO IL LIBRO DI LANNES!


di Letizia Ricci

L'anno scorso (giugno 2015) in base agli accordi contrattuali firmati con Gianni Lannes - grazie alla mediazione di Eduardo Zarelli - l'editore Giorgio Gustavo Rosso, padrone di Arianna Editrice nonché del marchio commerciale Macrolibrarsi avrebbe dovuto pubblicare il volume di inchiesta intitolato USTICA: LE DUE STRAGI.

Dichiara Eduardo Zarelli: " 

"Caro Gianni,
io ho fatto quello che potevo, ma l'Arianna editrice è del gruppo editoriale Macro, la mia competenza attiene alla scelta dei contenuti, infatti i due tuoi titoli sono stati da me avallati, ma non ho le competenze decisionali necessarie per il resto".

Il libro non è uscito e non sarà mai pubblicato, a quanto pare, per ragioni imperscrutabili come l'altro testo sulla guerra ambientale in atto, commissionato dallo stesso Rosso direttamente al Lannes. Censura e pressioni da parte di chi? Ha ripetuto Zarelli, da Bologna, secondo le direttive editoriali di un sedicente editore "alternativo", che se non si pubblicava l'uno non usciva neanche l'altro, e così è stato. In ogni caso, il dottor Lannes darà presto alle stampe il nuovo libro 

1980: USTICA & BOLOGNA 

ovviamente con un altro editore, però non a digiuno di impegno civile. 

1 commento:

Gradita firma degli utenti.