29.6.16

ABBATTERE LA DITTATURA UE!



Adenauer, Hallstein, Segni


di Gianni Lannes

Al di sopra della legge e dei popoli. L’attività dell’ UE di Bruxelles non è basata sui principi di libertà e democrazia, ma agisce come una dittatura che vanta un braccio armato di nome Eurogendfor, fuori dal controllo giudiziario e parlamentare. I commissari della Commissione Europea e il loro presidente, non sono stati eletti dai popoli europei. Il potere del popolo, che dovrebbe eleggere il proprio governo, è stato effettivamente trasferito agli interessi di corporation, banche e multinazionali, addirittura extraeuropee. Il trattato di Lisbona (entrato in vigore nel 2009), firmato da Prodi e D'Alema nel 2007, ha stracciato in punta di diritto la costituzione repubblicana italiana, ormai un vuoto simulacro.

La maggioranza dei cittadini europei non sa che il “Protocollo sui privilegi e sulle immunità dell'UE” collegato al cosiddetto "Trattato di Lisbona", ​​pone l'UE al di sopra della legge. Per esempio: I locali e gli edifici dell’UE di Bruxelles sono "esenti da investigazioni" (cap. I, articolo 1). I membri della Commissione Europea e di altri funzionari dell’ UE di Bruxelles sono "immuni da procedure legali per gli atti da loro compiuti in veste ufficiale, comprese le loro parole pronunciate o scritte" Inoltre, "continuano a godere dell'immunità dopo la cessazione del loro incarico" (cap. V, articolo 11, capitolo VII, articolo 19).
 
Walter Hallstein, noto giurista nazista, è stato il  primo presidente della cosiddetta UE: tutto quello che aveva annunciato pubblicamente nel 1939 sotto il regime di Hitler, lo ha messo in pratica dal 1957 in poi da Bruxelles.

Alla luce dei fatti inequivocabili non è possibile riformare l'UE di Bruxelles. I politicanti e i burocrati che dominano la nostra vita non sono stati eletti dai popoli del vecchio continente, ma soprattutto non fanno gli interessi e il bene comune della collettività. Per definizione una dittatura non può essere riformata, ma soltanto spazzata via. Prima o poi: è solo questione di tempo.

 riferimenti:




http://www.konrad-adenauer.de/downloads/pdf/Adenauer /1955-09-22%20Erklaerung%20Adenauer%20Moskau-Reise.pdf





Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.