22.5.16

MARINAI ITALIANI TRUCIDATI DAI MILITARI FRANCESI



Una strage fatta passare per un naufragio. L’equipaggio della nave Hedia - torturato ed assassinato per ordine del presidente Charles de Gaulle, grazie alla tacita omertà del primo ministro Amintore Fanfani - era composto da 20 marinai, di cui 19 italiani. Sei di questi lavoratori del mare erano nativi di Molfetta. Il più giovane, Giuseppe Uva, aveva appena 16 anni. A bordo c’erano i fratelli Caputi, Nicola (classe 1944) e Corrado (classe 1934), il 2° capo macchina Michele Marancia (classe 1931), il marinaio Cosmo Gadaleta (classe 1932), e il marinaio Damiano Bufi (classe 1918).

Il libro documentato da una corposa appendice di documenti inediti, è disponibile in versione cartacea ed ebook. Può essere acquistato online, in libreria o direttamente dall’editore Pellegrini di Cosenza.