22.4.16

AEROPORTI DI SCIE NATO





di Gianni Lannes

L’articolo 52 della Costituzione repubblicana recita: “La difesa della patria è un sacro dovere del cittadino”. 


E' a rischio la vita di un popolo, mentre governanti eterodiretti dall'estero e militari telecomandati prendono sempre ordini a danno della collettività. Dunque, bisogna arrestare le irrorazioni sul territorio italiano. L'unico rimedio è la ribellione generale. Allora, cosa attende il popolo sovrano per occupare pacificamente le seguenti installazioni militari in Italia, da cui va parte l’aerosolchemioterapia bellica del patto atlantico, in violazione della convenzione Enmod dell' Onu e della legge italiana 962 del 1980, promulgata dal presidente Sandro Pertini?


1) base militare di Aviano (PN)
2) aeroporto militare di Istrana (TV)
3) aeroporto militare di Pisa (Pi)
4) base di Monte San Damiano (Pc)
5) base aerea di Montichiari (Bs)
6) base aerea di Cameri (No)
7) aeroporto di Decimomannu (Ca)
8) aeroporto di Elmas (Ca)
9) aeroporto militare di Roma Ciampino (Rm)
10) aeroporto di Napoli Capodichino (Na)
11) aeroporto di Palermo Punta Raisi (Pa)
12) base di Trapani (Tp)
13) aeroporto militare di Gioia del Colle (Ba)

riferimenti:

Nessun commento: