18.12.15

SCIE CHIMICHE: LA CENSURA SULL'EDITORE?


di Alberto Ricci

L'editore Giorgio Gustavo Rosso (Arianna, Macrolibrarsi, eccetera) il 24 ottobre 2014 ha commissionato personalmente a Gianni Lannes, la stesura di un istant book sulle "scie chimiche", ovvero sulla guerra ambientale. L'autore firma il contratto e consegna regolarmente la bozza del volume completo di copiosi allegati il 19 dicembre 2014, così come previsto e stabilito contrattualmente, e in modo tale da pubblicare il volume entro il febbraio 2015. Lo stesso editore è entusiasta dell'opera di Lannes e lo scrive all'autore più e più volte. Eppure,  inspiegabilmente, il predetto libro già pronto non viene ancora alla luce. L'editore Rosso continua ad accampare scuse. Passa un mese, due, tre, adesso un anno. Ieri l'editore ha scritto all'autore sostenendo che sarà pubblicato a gennaio 2016. C'è da credergli? Chi ha fatto pressioni indebite sull'editore Rosso?


Addirittura il 7 luglio 2015, Gianni Lannes è stato invitato dall'editore a tenere una pre-presentazione del libro a Marina di Ravenna.


Con Arianna Gianni Lannes ha firmato pure un altro contratto, per la pubblicazione del libro di inchiesta USTICA: LE DUE STRAGI, anch'esso doveva essere pubblicato nel giugno 2015, ma ancora una volta, inspiegabilmente non è stato pubblicato.