27.11.14

UNICA RIVOLUZIONE: DAL PROFITTO ALL’ETICA



di Gianni Lannes


11 milioni di bambini muoiono ogni anno per acqua inquinata e denutrizione, 2 miliardi di persone non hanno l’energia elettrica, 2,5 miliardi di umani non hanno fogne, 1 miliardo di fratelli e sorelle non ha acqua incontaminata, 800 milioni di esseri umani sono denutriti, di cui 166 milioni hanno meno di 5 anni. Basterebbero 24 miliardi di dollari all’anno fino al 2015 per capovolgere positivamente la situazione. Eppure il mondo va in tutt’altra direzione: nel 2014 sono stati spesi più di mille miliardi di dollari per le spese militari.

Il programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (PNUD) attesta che il 18 per cento della popolazione mondiale, più o meno 805 milioni di persone, dispone dell’83 per cento del reddito mondiale, mentre l’82 per cento della popolazione planetaria, più o meno a 5 miliardi di persone, tocca il restante 17 per cento. 

Quanto all’uso, all’abuso e alla distruzione delle risorse di madre Terra, i Paesi occidentali (Italia inclusa) divorano il 70 per cento di energia, il 75 per cento del metallo e l’85 per cento del legno. «L’estrema povertà - riferisce il rapporto PNUD - potrebbe essere sradicata con una spesa di 80 miliardi di dollari l’anno, cioè meno del patrimonio netto accumulato dalle sette persone più ricche del mondo». A conti fatti, le 10 persone più facoltose del mondo possiedono patrimoni per 133 miliardi di dollari, che equivalgono a una volta e mezzo il reddito nazionale dei 48 Paesi meno fortunati.

Negli Stati Uniti d’America, attesta sempre il PNUD, l’1 per cento della popolazione possiede il 40 per cento della ricchezza, il 20 per cento un altro 40 per cento, e al 79 per cento il rimanente 20 per cento.

Attualmente il globo terrestre è regolato esclusivamente dall’accumulazione spasmodica e dalla sopraffazione delle risorse altrui, il cui solito limite è dato dalle tregue belliche, nella più totale assenza di rispetto per gli esseri umani e la natura. Di questo passà si estinguerà il genere umano, ma non questo Pianeta vivente, sia pure ferito mortalmente.

Per chi ha cuore le sorti di Gaia, l’unica soluzione è passare dal paradigma imperante del profitto, esclusivamente all’etica. La prima rivoluzione, infatti, è interiore.

1 commento:

  1. dal sole24ore di sabato 29 nov.2014 pag. 20 = resse x le offerte natalizie in uk e in usa -due arresti a manchester per i saldi- a londra la polizia ha fatto ricorso a twitter: "attenzione gente:scaraventare a terra le persone per accaparrarsi una macchina per il caffè da 25 euro è aggressione"
    Durante il black friday del 2013 in usa sono stati spesi 57,4 miliardi di dollari -

    CARO SIGNOR LANNES...MA DI CHE STIAMO A PARLA'...

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.