4.8.14

SCORIE NUCLEARI: COSI' AFFONDANO CERTE NAZIONI



di Gianni Lannes


I documenti ufficiali sono a dir poco inequivocabili. Nel 1946 gli Stati Uniti d'America sono stati i primi al mondo ad affondare rifiuti radioattivi in mare e oceani. Seguiti nel 1948 dall'Inghilterra, e così via, Unione Sovietica compresa. In questa lista nera ci sono anche Belgio, Francia, Germania, Italia, Olanda, Nuova Zelanda, Svezia, Svizzera, Giappone, Korea, Russia. Gli oceani Atlantico, Pacifico e Artico sono stati trasformati in discariche segrete, al pari del Mediterraneo.





Conseguenze per la vita sul pianeta Terra? La biologa marina Rachel Carson ha così argomentato nel saggio The Sea Around:



«La concentrazione e la distribuzione di radioisotopi ad opera degli organismi marini può forse avere un’importanza ancora maggiore dal punto di vista del rischio umano (…) gli elementi radioattivi depositati nel mare non sono più recuperabili. Gli errori che vengono compiuti ora sono compiuti per sempre».
















 


















Nessun commento: