4.7.14

USA, LA FLOTTA BELLICA DEGLI F35 A TERRA. IL PENTAGONO: "NON SONO SICURI"



di Gianni Lannes



Il Pentagono ha deciso di lasciare a terra per ulteriori controlli l'intera flotta degli F-35, ben 97 velivoli. I controlli riguardano i motori costruiti dalla Pratt & Whitney. Lo stop riguarda sia gli aerei della Air Force sia quelli della Marina. La direttiva è stata emessa dopo un incendio scoppiato il 23 giugno scorso a bordo di un F-35 in Florida.



Ancora sconosciute le cause dell'incendio, scoppiato durante le manovre per il decollo. La Pratt & Whitney afferma che le indagini sono in corso e che sarebbe inappropriato per ora fornire ulteriori commenti. E' la seconda volta che in 16 mesi questi cacciabombardieri nucleari sono stati fermati per incidenti. L'Italia ha optato per una consistente dotazione, anche se i rapporti tecnici del Pentagono hanno bocciato il costoso bidone alato programmato per fare solo la guerra. Tanto pagano quei docili sudditi degli italiani. Gli F 35 che saranno schierati in Italia - in violazione dell'articolo 11 della Costituzione - caricheranno le bombe nucleari b 61 -12, già stanziate a Ghedi e Aviano.




riferimenti:






Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.