1.7.14

MUOS DI GUERRA: I DANNI ALLA SALUTE




di Gianni Lannes


Già nel 1982 a seguito delle ricerche scientifiche del dottor Franco Sarto sui radaristi militari della Nato, e i conseguenti danni al DNA provocati dagli impianti radaristici, era ben noto sia al ministero della Sanità (circolare numero 69 del 1982) che all'Istituto Superiore di Sanità, il grave pericolo. Nel 2001 la legge quadro sull'elettrosmog (numero 36) ha stabilito un'incredibile deroga sull'inquinamento più dannoso provocato proprio dai radar bellici dell'Alleanza atlantica. Oggi tali dispositivi di guerra sono ancora più potenti.

















riferimenti:

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=sarto

 http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=muos

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=elettrosmog






3 commenti:

  1. Grazie per quanto documentato in questo post. La conoscenza non sarà mai abbastanza divulgata per portare le persone a comprendere e ragionare su quanto questi e altri dati sull'inquinamento elettromagnetico in cui siamo immersi possano significare sulla prevenzione di molte malattie, secondarie anche al consumismo di moda per tablet, telefonia, e giochini vari sopratutto per i bambini

    RispondiElimina
  2. Grazie per quanto documentato in questo articolo circa la conoscenza delle fonti dell'inquinamento elettromagnetico e delle possibili patologie connesse. Forse potrà aiutare a fare un pò di prevenzione domestica. La divulgazione di questi dati non potrà che far ragionare circa il consumismo esagerato e di moda dei mezzi che determinano anche questo tipo inquinamento quali tablet, cellulari, tv , forni microonde, giochini per bambini ecc. che usiamo senza regola indistintamente ogni giorno.

    RispondiElimina
  3. Grazie per aver portato a conoscenza questa circolare ministeriale che dovrebbe indurre riflessione e successivi ragionamenti.. Siamo una civiltà in caduta libera verso un' involuzione nel nome del consumismo e della menzogna. Nella maggior parte dei casi una civiltà ferma o ricacciata allo stato (primordiale) evolutivo di impulso o di qualche rara emozione, mentre viene soffocata nella crescita culturale, quella dei sentimenti , che consentirebbe saper distinguere il bene dal male

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.