4.6.14

IL GOVERNO RENZI NON RISPONDE ALLE INTERROGAZIONI PARLAMENTARI SULLA PEDOFILIA E LA VIOLENZA CONTRO I MINORI



di Gianni Lannes


Nel 2013 in Italia sono spariti nel nulla più di 3 mila minori. Dove sono andati a finire? Cosa ne è stato di questi piccoli esseri umani?

In un Paese civile, in uno Stato di diritto, questi interrogativi dovrebbero essere al centro delle attenzioni governative, dei mass media e di tutta la nazione. Invece, regna il silenzio assoluto, anzi totalitario sulla materia. Inoltre, il governo Renzi non risponde alle interrogazioni parlamentari sulla pedofilia e sulla violenza contro i minori, presentate anche dagli onorevoli del PIDDI'. Perché? 

Nel 2011 a Firenze nella residenza ufficiale di Palazzo Vecchio, Renzi ha ospitato in un convegno Rodolfo Fiesoli, più volte arrestato e condannato per pedofilia, nonché violenza contro i minori della comunità del Forteto.

Un governo che non salvaguarda concretamente i bambini può soltanto dimettersi immediatamente.
























Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.