21.5.14

LA RIBELLIONE E' IL MOTORE DELLA STORIA UMANA

Berlino: scie chimiche!


di Gilan

 
Nell’attuale inciviltà dell’uomo il profitto ottenuto con ogni mezzo, anzi l'ingordigia, è il supremo ideale, dove le merci sul mercato sono l’unico bene che si propaganda, dove sempre più spesso gli “esseri umani” si rapportano gli uni agli altri come oggetti da consumare in fretta, e poi rifiuti da buttare via. In tal modo si continua a vivere in condizioni che causano malattia e morte, ma non si fa nulla per mutare questa situazione disumana. E se qualcuno si azzarda a mettere in discussione questo paradigma malato e autodistruttivo ha finito di vivere in pace, perché il sistema di potere gli muove guerra subdolamente. 

L'inquinamento morale è forse la causa prima del deterioramento dei rapporti e dei valori umani. Eppure, c'è ancora chi crede che la tecnologia, questa tecnologia asservita al solo scopo del massimo profitto, sia simbolo di progresso civile. E c'è ancora chi ritiene di affidare agli "esperti" la fissazione dei limiti di sicurezza - per la vita e la salute - delegando così ai padroni della tecnologia (in primis militare, ossia bellica) un giudizio che loro non compete. Sarà anche nella cosiddetta logica del "progresso" ma non della civiltà. Ormai l'immagine di una società nuova e tecnologicamente perfetta, telecomandata come un razzo lanciato verso la luna, è un falso miraggio. La società del benessere generale non è tanto un'utopia, quanto una losca menzogna.

L’uomo ha inquinato l’aria che respira, ha avvelenato le acque di fiumi, laghi e torrenti; ha assassinato gli alberi che sono suo padre e sua madre. Infine ha ferito a morte il mare, la fonte della vita. 

 Berlino: scie chimiche!


Anche la scienza da tempo è stata asservita agli abominevoli appetiti economici, supportando la tecnocrazia, con quella sua falsa pretesa di sapere prima o poi risolvere tutti i problemi. Quel che sappiamo è una frazione infinitesimale di quel che ignoriamo. La storia della scienza è una sequela di verità che si dimostrano errori alla luce di nuove scoperte. Si crede di sapere solo perché si indossa con saccenteria ridicola un camice bianco, ma in realtà non si sa un bel niente. Il campo della mente è stato sempre più ridimensionato, così come è stata annichilita la nostra libertà. E tanti battono le mani ai propri carcerieri.

Il più abominevole dei crimini è l'indifferenza. Se questa deriva non sarà arrestata quanto prima, sarà la fine assicurata per l'uomo, non tanto per Gaia sia pure ferita. Non la sottomissione, ma la ribellione è il motore della storia umana. Il più grande pericolo è la rinuncia alla speranza di un mondo migliore. Allora: Su la testa!

4 commenti:

  1. La ribellione e' il motore, ma dopo migliaia di anni dove siamo arrivati? Siamo sicuri di essere andati avanti? Oppure siamo andati indietro? Siamo sicuri di essere migliori e piu' liberi dei greci antichi, o dei romani, o degli egizi? La nostra conoscenza del mondo e delle leggi naturali, la filosofia, l'intelligenza media, la spiritualita' odierne sono davvero superiori a quelle degli antichi? Dove ci ha portato il continuo ribellarsi? Mi sembra dalle mani di un padrone illuminato in quelle di un altro, e nel frattempo i padroni illuminati si sono uniti e hanno imparato dai loro errori e adesso, nell'era del progresso, dell'educazione obbligatoria, dei diritti e della scienza, ci hanno portati al punto in cui siamo in procinto di accettare con il consenso una delle piu' meschine, aggressive, subdole e malvagie dittature che l'uomo abbia mai visto. La peggiore della storia. Non siamo a buon punto dopo tutto questo ribellarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La nostra conoscenza del mondo e delle leggi naturali, la filosofia, l'intelligenza media, la spiritualita' odierne sono davvero superiori a quelle degli antichi?"

      https://www.youtube.com/watch?v=9Icglz353Os

      Sfido chiunque a contattare la migliore impresa edile dei giorni nostri e dirgli: "Buongiorno, vorrei commissionarle una piramide in roccia calcarea e granito, la voglio alta come un grattacielo di 43 piani e con base equivalente a 6 campi da calcio, le pietre devono essere tagliate con la precisione del decimo di millimetro, mi raccomando l'antisismica, mi deve durare migliaia di anni."

      Elimina
  2. Ci viene mentito su tutto, sulle nostre origini e sul nostro scopo, ci viene mentito sulla natura del nostro pianeta, sulla vita degli animali e delle piante, ci viene mentito sulla matematica e sulla filosofia, sul numero di denti che abbiamo in bocca e sul colore del cielo, ci viene mentito sulla luce del sole e delle stelle.
    Nulla, noi non sappiamo nulla....

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.