31.5.14

ITALIA, USA E GETTA: L'ULTIMO LIBRO DI GIANNI LANNES






Parlano i fatti. Nonostante attentati e minacce di morte contro l'ex giornalista nonché diffamazioni e calunnie diffuse su internet da qualche massone di infima categoria, è in uscita - a cura di Arianna Editrice (che ha già pubblicato Il CLUB BILDERBERG di Daniel Estulin) questo documentato e rigoroso libro di inchiesta sulla colonizzazione atomica nordamericana in ambito bellico del nostro Paese, inclusi gli incidenti nucleari provocati dalle forze armate di Washington, nascosti e segretati dallo Stato tricolore alla conoscenza dell'opinione pubblica. A causa di questo tipo di inquinamento l'Italia detiene il primato europeo di leucemie che colpiscono i bambini.



Da giardino dell'Europa a portaerei di guerra delle forze armate statunitensi e Nato. I nostri mari sono stati usati come discarica di ordigni chimici e nucleari dello zio Sam, mai bonificati. Nella Penisola albergano centinaia di potenti ordigni (bombe, missili, mine) nucleari di proprietà degli Stati Uniti d’America.

In caso di incidente, sabotaggio, bombardamento o altro, per l’Italia sarebbe la fine.

Nei mari del giardino d’Europa transitano, attraccano, sostano e giocano alla guerra unità a propulsione ed armamento nucleare.

L’Adriatico e il Tirreno sono stati trasformati segretamente dalle Forze Armate anglo-americane, in cimiteri di armi vietate dalle Convenzioni internazionali di Ginevra, Londra e Parigi. In base ai resoconti dell’Alleanza atlantica, le stime istituzionali fanno riferimento a circa un milione di bombe eterogenee caricate con aggressivi chimici.

Le radiazioni sono invisibili, ma l’organismo umano ne risente, si ammala e muore.


Il volume sarà disponibile dalla metà di giugno. Per richiedere una conferenza dell’autore contattare con anticipo di almeno 40 giorni la segreteria:

sulatestaitalia@libero.it



2 commenti:

  1. ciao gianni, se permetti diffonderei anche su twitter....

    RispondiElimina
  2. ciao GIANNI, ti ho visto alla presentazione del tuo libro a marcelli................il problema che la gente non e' informata.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.