5.5.14

GUERRA NUCLEARE E CONVENZIONALE NEI MARI D'ITALIA



di Gianni Lannes


Ormai la Nato ha trasformato il Tirreno, l'Adriatico e lo Jonio in discariche belliche, dove giacciono ordigni chimici e nucleari. Ecco la mappa ufficiale - elaborata dalla Marina Militare tricolore - delle aree dove si fa la guerra e si sperimentano armamenti di ogni genere. 

il ritorno nel Mediterraneo del sommergibile nucleare inglese Tireless


Ultime notizie: in sicilia è tornato segretamente il sommergibile nucleare inglese Tireless che già nel maggio del 2000 aveva subito un grave incidente, perdendo liquidi refrigeranti radioattivi. Le due ordinanze della Guardia costiera di Augusta attestano una presenza di unità atomiche.






Il governo Renzi non rispetta le normative in materia di sicurezza nucleare: infatti i piani di evacuazione dei centri abitati nella Penisola sono tuttora sconosciuti alla popolazione italiana. A parte il pericolo, una cosa è certa: l'inquinamento capillare. 

 Delfanti R., Schirone A., Conte F., Papucci C., Anthropogenic Radionuclides: distribution, mass-balance and future trends in the Mediterranean Sea ENEA, Marine Environment Research Centre, La Spezia, Italy.


La presenza di Plutonio 239 e Plutonio 240 è stata accertata per la prima volta negli anni '70.




riferimenti:










1 commento:




  1. http://www.affaritaliani.it/coffeebreak/il_posto_sconosciuto_piu_bello_pianeta_in_basilicata_dice_sito_usa060810.html?refresh_ce

    mi vien da piangere ma non voglio piangere è una terra favolosa !
    A scuola non riuscivo mai a memorizzare le province della Basilicata,
    chissà perchè.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.