18.4.14

ENI & MARCEGAGLIA: DUE INQUINATORI RIUNITI AL POSTO DI UNO




di Gianni Lannes


Peggio di così. Sempre più in basso: complimenti a Renzi! Non c'era di meglio della Marcegaglia a capo dell'Eni. Una di razza padrona al vertice industriale, già foraggiata con denaro pubblico elargito da politicanti riciclati, per mantenere inceneritori di rifiuti che uccidono la vita e l'ambiente, compresa l'agricoltura e l'ecologia. 

Quanto all'Eni che dire? Il peggior inquinatore d'Italia, basta vedere come ha ridotto la Lucania, dove al posto dell'acqua sgorga l'oro nero che ha inquinato anche le falde acquifere, oltre alle coscienze e alle persone.

In Italia, ormai, i veleni di Stato e quelli privati, ma addirittura sbarcati o precipitati dall'estero, devastano aria, acqua, cibo, terra e mare. Infliggono menomazioni alle persone, e infine le uccidono. Altro che fatalità. Bambini, donne, uomini che sarebbero sani e vivrebbero a lungo felici e contenti. Invece, si buscano pure l'aerosolterapia bellica coattiva, a base di scie chimiche targate United States of America. 

Qui nel Belpaese i bimbi si ammalano più che nel resto d'Europa. Lo Stivale è stato ridotto dai politicanti parassiti, subordinati ai potentati stranieri, in una discarica a cielo aperto.

Il sistema di potere si arricchisce sulla pelle della popolazione, specula sui corpi, fa profitti sui desideri e sulle vite. Nevvéro Veronesi?

I veleni trasudano dal cuore del Belpaese e non risparmiano asili, scuole, ospedali, abitazioni, piazze e giardini.

Il pericolo è racchiuso nei gesti più naturali: respirare, bere, mangiare, giocare, pensare, parlare, scrivere, amare. L'unica via è la consapevolezza critica di ogni essere umano. Via per sempre questi ladri di vita e di futuro. 

Il vero problema in fondo è la passività, sicuramente l'inerzia collettiva, o forse la codardia. Però, nel sorriso di un pargolo e nello sguardo di un vecchio c'è qualcosa che infonde speranza e alimenta l'energia per combattere il male.



1 commento:

  1. Ho lanciato un urlo quando ho sentito alla radio la notizia, lavoravo e la cliente si è spaventata
    ma poi abbiamo pensato di preparare una cena per lei e i suoi 'amici' siamo entrambe pessime cuoche !

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.