10.3.14

LA COMMISSIONE EUROPEA FINANZIA L'ASSOCIAZIONE OMOSESSUALE ILGA COLLEGATA ALLA PEDOFILA NAMBLA





Interrogazioni parlamentari
20 dicembre 2011           
E-012149/2011
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Konrad Szymański (ECR)

 Oggetto: Finanziamento della Commissione per l'associazione internazionale di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali ed intersessuali     
                 Risposta(e)

"Ad oggi, la Commissione è stata uno dei principali finanziatori dell'associazione internazionale di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali ed intersessuali (ILGA) per alcuni anni. Dal 2007 al 2010 detta associazione ha ricevuto dalla Commissione una cifra complessiva pari a 4 107 457,12 euro, vale a dire oltre un milione di euro l'anno. La maggior parte di tale importo proviene da un programma di finanziamenti della DG EMPL chiamato PROGRESS, da cui l'ILGA ottiene una sovvenzione operativa che copre fino all'80 % dei propri costi di gestione.

L'attività fondamentale dell'ILGA consiste nell'influire sulla legislazione al fine di assicurare diritti alle persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali ed intersessuali, specificamente nell'ambito dei matrimoni e degli istituti sostitutivi del matrimonio.

L'Unione europea non ha in realtà alcuna competenza dal punto di vista del riconoscimento dei matrimoni o del diritto di famiglia.

1. Su quale base giuridica concede la Commissione sovvenzioni operative ad associazioni le cui attività fondamentali esulano dalla sfera delle competenze dell'UE?

2. Per quale motivo ha la Commissione deciso di sostenere associazioni con attività volte a modificare il diritto degli Stati membri? Tale argomento è particolarmente controverso nel caso di paesi come la Polonia, sottoposta a questo genere di pressioni lobbistiche in merito al proprio diritto di famiglia e che ha dichiarato la propria indipendenza normativa in tale campo (cfr. dichiarazione della Repubblica di Polonia sulla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea).

3. Riconosce la Commissione che, diventando un importante finanziatore della succitata lobby che opera in Polonia e in altri Stati membri, essa agisce al di fuori delle proprie competenze e viola fattualmente il principio di sussidiarietà sancito dai trattati (articolo 5, paragrafo 3, del TUE)?".



La Commissione ha risposto sostenendo che possedeva veramente l’autorità per finanziare le attività della lobby omosessuale perché ha il potere di "adottare misure per combattere la discriminazione fondata sulle tendenze sessuali".

Più di recente, il deputato Godfrey Bloom del UK Independence Party (UKIP) ha chiesto alla Commissione europea di spiegarsi. Indicò direttamente le informazioni prese dal sito web ILGA-Europe mettendo in luce che oltre il 70 per cento del bilancio del gruppo lobbistico viene riscosso dai contribuenti.
Bloom ha chiesto ai commisari europei:”Data la percentuale del suo contributo al finanziamento della ILGA-Europe, la Commissione ritiene che la ILGA-Europe possa essere descritta come una ‘organizzazione non governativa’ o come parte della ‘società civile’?”

Bloom ha anche sollevato preoccupazioni circa la potenziale influenza dei donatori ricchi, come il miliardario George Soros sui gruppi che stanno sovvenzionando. “C’è il rischio che persone come George Soros possano ‘comprarsi” una o più organizzazioni non governative che dipendono economicamente dalle loro donazioni?”
“Come valuta la Commissione l’impatto di questo particolare tipo di ‘filantropia’ sulla democrazia?”












5 commenti:

  1. Si spera che quando il problema toccherà direttamente la vita delle persone, esse si ribelleranno. Lentamente, con la scusa della lotta alla discriminazione, imporranno il divieto di opinione riguardo alla sessualità non tradizionale e naturale (etero), ancora una volta in diretta violazione della Costituzione. Prima o poi qualche parte lesa denuncerà e qualche magistrato tirerà fuori i coglioni. Speriamo.
    Ho notato che in questi giorni in Parlamento si parla molto di "parità di genere" invece che di "parità di sesso": stanno lentamente modificando il linguaggio, per farci abituare a dei concetti specifici e i giornali danno una mano. Non vogliono che si differenzi il sesso maschile e femminile ma solo il genere, il che è una negazione della scienza peggio che ai tempi di Galileo e un'offesa alla dignità e all'intelligenza umane.
    Siamo nelle mani di esseri senz'anima e senza umanità, il cui unico obbiettivo è la distruzione del genere umano come voluto da Dio e della natura, al fine di plasmerne di nuovi a immagine e somiglianza dell'opposto di Dio, ossia creati artificialmente attraverso un indottrinamento mirato e una propaganda volta a svuotare l'uomo della sua anima. L'uomo dovrà transumanizzarsi e giungere ad una "evoluzione".
    Sono concetti e verità dure da accettare per chi non crede che l'energia dell'universo che ci pervade origini da un'unica fonte (che gli uomini chiamano Dio, appunto) e che esiste un'energia opposta, in antitesi a Dio, che cerca di prevalere.

    RispondiElimina
  2. Consiglio la lettura di questo articolo

    http://www.gamerlandia.net/2012/08/15/tecniche-di-disinformazione-come-ingannare-le-persone/

    RispondiElimina
  3. Non sarebbe il caso ché il "lobby gay" si ribellasse contro la strumentazione di cui è l'oggetto? No! Inebriati dal riconoscimento sociale, al limite di scioccare la tolleranza popolare sfilano spogliati, fieri, ignorando di essere le vittime di un progetto ché dall'inizio dell'era industriale impegna i chimici a saturare la natura e i cibi di veleni, ormoni, come il luppolo pieno d'estrogeno nella birra. L'eiaculazione media dell'uomo moderno è 3 volte inferiore a quello del 1900. L'elogio dei gay nasconde il controllo demografico occulto e la distruzione della cellula famigliare come ultimo bastione contro la manipolazione di massa, il controllo mentale generalizzato. I "coming out" d'oggi sono stati orchestrati decenni fa da menti degenerate, da addetti di un neo-eugenismo demenziale ché pretende avvilire l'uomo comune e deificare un élite di oligarchi. E da chiedersi se la tendenza di certi uomini a sculettare sia "naturale" o conseguenza di una volontà ché ha consapevolmente provveduto a diffondere abbastanza sostanze chimiche nell'ambiente per far sballare l'identità sessuale.., cqfd! Non difendo l'eterosessualità, ciascuno faccia ciò ché crede volere con partners adulti.
    La più odiosa strumentazione dell'omosessualità è il suo uso per decriminalizzare la pedofilia d'élite dei nonni ricchissimi, organizzatissimi, a chi piace giocare con in nostri ragazzini prima di annientarli come oggetti intercambiabili. Il finanziamento europeo è da inserire in questo contesto, si preparano nuovi futuri bambini schiavi prepuberi già depravati da stuprare e dilaniare.
    Ci vogliono tutti castrati, sterili. Un uomo asessuato è più produttivo. La sessualità sarà l'appannaggio di un élite depravata, certi di noi potranno parteciparci, come vittime di rituali abominevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto ben detto Claude, e si! La comunità omosessuale dotata di pensiero critico più colta dovrebbe ribellarsi a questa strumentalizzazione assurda di cui è oggetto, proprio come i cinquestelle dovrebbero ribellarsi alla strumentalizzazione di cui sono oggetto. Da un lato si fa di tutto per distruggere il matrimonio, da un lato per far sposare i gay.

      Elimina
  4. Non vedo perché coppie gay non potrebbero diventare famiglie godendo degli stessi diritti e obblighi. Nostre sorelle e fratelli gay sono ugualmente degni di accompagnare bambini nella loro crescita in qualsiasi tipo di famiglia ricomposta. L'orientamento sessuale diverso praticato da una minorità nei gruppi umani dovrebbe incitare al pudore più ché l'ostentazione in ambienti dove crescono bambini, ai quali non importa nient'altro ché l'Amore e la disponibilità nel rispetto della loro integrità, in una cellula famigliare dove trovano ascolto e dedizione. La diversità nei gruppi umani è salutare e sempre una ricchezza in più, non è l'orientamento sessuale a determinare la fiducia di un bambino in un adulto. Prima di essere gay o etero siamo esseri umani sensibili alla necessità di curare i bambini con Amore.
    Mio scopo è denunciare un certo tipo di pedofilia d'élite ché mi ripugna indagare ma ché deve essere svelata perché rispecchia chiaramente il totale disprezzo per la vita e la dignità umana dei più alti "dignitari", superpotenti oligarchi della finanza internazionale ché decidono la sorte dell'umanità. Uomini al tramonto della vita, ché dispongono di ragazzini schiavi sessuali usa e getta, tra due riunione dove determinano quale sostanze in quale quantità spruzzare sulle popolazioni ignare per asservirle definitivamente. Sono questi pedofili ché debbono attirare la nostra attenzione, sono immersi discretamente negli più alti ambienti decisionali dove condizionano negativamente quasi tutti gli aspetti della nostra vita e portando avanti un agenda ché prevede lo sterminio della più gran parte di noi. Si possono rintracciare, indagare condannare e rinchiudere tutti. Cominciamo l'indagine dalla città militare di Cecchignola, studiamo chi sono i mandanti di MK ultra, Monark, le gerarchie nei e sopra i servizi segreti. Staniamo questa gentaglia, mandiamo nostri migliori segugi sulle loro tracce invece di smantellare le nostre polizie per quella europea. Potremmo capire quale fine hanno fatto una quota delle migliaia di bambini ché scompaiono tutti gli anni in Italia.

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.