8.2.14

BOMBE AL FOSFORO UNITED STATES OF AMERICA NEL MARE ADRIATICO



di Gianni Lannes


Al largo del Gargano al termine della seconda guerra mondiale i cosiddetti "alleati" angloamericani, come ben sanno la Nato ed il governo italiano unitamente alla marina militare italiana, hanno realizzato la più grande discarica del Mediterraneo di armi chimiche, proibite dalla Convenzione di Ginevra del 1925 e, in seguito, dal Trattato di  Parigi del 1993. Dal 1946 ad oggi, da questo ammasso informe (1 milione di ordigni caricati con aggressivi chimici come l'iprite e il fosforo), emergono casualmente a causa della pesca o per via delle correnti marine. Le prime vittime sono i lavoratori del mare, ossia i pescatori. Ma anche tutti i consumatori di pesce. Infatti, un decennio fa l'Icram, ha realizzato uno studio scientifico campione accertando l'inquinamento della catena alimentare. 
inchieste giornalistiche documentate:




Nessun commento:

Posta un commento

Gradita firma degli utenti.