11.11.13

IL RISVEGLIO DELL’UMANITA’: AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI

Stretto di Messina






di Gianni Lannes


Guerra e sempre solo guerra per rubare con violenza le risorse vitali dell'umanità. E nuove armi di distruzione di massa: l’aerosolterapia bellica con dispersione quotidiana di sostanze tossiche nell’aria. 

Dal 2001 è in atto una militarizzazione sempre più accentuata della società occidentale. Si producono sempre più armamenti per ammazzare chiunque non ubbidisce al nuovo ordine mondiale. 

Nell’educazione dei giovani ci vuole una cultura di pace. Non estetica, bensì etica. Non è una questione di prodotti né tantomeno di teorie economiche o sociali che programmano le persone. 

La libertà è recidere i legacci dell’indottrinamento automatico imposto dall’alto. La libertà smantella strutture inibenti e artificiali del pensiero umano.

La libertà non si reca al mercato per scegliere un illusorio programma economico per le masse. Non è l’economia a determinare tutto, ma l’autodeterminazione dei popoli.

Ogni giorno piovono veleni dal cielo, e noi abbiamo paura ad attraversare la strada! Che vita è, quella che ci rimane? L’impotenza è solo uno stato d’animo da combattere dentro noi stessi, prima che fuori.

Il nostro Paese può dare un segno di civiltà a tutto il mondo, adesso, ora. E' in corso non solo una guerra ambientale per telecomandare le forze della Natura e usarle contro l'umanità per dominarla completamente, ma anche per assoggettare le nostre menti. Siamo noi che accettiamo di essere controllati e ispezionati. L'oppressione cova proprio dentro di noi. Riteniamo di non poter far nulla e così diventiamo complici dell'indifferenza. Siamo i migliori carcerieri di noi stessi.

Un salto evolutivo. Bisogna vivere in un mondo migliore, non soltanto sognarlo ad occhi aperti. Ognuno di noi può fare qualcosa. Tutti assieme possiamo fare migliaia di cose e mutare in positivo il mondo. Non siamo cavie da mantenere imprigionate in una gabbia. Non abbiamo che da perdere le catene. Su la testa!

Nessun commento: