28.11.13

EUROPA: 480 BOMBE NUCLEARI DEGLI STATI UNITI D’AMERICA.IPOTECA SULLA DEMOCRAZIA







di Gianni Lannes

Se la guerra fredda è terminata nel 1989 con la caduta del muro di Berlino, allora tutti questi ordigni atomici - modello tattico da 30 a 170 chilotoni cadauno a cui ora la Boeing su mandato del Pentagono sta applicando la guida satellitare - di proprietà nordamericana che risalgono agli anni ’60, che ci fanno nel cuore del vecchio continente? Perché il Trattato internazionale (TNP) di non proliferazione è carta straccia? Lo stato di diritto è solo una finzione. Le autorità politiche dell'Ue tacciono o fingono di non sapere. E il problema non è proprio in agenda.

I popoli europei subiscono ancora una forma di dominazione a stelle e strisce, mentre il ruolo delle basi è quello non di proteggere, bensì di controllare il territorio ed influenzare (telecomandare) la feccia politica al timone. La nostra sovranità europea, e a maggior ragione quella italiana da 70 anni, è stata demolita progressivamente nel corso degli ultimi due decenni. Noi non abbiamo la possibilità di controllare quanto avviene sul nostro territorio e nel nostro antico continente.


Le bombe nucleari sono una forma di sudditanza bellica dell’Europa. Su questo pericoloso arsenale non abbiamo alcun tipo di controllo. Secondo un rapporto della Difesa statunitense, tali ordigni ha un potenziale distruttivo pari a 900 volte quello sprigionato su Hiroshima dove fu sganciata nel 1945 una bomba da 13 chilotoni. Questo documento dell’US Air Force attesta che «la maggior parte dei siti nucleari in Europa non rispetterebbe gli standard di sicurezza necessari».

La Nato è la base della presenza militare straniera. A quando la fine dell’occupazione militare degli Stati uniti in Europa? A quando lo svuotamento degli arsenali nucleari nel nostro continente? A quando la liberazione della nostra terra?



 
fonti ufficiali:














 

http://www.acq.osd.mil/dsb/reports/ADA552762.pdf



















inchieste personali:




1 commento:

  1. Per me le tengono qua perché non sanno come smaltirle...dovesse esploderne una sono certo che si parlerebbe di un attacco terroristico

    RispondiElimina