22.3.13

LIBERIAMO L'ITALIA





di Gianni Lannes

Se la sovranità appartiene di diritto legale al popolo sovrano, se il denaro è dei cittadini, perché allora le banche (istituzioni private) prestano i quattrini speculando con il signoraggio? In primo luogo la BCE di mister Draghi Mario (uno dei traditori della patria), servitori di due e più padroni (Goldman Sachs & Bilderberg Group & Trilateral Commission).

Il nodo cruciale da sciogliere è sotto gli occhi: l’Italia è notoriamente ostaggio della Banca Mondiale, del Fondo Monetario Internazionale e appunto della rinomata ditta criminale BCE.


Il punto è classico: chi controlla i controllori al vertice? Nessuna anima viva. Dopo i Trattati di Maastricht e di Lisbona, i Parlamenti nazionali sono stati definitivamente esautorati e le Costituzioni sospese. Ergo: con queste regole antidemocratiche nessun mago può ristabilire la legalità e restituire la sovranità perduta. Chi millanta tali possibilità mente spudoratamente. Inoltre, è da ingenui, se non da cretini o servi nel caso peggiore, chiedere al potere per conto terzi (ossia delegato dall’estero) di riformarsi. Non è sanando qualche spreco istituzionale che si rimette in sesto un Paese, ma azzerando il debito pubblico (superiore a 2 mila miliardi di euro), frutto di una colossale truffa e di una gigantesca speculazione finanziaria a danno del popolo italiano e dei popoli europei (ma non solo). Occorrono misure drastiche.

Una dittatura si abbatte: punto e basta, senza troppe chiacchiere. E noi italiani siamo privi oltre che di sovranità anche di libertà.

C’è un problema ormai insopportabile, incancrenito: la massoneria, infiltratasi da tempo immemorabile anche nel Vaticano. Un miscuglio nebuloso di sette segrete che tramano nell’ombra da troppo tempo impunemente. Sarebbe ora di smascherarne tutti i componenti ed i caporioni, per poi spazzarli via definitivamente (in senso legale ovviamente). Questi individui demoniaci vogliono instaurare un nuovo ordine mondiale sulla pelle di gran parte dell’umanità. Il punto di partenza potrebbe essere l'inchiesta giudiziaria del magistrato Agostino Cordova, decollata dalla Calabria e poi passata di mano ad altri magistrati per via della competenza territoriale, ed infine incredibilmente archiviata.

Domanda facile: perché in Italia non si rimuovono i segreti istituzionali e della NATO?  
Uno Stato che agisce all’insegna dello spreco e della liquidazione forzata delle fonti di reddito proprie ma soprattutto dei suoi cittadini, va rivoluzionato senza tanti giri di parole per garantire democrazia, liberta e giustizia sociale.

Vige il motto: divide et impera. Breve riflessione a margine: la pratica dell’odio e della paura rende le masse sempre più manipolabili. E' l'ora di unire, non dividere le forze buone in campo, senza più abbagli grulleschi. Non abbiamo bisogno di comici vip che incassano fior di milioni con le loro stravaganze e si danno pure delle arie da montati. L'Italia non è uno Stato di diritto, ma un sistema forte e prepotente di apparati e consorterie in finta concorrenza, grazie alla nostra passività e disattenzione.

Hic et nunc. Liberiamoci di queste catene e restituiamo dignità al nostro Paese. Abbiamo l'obbligo verso i giovani e le future generazioni, di fare qualcosa di concreto e positivo. In una parola: il bene comune. 


Britannia, unità navale di proprietà della regina Elisabetta Windsor, al vertice della massoneria inglese


Britannia: do you remember? Vediamo un pò se al pensionato d'oro, anzi di platino, Giuliano Amato (papabile prossimo presidente della Repubblica) torna la memoria. E' stato lui, uno di quelli che ha maggiormente contribuito a tradire l'Italia dopo il famigerato incontro del Britannia.

Ragionier Grillo ha qualcosa da dire a proposito dell'incontro segreto da lei tenuto nel 2008 con l'ambasciatore USA, Ronald Spogli? Nel suo esclusivo interesse, si attendono esaurienti spiegazioni. Altrimenti, il suo ostinato silenzio sarà eloquente anche per ciechi, sordi e grullini, pardon grillini.


l'incontro segreto di Beppe Grillo con l'ambasciatore USA:

http://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/4aprile2008.pdf

EIR:



6 commenti:

  1. E' giusto che chi evade sia perseguito, ma solo nel caso in cui le tasse siano sostenibili. La tassazione in Italia, che superera' il 54% nel 2013, non e' sostenibile ed e' anticostituzionale, quindi chi evade per portare a casa due spiccioli lavorando come un mulo fa bene a farlo! La campagna contro l'evasione fiscale e' troppo generalista e fa di tutta l'erba un fascio. Ci sono persone che sono effettivamente dei "parassiti" della societa' (Grillo, per esempio), ma ci sono anche tanti italiani che lavorano sodo, le cui aziende o imprese vengono strozzate dalla tassazione e chiudono i battenti, proprio perche' pagano le tasse. Farebbero meglio ad evadere e restare attive, piuttosto che pagare e dichiarare bancarotta. Il mondo sta andando al contrario e la gente ancora non se ne accorge.

    RispondiElimina
  2. ANZICHE' 15 DOMANDE GLIENE RIVOLGO UNA SOLA.

    MA QUESTE DOMANDE LE FA SOLO A GRILLO O ANCHE A TUTTI GLI ALTRI ESPONENTI POLITICI?
    E SE LE HA FATTE, QUALI SONO STATE LE LORO RISPOSTE??
    gRAZIE

    RispondiElimina
  3. Egregio anonimo "unovaòeuno", solo per questa volta viene pubblicato il suo commento. Chi si nasocdne come nel suo caso dietro l'anonimato non ha il diritto di porre domande (pretestuose). In ogni caso, se avesse letto dato un'attenta occhiata a questo blog non ci avrebbe fatto perdere tempo. La critica costruttiva (le domande) sono il sale della democrazia. Sono le mancate risposte del suo capetto Grullo e di tutta la casta di politicati da baraccone il dramma! Il nostro Paese ha bisogno di teste pensanti non di tifosi o di adepti come nel suo caso! Esca allo scoperto...

    RispondiElimina
  4. Voi adepti di Grillo siete patetici. Sputate sentenze contro tutti e tutto, in molti casi anche giustamente, ma non osate mettere alla prova veramente il vostro padrone, quasi temendo che se la verita' venisse fuori finirebbe anche il trip che vi state facendo grazie alle sue parole drogate. Preferite un bel trip, finche' dura, piuttosto che la verita'. Certo, cosi' e' facile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Antonio!

      Secondo te è inutile sperare ché gli eletti M5S abbiano o si riprendono indipendenza dal guru e il comico, è impossibile ché gli eletti del popolo italiano si affranchino e costituiscono un alternativa vera alla politica marcia?

      E illusorio cercare di fare evolvere la tragica situazione italiana impegnandosi nelle istituzioni della fasulla democrazia?

      Se lo fosse, illusorio, tramite quale canale potremmo ritrovare la sovranità?

      L'unica possibilità non può essere di aspettare ché il sistema si riformi per via delle sane critiche come quelle ché si leggono su questo sito. Questo sistema va avanti "con" o senza il consenso della gente.
      Prima ché il popolo si fermi e vada a milioni a Roma occupare le istituzioni e non muoversi più fino ché si ritorni alla sovranità completa del paese, quanto tempo si vorrà?

      Elimina
    2. Ciao Claude,
      In Italia non avverra' la mobilitazione popolare che tu auspichi. Potrebbe avvenire in Spagna, o in Francia, cioe' in paesi che hanno una storia di lotta per l'indipendenza e per i diritti. L'Italia e' appena uscita dalla sudditanza alle famiglie nobili, dai Savoia ai Medici ai Borboni, dopodiche' e' diventata suddita del Duce e, fatto fuori lui, dagli stessi che lo hanno fatto eliminare, cioe' gli anglo-americani. Oggi, nonostante mezzo secolo di governo "democratico", siamo ancora burattini nelle mani dello Zio Sam e della Regina Elisabetta, con l'aggiunta di un gesuita che si chiama Francesco I e che probabilmente e' una delle figure di potere chiave per la realizzazione del New World Order (che ai tempi di Hitler si chiamava semplicemente "New Order"). Gli unici che potevano mettersi di traverso, cioe' Aldo Moro, Mattei e Falcone, con qualche vero giornalista, sono stati ammazzati. Pure Craxi, che criticava i trattati europei e la politica globalista della finanza, e' stato eliminato con un bel colpo di stato mascherato da inchiesta giudiziaria.
      Quindi, come vedi, siamo messi male, anche perche' la gente rifiuta l'idea di far parte di una colonia anglo-americana dove la democrazia non e' mai esistita. Rifiuta l'idea che esista effettivamente il progetto di dominio globale chiamato New World Order. Rifiuta l'idea che la Germania, con l'aiuto degli Americani e degli Inglesi, stia diventando di nuovo la forza dominante in Europa che cerchera' di impossessarsi della proprieta' privata, dei beni e dei tesori degli altri paesi, debitamente deindustrializzati e ridotti a mere colonie impotenti.
      Se la gente non inizia a considerare la possibilita' che queste cose non siano il delirio di povere menti malate di cospirazione e non capisce che le cospirazioni esistono di fatto da parte del potere nei confronti della gente, non potremo mai costruire qualcosa di serio. La prova di questo e' Grillo ed il M5S, che si approfittano dell'ignoranza e della scarsa conoscenza delle masse per acquisire potere sotto le spoglie di un movimento che tu auspichi.

      Elimina

Gradita firma degli utenti.