9.6.12

I 5 QUESITI AL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO MARIO MONTI _1


----Messaggio originale----
Da: giannilannes@
Data: 08/06/2012 12.17
A: <
segreteriadelportavoce@governo.it>
Ogg: R: Cinque quesiti al Presidente del Consiglio Mario Monti

Alla cortese attenzione di Silvia Colombo (segreteria particolare del Presidente) ed Elisabeta Olivi (Portavoce del Presidente)

Buongiorno! Attendo dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, una cortese risposta alle mie 5 domande, non un semplice comunicato stampa che non tocca i nodi da me evidenziati. Mi auguro che il Primo Ministro non eluda i miei quesiti. Come è noto in uno Stato di diritto, la trasparenza è un requisito fondamentale della democrazia. In attesa di un positivo riscontro vi trasmetto i miei cordiali saluti!

Gianni Lannes



----Messaggio originale----
Da:
segreteriadelportavoce@governo.it
Data: 08/06/2012 12.04
A: "'giannilannes@

Ogg: R: Cinque quesiti al Presidente del Consiglio Mario Monti

Grazie per averci scritto. In merito alle domande poste, La informiamo che è stata pubblicata sul sito www.governo.it una precisazione della Presidenza del Consiglio in merito. Di seguito il link diretto al comunicato.

Cordiali saluti.
Segreteria del Portavoce

 
Da: giannilannes@ [mailto: giannilannes@]
Inviato: martedì 5 giugno 2012 09:43
A: Segreteria Del Portavoce
Cc: Ufficio Stampa - Portavoce
Oggetto: Cinque quesiti al Presidente del Consiglio Mario Monti
Priorità: Alta

Alla cortese attenzione di:
Silvia Colombo (capo segreteria particolare del Presidente)
ed  Elisabetta Olivi (portavoce del Presidente)

Gentili dott.sse,
sono un giornalista freelance con esperienza internazionale. Sto portando a termine un'inchiesta e in ragione della trasparenza democratica di uno Stato di Diritto come l'Italia, mi rivolgo a Voi per porre all'attuale Presidente del Consiglio dei Ministri, Professore e Senatore a vita, Mario Monti, alcune semplici domande.

1) Signor Presidente, lei è ancora membro del "Senior European Advisory Council" di Moody's?
2) Signor Primo Ministro, a tutt'oggi, lei è uno dei presidenti del "Business and Economics Advisors Group" dell'Atlantic Council?
3) Signor Premier, se si è effettivamente dimesso dai suddetti incarichi, per quale ragione non ha ufficializzato e rese note all'opinione pubblica le sue dimissioni, come nel caso (24 novembre 2011) di Goldman Sachs, Trilateral e Bilderberg?
4) Signor Presidente, qualora non avesse ancora rassegnato le dimissioni da tali incarichi, non le sembrano in macroscopico conflitto di interessi con la sua "responsabilità" di Governo?
5) Infine, signor Presidente, per quale ragione sul sito istituzionale del Governo Italiano (Presidenza del Consiglio dei Ministri) alla voce biografia del presidente Mario Monti, risulta soltanto la sua data di nascita e la notizia di nomina a senatore a vita del 9 novembre 2011?

In attesa di un tempestivo riscontro nell'interesse reale della democrazia in Italia, le porgo i miei cordiali saluti! 
Gianni Lannes

2 commenti:

  1. non c'era bisogno di chiederlo, è riportato chiaramente sul sito ufficiale:

    www.aspeninstitute.it/istituto/comunita-aspen/comitato-esecutivo


    questo incarico cosa comporterebbe?

    RispondiElimina
  2. Sappiamo perfettamente, da anni, che Mario Monti è membro di Aspen Italia nonché di Bruegel e quant'altro. Ma il dovere giornalistico è di porre domande. I politicanti con responsabilità di governo hanno il dovere di rispondere correttamente. L'Aspen, tra l'altro, è finanziato da fondazioni come Ford e Rockfeller che in passato hanno appoggiato colpi di stato in Sudamerica (ad esempio in Cile). Ad ognuno il suo mestiere. Lei che si firma con uno pseudonimo e pretende risposte da noi, che fa nella vita?

    RispondiElimina

Gradita firma degli utenti.